Giovedì 17 Gennaio 2019 - 7:23

I The Tube vincono la VII edizione del Time for Rocking

Vittoria della passione per la musica

Si è conclusa, con la vittoria dei The Tube, la VII edizione del Time for Rocking.

Il gruppo, composto da Francesco Affortunato alla voce e chitarra, Pat Pannone alle tastiere, Ezio Zuppardi alla batteria, Walter Mormone alla chitarra solista e Massimo Mosanghini al basso, ha trionfato nell’accesa finale tenutasi all’Up Stroke di Napoli, affermandosi come il miglior gruppo di professionisti tra i musicisti non professionisti.

Il contest è stato organizzato da Brunello Canessa, noto personaggio nel palcoscenico musicale napoletano - spiega Pat Pannone dei The Tube - con l’intento di coinvolgere e di mettere in sana e divertente competizione diversi musicisti, quali “professionisti” non della musica ma che la musica la vivono come passione al latere delle loro attività lavorative e professionali. I The Tube sono, infatti, composti da un medico, che sarei io, da un architetto (Francesco), da un avvocato (Ezio) e da due imprenditori (Massimo e Walter). È importate che per chi come noi, che è quotidianamente preso dagli impegni familiari e di lavoro, ci siano spazi e momenti in cui poter liberamente vivere e condividere l’amore per la musica suonata. Dopo varie selezioni, con i The Tube siamo approdati alla finale che si è tenuta all’Up Stroke di via Orazio dove, per l’occasione, abbiamo suonato “One” degli U2, “Time Is Running Out” dei Muse, “Every Little Thing She Does Is Magic” dei Police e “Don't You (Forget About Me)” dei  Simple Minds. La scelta di tali brani, che ci hanno portato alla vittoria finale, è frutto della particolare attenzione che come The Tube rivolgiamo al Brit Rock, genere sul quale è incentrato il nostro repertorio, che da settembre vedrà un vero e proprio rinnovamento, con l’inserimento di nuovi pezzi, ovviamente sempre “Brit”, e con una nuova cura nei suoni e nelle armonizzazioni vocali. Posso dire a nome di tutto il gruppo che per noi è stato bello provare l'emozione di calcare i palchi di alcuni dei locali Cult di Napoli e  vedere, con questa vittoria, riconosciuto l’impegno e il cuore che ognuno di noi mette in tale progetto. Nonostante, infatti, la musica non sia per noi un lavoro, con costanza e gioia rispettiamo l’impegno preso con la musica tant’è che io, personalmente, oramai tutto il mio tempo libero lo dedico esclusivamente a suonare. Un ultimo plauso va fatto al nostro cantante, Francesco Affortunato, che ha vinto il premio come migliore voce rock del Contest”.

 

 

07:46 2/06

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica