Sabato 18 Novembre 2017 - 1:50

Et voilà: il Governo cancella i superpoteri di Cantone

La decisione del Consiglio dei ministri

ROMA. Il Governo ha abrogato il comma 2 dell'articolo 211 del nuovo Codice degli appalti, quello che dava un importante ruolo all'Autorità nazionale anticorruzione presieduta da Raffaele Cantone. Si tratta dei poteri che davano all'Anac il potere di intervenire in alcuni casi senza aspettare un giudice. "Con un colpo di spugna l'Anac ha perso i suoi poteri", commenta la deputata M5S Roberta Lombardi. "'Il comma 2 è abrogato'. Molte volte i cittadini mi chiedono dove inizia la corruzione. Ecco, inizia da lì: da una semplice ed innocua frase come quella messa sopra tra virgolette" scrive la deputata su Facebook che ricorda: "Un anno fa, dopo gli scandali di Expo e Mafia Capitale, veniva approvato il nuovo codice degli appalti, una legge delega che dava un importante ruolo all'Anac di Raffaele Cantone. Di intervento e prevenzione. Il passaggio del nuovo codice che attribuiva più poteri è proprio il comma 2 dell'articolo 211".

17:09 20/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
TECNOLOGIA&INNOVAZIONE
di Michela Raiola
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica