Martedì 23 Ottobre 2018 - 20:05

Estate, la stagione che fa bene alla fertilità

La bella stagione fa bene alla fertilità. Il sole, il consumare frutta e verdura di stagione e lo stare all’aria aperta sono elementi che aiutano la capacità fertile nell’uomo come nella donna. «L’estate coniuga una serie di fattori che aiutano a migliorare la propria capacità riproduttiva», spiega Marina Bellavia, specialista in Medicina della riproduzione del centro per la fertilità ProCrea di Lugano. Il motivo? «In estate è più facile reperire la Vitamina D: un elemento importante che influisce positivamente sulla capacità riproduttiva», s’piega la dottoressa. Diversi studi internazionali hanno analizzato la relazione positiva che c’è tra vitamina D e fertilità, sia nelle donne sia negli uomini. «Nelle donne, per esempio, è stata riscontrata una correlazione tra la carenza di questa vitamina e un ampio spettro di disturbi ginecologici. Inoltre, le donne con livelli sufficienti di vitamina D hanno più probabilità di produrre embrioni di alta qualità e, quindi, più probabilità di rimanere incinta rispetto alle donne carenti di vitamina D», aggiunge la specialista di ProCrea. Negli studi condotti sugli  uomini, «la vitamina D viene correlata positivamente con la qualità del seme», sottolinea. Inoltre «una recente pubblicazione sulle rivista internazionale Human Reproduction ha confermato che questa vitamina aumenta il tasso di successi nelle terapie di procreazione assistita».

Ma dove si trova la vitamina D?

Innanzitutto il sole. «Basta anche un’esposizione di pochi minuti ogni giorno per migliorare lo stato di salute riproduttiva. Attraverso i raggi solari il nostro organismo assorbe infatti la vitamina D capace di contrastare i fattori negativi che influiscono sulla fertilità», aggiunge Bellavia.

L’alimentazione. La vitamina D è facilmente reperibile nei cibi. «Tra gli alimenti più utili alla formazione di vitamina D ci sono alcuni tipi di pesce come l’aringa, il tonno, lo sgombro e le sardine, inoltre l’olio di fegato di merluzzo, il burro, i formaggi e le uova». Ma, raccomanda la specialista, «è bene fare attenzione a cosa si mette in tavola. Una dieta corretta, ricca di prodotti stagionali come frutta e verdura aiuta a conservare un buon livello di fertilità. E in questo l’estate è probabilmente la stagione migliore».

Il tutto andrebbe accompagnato da una buona attività fisica. Conclude Bellavia: «L’eccessiva sedentarietà e il sovrappeso sono fattori che influiscono sulla capacità fertile. D’estate però è più facile stare all’aria aperta e fare qualche camminata in più rispetto all’inverno».

 

www.centrofertilitaprocrea.it

11:35 14/06

di Redazione

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano