Venerdì 14 Dicembre 2018 - 6:54

Muore falco colpito dai bracconieri, la denuncia del Wwf

Era stato recuperato dalle guardie venatorie e zoofile volontarie dell’Enpa nel Casertano

CASERTA. È morto il Lodolaio (Falco subbuteo), recuperato dalle guardie venatorie e Zoofile volontarie del Wwf e dell’Enpa, giovedì 4 ottobre nel territorio del comune di Piana di Monte Verna, nel Casertano. «Il fatto è di una gravità estrema - dichiara Piernazario Antelmi, delegato del Wwf Italia per la Campania - perché questo splendidio esemplare è morto colpito da gente senza scrupoli, che spara solo per il piacere di uccidere, ed ancora una volta si spara a specie protette senza prestare la minima attenzione. Il solco tra cacciatori rispettosi delle regole e bracconieri si fa sempre più stretto. Non è possibile confondere un falco con altra specie di Avifauna. Quindi l’abbattimento è stato voluto. Purtroppo non è il primo caso in campania dall'inizio della stagione venatoria e temiamo non sarà l'ultimo». «Il medico veterinario del presidio ospedaliero veterinario dell'Asl Na 1 centro del Frullone di Napoli mi ha confermato la presenza di pallini nel corpo dell'animale - spiega amaramente Alessandro Gatto, coordinatore regionale delle Guardie Giurate Volontarie del Wwf - Non hanno nemmeno idea dei danni che arrecano alla natura e alla biodiversità».

 

17:54 10/10

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno