Giovedì 20 Settembre 2018 - 11:01

Marcia anti-movida, in trecento in piazza

Corteo dei comitati anti-by night: cori contro sindaco, questore e prefetto

NAPOLI. C'è un bel sole, ma una distesa di quindici ombrelli aperti "perchè la città ci sta piovendo in testa", suggerisce un manifestante. Sono gli "ombrelli dei diritti", quelli calpestati ogni notte. Diritto alla salute, perchè la mancanza di sonno è una antica pratica di tortura, e il diritto all'abitazione, perchè spesso a casa i residenti non possono tornarci. Per difenderli sono scesi ieri in piazza i comitati anti-movida per “difendere diritti tutelati dalla costituzione, non come il diritto al divertimento di cui parlano gli altri”. Alle 10,30 erano già tutti lì, puntuali: più di duecento a piazza Matteotti. Davanti a tutti c'è lo striscione del "Comitato per la quiete pubblica e la vivibilità cittadina", associazione guidata dall'avvocato Gennaro Esposito che con il suo megafono guida il corteo con slogan e cori. Dietro di tanti striscioni e tanti cartelli. "Rispetto per i residenti" il più eloquente.

17:02 13/01

di Dario De Martino


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno