Lunedì 22 Ottobre 2018 - 13:36

Al teatro Sannazaro “L'Arcobaleno Napoletano” di solidarietà

di Mimmo Sica
NAPOLI. «Il numero dei casi di melanoma negli ultimi dieci anni si è raddoppiato, da 7mila del 2007 a 14mila del 2017. La causa sono i cattivi stili di vita soprattutto dei giovani che si espongono al sole nelle ore più calde del giorno e alle lampade solari. Oggi si sono fatti notevoli passi avanti con l’immunoterapia grazie alla combinazione di due farmaci: il Nivolumab e il Pembrolizumab. I risultati sono stati molto incoraggianti. A due anni è ancora vivo il 64% dei pazienti. Si pensa, con una proiezione a 10 anni, che si possa elevare ancora di più la percentuale dei pazienti che possono guarire dal melanoma, raggiungendo il 45%. È molto importante fare informazione per prevenire questo cancro e incentivare la ricerca. Per la raccolta delle risorse economiche sono fondamentali iniziative come “L’Arcobaleno Napoletano” che è nata grazie all’incontro con l’attrice e cantante Anna Capasso e il giornalista Diego Paura, particolarmente sensibili al problema». 
Così al teatro Sannazaro Paolo Ascierto, direttore dell’unità “Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative” del “Pascale” e presidente della “Fondazione Melanoma onlus”, in apertura dell’“Arcobaleno napoletano”. In sala anche il direttore generale Gennaro Parisi. La manifestazione, giunta alla sesta edizione, ideata dall’attrice e cantante Anna Capasso (che indossava un meraviglioso abito della maison “Vicoli Santi” di Luciano Esposito) e diretta artisticamente da Diego Paura, è dedicata alla memoria di Ileana Bagnaro, scomparsa prematuramente per un male incurabile. L’evento, come da tradizione, si è tenuto nella “bomboniera di via Chiaia” e ha fatto registrare, ancora una volta il “sold out” a dimostrazione che i napoletani rispondono numerosi e compatti quando c’è bisogno di solidarietà per un fine benefico.
La serata di musica e tradizione partenopea e di consegna di riconoscimenti ad eccellenze della Campania è stata condotta brillantemente da Fatima Trotta. Le premiazioni sono state intervallate dalle “incursioni” dell’“amico di sempre” della kermesse, lo showman Enzo Calabrese. La “carrellata” dei premiati è stata aperta da Enzo D’Errico (categoria “Giornalismo”) che ha ricevuto il riconoscimento da Luciano Schifone. Quindi Isa Danieli (“Teatro”) che ha declamato la poesia di Eduardo De Filippo “Nun me guardate”: ovazione per lei. È stata premiata dal giornalista, già direttore del Tg4 e scrittore Emilio Fede; Giacomo Rizzo (“Teatro”) premiato dall’assessore comunale Alessandra Clemente; Gianluca Di Gennaro (“Cinema”); Enzo e Sal e Simone Schettino (“Cabaret”), quest’ultimo appauditissimo per una sua prolungata performance; Luca Abete (“Televisione”) premiato da Diego Paura; Miriam Candurro (premiata dal direttore del settimanale “Tutto” Francesco De Angelis), Fabio De Caro e Fabio Fulco (“Soap & Fiction”), Sal Da Vinci (“Musica”), Margherita Dini Ciacci (“Istituzioni”), Sal De Riso (“Maestri della Tradizione”).
Tra le tante “incursioni” Calabrese ha intervistato brevemente Emili Fede, il direttore del “Roma” Antonio Sasso, il maestro Bruno Lanza ed Antonio Ferrieri titolare di “Cuori di sfogliatella”, che ha offerto - tra l’altro - anche la maxi-torta finale. Fede con una frase sintetica, ma chiara ed esaustiva ha fatto capire l’importanza della solidarietà. Ha detto: «alziamoci e facciamo concretamente qualche cosa per combattere questo terribile male». Sasso ha ricordato che «sono anni che affianchiamo l’iniziativa di Diego e Anna e ci mettiamo tutto il cuore». Lanza, recentemente colpito dal male in uno degli affetti più cari, ha ribadito che non bisogna girarsi dall’altra parte perché il cancro è dietro l’angolo per ciascuno di noi. «Ciascuno per quanto può deve contribuire a debellare questo male» .«Ancora una volta - ha dichiarato Ferrieri - abbiamo voluto essere concretamente vicino al’“Arcobaleno Napoletano” per contribuire concretamente alla sua nobile “mission”». 
Applausi scroscianti per Anna Capasso che ha interpretato “Reginella”, accompagnata al pianoforte dal maestro Francesco Pareti. Ringraziamenti per la padrona di casa, l’artista Lara Sansone che dal palcoscenico ha ribadito l’importanza dell’iniziativa. Anche Gigi D’Alessio ha voluto essere “presente” con un videomessaggio con cui ha salutato tutti e ha portato il suo sostegno. Quindi il momento dell’asta con cui Calabrese ha battuto il regalo fatto da Marek Hamsik: le sue scarpette. Anche quest’anno (ormai il terzo di fila...) il capitano del Napoli ha voluto salutare e inviare il suo messaggio di solidarietà con un videoclip. Le scarpette del calciatore azzurro se l’è aggiudicate uno spettatore offrendo 500 euro che si sono aggiunti all’assegno di 2mila euro raccolti dal Distretto Leo 108ya e consegnato a Paolo Ascierto. Fatima Trotta ed Enzo Calabrese hanno poi sorteggiato 10 premi messi a disposizione del pubblico offerti da “Fastweb Chiaia” e da “Siola”. I brani cantati da Sal Da Vinci, che si è accompagnato al pianoforte, hanno fatto da preludio al taglio della gigantesca quanto maestosa torta (nella foto di Marco Sommella) con cui è terminata la serata. Il pubblico prima di andare via ha potuto gustare un delizioso buffet servito nel foyer del “Sannazaro”. 
La serata, curata per la regia da Maurizio Palumbo, sara videotrasmessa dal 24 dicembre sul canale digitale “Napoli Live”. 
Il fotografo ufficiale è stato Marco Sommella. La manifestazione è stata realizzata grazie alla collaborazione con i partner “Rossopomodoro”, “Cuori di sfogliatella”, “Kenon”, “Goodman Diamonds”, “Ciro Florio”, “Autouno”, “Kilesa”, “Siola”, “Cargomar”, “Alberto Napolitano pianoforti”, “S.c.i.”, “Pl Print”, “Donna Margherita”, “Regalsport”, “Bonsai”, “Security Eye”, “La serra”, “Fastweb Chiaia Store”, “Energia Ora”, “Vip Vittorio Pappalardo”, “Connola”, “Gennaro Apicella”. Media partner “Radio Marte”, “Radio Marte 2”, “Napoli Live Tv”, “We Can Dance”, “Pink Life magazine”, “Tutto Settimanale”.

20:38 9/12

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis