Sabato 16 Dicembre 2017 - 6:24

Viktoria Mullova per l'associazione Alessandro Scarlatti

NAPOLI. Giovedì 16 novembre 2017 alle ore 20.30 al teatro Sannazaro per la stagione concertistica della Associazione Alessandro Scarlatti una suprema e celebrata virtuosa del violino come Viktoria Mullova (nella foto), artista raffinata, curiosa, mai banale o superficiale, si dedica alla musica popolare e d’autore brasiliana con il concerto intitiolato “Stradivarius in Rio”. La Mullova, accompagnata da alcuni splendidi musicisti, (provenienti dal Brasile, come il chitarrista João Luis Nogueira Pinto, e dall’Inghilterra come il violoncellista Matthew Barley e il percussionista Paul Clarvis),  presta la sua arte, che tutti ha incantato e affascinato in Beethoven, Bach, Vivaldi, Schubert, Prokofiev, Mendelssohn, per un’appassionata lettura della ricca, sofisticata e appassionante tradizione musicale in Brasile. Una vera sfida per un’interprete classica, che pure mostra di sapere improvvisare con grazia, profondità e grande gusto, ripercorrendo pagine superbe di Marisa Monte, Caetano Veloso, Antonio Carlos Jobim, Zéquinha de Abreu, Pixinguinha, Waldir Azevedo. Questo è stato il primo progetto non classico che la Mullova ha ideato e prodotto da sola; il progetto ha preso forma negli anni, finchè nell’agosto 2013 il gruppo prescelto si è ritrovato a Rio de Janeiro per registrare un cd nel corso di tre entusiasmanti serate; sulla copertina del disco (il terzo fuori dal repertorio classico) Viktoria Mullova troneggia in controluce brandendo il suo Stradivari sulla baia di Guadabara, a Rio de Janeiro. Lo straordinario talento di Viktoria Mullova si è imposto all’attenzione internazionale quando vinse, nel 1980, il 1° Premio al Concorso Sibelius di Helsinki e nel  1982 la Medaglia d’oro al Concorso Ciaikovskij. Nel 1983 con una fuga drammatica e ampiamente pubblicizzata si rifugiò all’Ovest. Da allora ha suonato in tutto il mondo  con le  grandi orchestre, i più celebri direttori ed è stata  ed è ospite di  importanti Festival internazionali. E’ oggi conosciuta in tutto il mondo  per la straordinaria versatilità ed integrità musicale. La curiosità di Viktoria Mullova  fa si che ella abbia  esplorato ed  esplori tutto il repertorio per violino, dal barocco alla musica contemporanea, dalla world fusion alla musica sperimentale. "Più che trasformarmi ho esteso il mio viaggio. Resta sempre forte e irrinunciabile la mia relazione con la musica classica e romantica. Amo sperimentare, per questo sono andata fino in Brasile.  E in fondo anche Bach è molto divertente per chi suona e per chi ascolta”.

19:30 15/11

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli