Mercoledì 15 Agosto 2018 - 9:11

Aeroporti e piano trasporti, il Sud messo ai margini

Il piano del Governo spacca l’Italia di nuovo, e questa è la novità, elimina del tutto gli aeroporti dal Sud

di Pasquale Clemente

 

Annuncio da brividi: 140 miliardi di investimenti per i trasporti. Per il Sud nulla di nuovo, annunci vecchi dieci anni. Con protervia, senza indulgenze, in maniera che definire razzista è un eufemismo, il piano trasporti del Governo spacca l’Italia di nuovo, e questa è la novità, elimina del tutto gli aeroporti dal Sud, uccidendo l’economia del Mezzogiorno in maniera definitiva e senza appello. Una follia. 

La scelta di questa mossa scandalosa nasce per la mancanza di progettualita’ che fa a capo a due soggetti, che hanno fallito in maniera definitiva nella loro capacita’ di Governo. De Luca ed Emiliano. Il primo si e’ occupato nell’ultimo anno solo di sistemare il figlio in Parlamento, distruggendo il comparto agricolo, portando la Campania davanti a un precipizio: mai tanti giovani ad emigrare, mai peggio il quadro economico; i due si sono distinti per non partecipare a nessuna programmazione progettuale, il secondo, Emiliano lo ha seguito a ruota. Hanno idee confuse, stanno portando il Sud alla catastrofe. Morale: nessuna regione meridionale avra’ mai un aeroporto internazionale e nessuna regione meridionale avra’ mai fette significative di economia legate al settore terziario. Non citiamo De Magistris, sugli aerporti, perche’ la sua totale inadeguatezza e’ ormai lampante, figuriamoci come avrebbe potuto un soggetto del genere pensare su Napoli e per Napoli alla grande. 

In tutta questa palude ovviamente le elites industriali del paese fanno una figuraccia magra, pensiamo a un Boccia, presidente di Confindustria, che avrebbe potuto dire mezza parola su questo aborto di piano. Zero. Il Sud e la Campania non avranno da qui a dieci anni un aeroporto internazionale non diciamo come Fiumicino o Malpensa, ma almeno come Pisa e Venezia, scalo che avrebbe potuto ambire a rilanciare occupazione e sviluppo. E soprattutto ad intercettare i crescenti e importanti movimenti turistici dall’Asia. Con il piano di sviluppo razzista del Governo il Mezzogiorno si avvia a  un altro decennio di buio pesto, di emigrazione e di decrescita.

16:51 22/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli