Lunedì 20 Novembre 2017 - 18:43

Uccise il ladro, indagato per omicidio

Carlo Diana sparò e uccise un albanese che si era introdotto nel giardino della sua villa. Per la Procura la sua versione non coincide con gli accertamenti eseguiti

VILLA LITERNO. Carlo Diana, il meccanico di Villa Literno che nella notte tra il 20 e il 21 marzo del 2016 sparò e uccise un ladro albanese di 37 anni che era entrato nel giardino della sua villa, rischia il processo per omicidio volontario. Al meccanico è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini da parte della Procura di Napoli Nord con l’accusa di omicidio volontario. Inizialmente era indagato per eccesso di legittima difesa. Ma approfondite indagini hanno evidenziato elementi che non corrisponderebbero con la versione dell’uomo. Sembra, infatti, che ci siano incongruenze nel suo racconto arrivate dall’autopsia sul corpo dell’albanese, dalle immagini di una telecamera nei pressi dell’abitazione e dagli accertamenti balistici. Diana raccontò di essere stato svegliato dalla figlia che mentre rincasava aveva notato la presenza dei ladri nel giardino. Con l’albanese c’erano due complici che poi lo abbandonarono ferito all’ospedale di Aversa. Nel giardino i carabinieri rinvennero 7 bossoli. L’uomo raccontò di aver sparato dal balcone ma non con l’intenzione di uccidere. Per la Procura la sua versione non corrisponde al risultato degli accertamenti.

19:34 9/05

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano