Lunedì 20 Novembre 2017 - 14:13

«Anche Uber deve avere la licenza»

Il parere non vincolante dell'avvocato generale della Corte di giustizia. Ora si aspetta la sentenza

Gli Stati membri dell’Ue possono imporre a Uber l’obbligo di conseguire le licenze per il servizio taxi. È la conclusione cui è giunto l’avvocato generale della Corte di Giustizia dell’Ue Maciej Szpunar, nella causa che vede la multinazionale californiana contrapposta ad un’associazione professionale di tassisti spagnoli. Le conclusioni dell’avvocato generale non vincolano la Corte, che decide in piena indipendenza, ma indicano una soluzione giuridica nella causa. Per l’avvocato generale, pur rappresentando un’idea innovativa, Uber rientra nel settore dei trasporti, pertanto può essere obbligato a possedere le licenze e le autorizzazioni richieste dal diritto nazionale. La multinazionale californiana non beneficia infatti del principio della libera prestazione dei servizi, che è garantito dal diritto dell’Unione ai servizi della società dell’informazione.

16:35 11/05

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica