Lunedì 20 Agosto 2018 - 13:12

Viveva da anni sulla scogliera di Mergellina, affidato alla figlia

Gli Agenti dell’Unità Operativa Chiaia hanno partecipato alle operazioni di demolizione dei manufatti abusivi sul litorale cittadino in collaborazione con Capitaneria di Porto

NAPOLI. Viveva da anni sulla scogliera di Mergellina: gli agenti permettono il ricongiungimento familiare. Gli Agenti dell’Unità Operativa Chiaia hanno partecipato alle operazioni di demolizione dei manufatti abusivi sul litorale cittadino in collaborazione con Capitaneria di Porto. Durante le operazioni gli agenti si sono occupati di un clochard che da anni viveva sugli scogli. Il personale impegnato è riuscito a ricongiungere un senza fissa dimora napoletano sessantenne che da anni viveva lontano dai familiari trovando dimora in un ricovero di fortuna sulla scogliera di Mergellina. Gli agenti, contattati i figli dell’uomo ed in collaborazione con i Servizi Sociali comunali, sono riusciti con professionalità e sensibilità a ricongiungere con un commovente abbraccio l’uomo con la figlia che non vedeva da più di 10 anni alla quale lo stesso è stato affidato. Le operazioni di demolizione hanno riguardato anche il capanno dove trovava ricovero il senza fissa dimora che ora è accolto in mura domestiche dei familiari.   

 

 

17:21 13/06

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli