Domenica 23 Settembre 2018 - 10:52

Dal carcere duro alla libertà: scaduti i termini per Rosaria Pagano, la “zia" di Gomorra

Rinvio a giudizio tardivo. Ancora pochi mesi e lady camorra tornerà a casa. Stessa sorte per 16 indagati

di Bruno Pavone

NAPOLI. Sono scaduti i termini di base, quelli che vanno dal giorno dell'arresto al rinvio a giudizio. Così Rosaria Pagano, difesa dagli avvocati Luigi Senese ed Emilio Martino, si ritriverà libera tra pochi mesi. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha accolto l'istanza dei due difensori della “zia" e così dal carcere duro potrà a breve ritornare in libertà. Ma è tutta l'inchiesta che vacilla in quanto le istanze potranno essere presentate da tutti gli altri difensori, così da ottenere la stessa ordinanza di annullamento, com'è stato per Rosaria Pagano.

CONTINUA A LEGGERE SUL ROMA IN EDICOLA O SUL GIORNALE ONLINE

13:05 17/04

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli