Lunedì 18 Giugno 2018 - 6:06

Elezioni, al voto in 20 Comuni del Napoletano

Seggi aperti dalle 7 alle 23, poi via allo spoglio delle schede. Ottantuno i candidati sindaco in corsa, tra questi soltanto 7 donne, appoggiati da un esercito di aspiranti consiglieri distribuiti in 232 liste

di Antonella Monaco

NAPOLI. Archiviata la campagna elettorale, oggi è il giorno della verità in venti Comuni della provincia di Napoli chiamati ad eleggere il nuovo sindaco e rinnovare il consiglio comunale. Ottantuno i candidati sindaci in corsa, tra questi soltanto 7 donne, appoggiati da un esercito di aspiranti consiglieri distribuiti in 232 liste.
Seggi aperti (e altamente sotto controllo) dalle 7 alle 23, poi via allo spoglio delle schede e ai festeggiamenti nelle piazze. Due i primi cittadini praticamente già eletti: Pasquale Raimo a San Vitaliano e Carlo Esposito a Pollena Trocchia, unici candidati nei due comuni, dove da sconfiggere ci sarebbe evantualmente solo l’astensionismo. Dodici i centri con possibile ballottaggio il 24 giugno: Afragola, Brusciano, Castellammare, Cercola, Forio d’Ischia, Ottaviano, Qualiano, Quarto, San Giuseppe Vesuviano, Torre del Greco e Volla. Una probabilità molto alta viste le spaccature dei partiti in molti comuni. Otto le sfide nei comuni con meno di 15mila abitanti e quindi a turno unico: Casandrino, Cimitile, Palma Campania, Sant’Agnello, Scisciano oltre e Pollena Trocchia e SanVitaliano.
Partiti divisi e grandi assenti. A Quarto fuori dai giochi le liste del centrodestra in conseguenza della esclusione di Massimo Garrusso. A Torre del Greco, invece, assente il Pd per mancanza di lista e con un Movimento 5 Stelle “agguerrito” nel tentare l’exploit con il ricercatore Luigi Sanguigno. Una città che deve archiviare una pagina scura della politica cittadina con dimissioni, scandali e arresti. Ben sette gli aspiranti primi cittadini: ci sono anche l’ex vice sindaco di Borriello e l’ex presidente del Consiglio. A Boscoreale non c’è il Movimento 5 stelle.
A Qualiano l’uscente De Luca prova a fare il bis anche se ostacolato dal centrodestra, dalla Lega e dai grillini. Riconferma alla quale aspira anche Luca Capasso che si ritrova contro tre concorrenti tra cui anche lo sconfitto di cinque anni fa, Andrea Nocerino.
A San Giuseppe Vesuviano l’ex sindaco Ambrosio tenta di riconquistare la poltrona di sindaco mandando all’opposizione l’uscente Catapano. Corsa a cinque a Brusciano, con la sinistra divisa tra Giuseppe Montanile e Antonio Castaldo e con fari puntati sul giudice in pensione Carmine Antonio Esposito che potrebbe rappresentare la vera sorpresa di questa tornata.  A Cercola, il cammino dell’uscente Fiengo è ostacolato da quattro competitor.
In Costiera, Sagristani prova a fare poker a Sant’Agnello. Grande attesa e confusione a Castellammare di Stabia, città contrassegnata da ben tre scioglimenti del Consiglio in otto anni. In campo volti già noti della politica e candidati che hanno cambiato casacca in passato trasmigrando da schieramenti di centrodestra a quelli di centrosinista e viceversa. Cimmino ci riprova con i partiti di centrodestra in corsa compatti mentre il Pd riparte da De Angelis, ex Forza Italia. Di Martino, ex Pd e Rifondazione comunista, è oggi a capo dell’area moderata comosta da liste civiche. Scala con Leu e Nappi con i 5stelle sono gli outsider.

00:01 10/06

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica