Lunedì 11 Dicembre 2017 - 8:24

Vaccini, "appello" per 1700 scuole e 90mila studenti, l'Asl chiamerà chi non è in regola

A Napoli l'85 per cento dei bambini ha eseguito l'esavalente

NAPOLI. Una "campagna massiccia per le vaccinazioni" che "non possono rifiutare". E' l'impegno annunciato oggi dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in vista della riapertura delle scuola in Campania. De Luca, da sempre in prima linea nella difesa dei Vaccini, ha ricordato che "registriamo elementi di confusione e diversi orientamenti tra le regioni, mentre noi lanciamo una campagna massiccia per informare sui Vaccini. La Campania ritiene che vaccinare sia un dovere, non un optional". Per De Luca, il calo delle vaccinazioni, che ha portato il governo a varare le sanzioni, e' dovuto "a un rilassamento nel Paese che considera superati alcuni problemi sanitari; da piccoli la mia generazione aveva davanti immagini di bambini colpiti da poliomelite e quindi la vaccinazione era un'ancora di salvezza contro possibili tragedie. Il problema e' sembrato superato ma non e' cosi', perche' rischiamo il ritorno di queste malattie". De Luca ha anche attaccato "la campagna di disinformazione irresponsabile - ha detto - con la partecipazione dei Cinque Stelle, di componenti pseudoscentifiche e di comitati che ritengono di fare campagne senza tenere conto dei dati oggettivi che vengono forniti dalle istituzioni".
L’ANAGRAFE VACCINALE È APERTA
Le aziende sanitarie della Campania metteranno a disposizione delle scuole il database dell’anagrafe vaccinale e gli istituti potranno fare direttamente i controlli sulla situazione degli alunni. Anche qui però si attende il parere del Garante per la privacy. In Campania si stima che siano 90 mila gli alunni (interessate 400.000 famiglie) che dovranno sottoporsi alle vaccinazioni nei prossimi mesi. A Napoli solo l'85% dei bambini ha eseguito l'esavalente (Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite, Haemophilus influenzae tipo b ed Epatite B). La Regione predispone un protocollo per 1.700 scuole.  I genitori possono presentare il libretto delle vaccinazioni o firmare un'autocertificazione. In Campania i dirigenti scolastici dovranno compilare un documento excel con i dati degli studenti e inviarlo all'Asl che verificherà se i bambini sono vaccinati e rimanderà l'elenco con un bollino verde per i nomi in regola. Saranno le stesse Asl a contattare le famiglie degli studenti che non risultano vaccinati perché provvedano. Per quanto riguarda il morbillo la percentuale a Napoli è del 76 per cento di vaccinati

 

 

15:36 31/08

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli