Venerdì 18 Agosto 2017 - 14:39

Fatto a pezzi per gelosia, arrestato complice di Ciro

C''è un secondo arresto per l'omicidio consumato ad Aversa

CASERTA. C'è un secondo arresto nell'ambito delle indagini per l'omicidio di Vincenzo Ruggiero, l'attivista gay 25enne ucciso e fatto a pezzi per gelosia ad Aversa, in provincia di Caserta, lo scorso 7 luglio. In carcere è già finito Ciro Guarente, con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Ora il pubblico ministero della Procura di Napoli Nord ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di un cinquantunenne, residente a Ponticelli, per concorso nell'omicidio, detenzione, porto e cessione abusiva di armi. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa in seguito alle indagini dopo il fermo di Guarente e il ritrovamento del cadavere a Ponticelli. Oggi il gip ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del 51enne. Il suo ruolo nella vicenda ha trovato riscontro dopo l'interrogatorio di Guarente.

21:14 11/08

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale