Martedì 13 Novembre 2018 - 3:10

Da Napoli in Penisola sorrentina a caccia di impianti stereo

Incastrati dalla videosorveglianza

VICO EQUENSE. Da Napoli in Penisola sorrentina a caccia di impianti stereo. Carabinieri arrestano 2 giovani. In un giorno avevano depredato tre auto. I Carabinieri della Stazione di Vico Equense, coadiuvati in fase esecutiva da colleghi di Napoli, hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare ai domiciliari emessa dal Gip di Torre Annunziata. Arrestati Luciano Branni, un 27enne già noto alle forze dell'ordine e detenuto a Poggioreale per altra causa e il suo complice Giovanni Focaccio, 26enne, anch’egli già noto alle forze dell'ordine. Indagini svolte dalla Stazione di Vico Equense anche tramite l’analisi di filmati di videosorveglianza pubblici e privati forniscono inconfutabili indizi di colpevolezza dei due che il 1° marzo, di giorno, dopo essere giunti in zona a bordo di una Musa avevano preso a girare per il paese e adocchiato tre vetture parcheggiate in punti diversi. Poi, in un caso rompendo il deflettore lato guida e negli altri due impedendo la chiusura a distanza con qualche sistema elettronico in via di accertamento, avevano rubato dalle auto altrettanti impianti stereo completi di navigatore satellitare, un iPad e altro materiale, per un valore complessivo di circa 2.500 euro. Dopo le formalità di rito Branni è rimasto rinchiuso nella Casa Circondariale mentre Focaccio è stato sottoposto ai domiciliari nella sua casa di residenza.

13:53 12/07

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici