Sabato 20 Gennaio 2018 - 9:59

De Laurentiis vuole togliere la clausola di Sarri

Il presidente del Napoli: "Ho trascorso sei ore con il mister a Figline, il giorno prima del suo compleanno"

Benedette clausole. O maledette, a seconda dei casi. Il Napoli di De Laurentiis (nella foto con Sarri) deve fare i conti con diverse di queste postille. È di pochi giorni fa la notizia di una rinegoziazione del contratto di Mertens, che il Napoli ha chiesto per togliere o alzare la clausola rescissoria del giocatore. 28 milioni vale quella dell’attaccante (35 per la Cina), ma il belga non è il solo ad averla. C’è anche l’allenatore Maurizio Sarri, che pur firmando un contratto lo scorso anno valevole fino al 2020, ha a partire da quest’anno una clausola risolutoria di 8 milioni di euro, pagabili anche dallo stesso tecnico.

UN “ESCAMOTAGE” economico che può far andare via Sarri da un giorno all’altro, o quasi. La postilla ha una validità limitata, nel senso che sarà esercitabile dal 2 febbraio fino al 31 maggio e romperà il contratto solo a partire dal 1 luglio 2018. Situazione pericolosa, che De Laurentiis vuole evitare. Nel senso che Sarri ha molti estimatori, che probabilmente non si farebbero problemi a sborsare la cifra, anche se “pagare” un allenatore è una prassi indigesta nel mondo del calcio, che solitamente le società non accettano di fare. Ma meglio evitare brutte sorprese, anche perché Sarri piace a tantissimi e sarebbe stato sondato da club prestigiosi, come il Paris Saint Germain, il Chelsea e in Italia anche il Milan dei cinesi. La clausola di Sarri, a differenza di quella dei calciatori, vale anche per l’Italia. Per questo motivo la volontà di De Laurentiis è di blindare ancora Sarri. Per prima cosa accontentare il tecnico, che guadagna circa due milioni di euro, ma gradirebbe vedere salire il suo stipendio, magari ai livelli del suo predecessore Benitez, che incassava circa 3,5 milioni l’anno. Però il presidente chiede di cancellare la clausola rescissoria, o al limite fissarla a una cifra molto alta, in grado di scoraggiare eventuali acquirenti. Primi approcci, che creano comunque un discorso sul futuro che è importante. Per qualcuno Sarri è già lontano dal Napoli: molti, non si sa in base a cosa, sono certi che il tecnico andrà via a fine stagione. Forse proprio grazie alla clausola, che rappresenta una via d’uscita. Proprio questo De Laurentiis vuole evitare, provando a rifare il contratto dell’allenatore mettendo al riparo il Napoli da addii pericolosi e assai sgraditi.

10:57 12/01

di Giovanni Scotto


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica