Giovedì 27 Luglio 2017 - 2:40

Insigne, i tifosi aspettano la firma

Si parla di un rinnovo alle porte, ma non c’è ancora l’ufficialità. Manca pochissimo per definire l’accordo già trovato

Tutti lo vogliono, il Napoli deve blindarlo. Comincia la primavera ma Lorenzo Insigne sta diventando il boccone pregiato del mercato estivo, con i club inglesi pronti a fare la fila per portarlo in Premier League e scipparlo al club azzurro. Per questo il Napoli ha fretta di blindarlo. La doppietta contro l’Empoli ha riportato in primo piano numeri e prestazioni del folletto di Frattamaggiore la cui trattativa con il Napoli per il rinnovo del contratto è a buon punto. Insigne ha già superato il suo primato personale di gol in serie A, a quota 13 gol, superando la cifra raggiunta lo scorso anno, ma con sei partite ancora da giocare, a cui vanno aggiunti 13 assist nelle 41 partite giocate finora. Una stagione da incorniciare quella di Insigne che pero’ ora deve sedersi al tavolo delle trattative con il club azzurro per firmare il nuovo contratto, per il quale ci sarebbe già un accordo sulla base di 4,5 milioni di euro l’anno.

 

IL SUO CONTRATTO scade nel 2019 ma è stato siglato nel 2014 (sulla base di un accordo sancito da una stretta di mano nel 2013), tre anni fa, quando Insigne era una promessa da poco sbocciata e non uno dei punti cardine del progetto Napoli per arrivare allo scudetto. L’ingaggio di Lorenzinho è di 1,2 milioni a stagione e potrebbe almeno essere raddoppiato. La trattative era cominciata già nella scorsa primavera e aveva avuto anche momenti di tensione quando circolarono voci su una richiesta di aumento da cinque milioni l’anno. Da allora le parti non si sono ufficialmente viste nè c’è un appuntamento, nonostante ci sia la disponibilità di Insigne di trovare un’intesa con l’idea di essere davvero il Totti azzurro. Bisogna pero’ sedersi e mettere nero su bianco, è quanto trapela dall’entourage dell’attaccante che infatti ieri ha toccato l’argomento al suo arrivo al ritiro della nazionale, spiegando che i matrimoni si fanno in due e che è pronto a partecipare alla crescita del club che non riguarda solo il campo ma anche la società. Parole che nelle orecchie dei tifosi suonano come una minaccia, tanto che su social network, dove Insigne la scorsa estate era stato attaccato per le sue richieste di ingaggio troppo alte, oggi chiedono al presidente De Laurentiis di fare di tutto per tenerlo. Sulle sue tracce ci sono infatti diversi club inglesi e in occasione di Napoli-Real il suo entourage è stato anche avvicinato da emissari di club anglosassoni per capire se ci siamo margini di trattativa. Sulle sue tracce diversi club, a partire dall’Arsenal che sta per dire addio a Ozil e potrebbe stupire Londra con l’arrivo di un folletto con un passato azzurro, accostando Insigne nell’immaginario dei tifosi a un altro “piccoletto” di grande talento passato da quelle parti, ma sulla sponda Chelsea, Gianfranco Zola. Ma De Laurentiis non vuole perdere il suo attaccante, e ha di fatto chiuso le porte a qualsiasi ipotesi di cessione.

 

DIFFICILE PENSARE che possa essere la sua ultima stagione in azzurro. Impossibile immaginare di vederlo gioire per un gol con una maglia diversa da quella del Napoli. Lui, che per questa squadra si disse disposto a dare la vita. Eppure, il futuro di Lorenzo Insigne non è mai stato così incerto. Il giocatore non vede l’ora di firmare, perché vuol vedere riconosciuto un rendimento di altissimo livello, confermato anche nel corso della stagione attuale. I primi due gol dell’anno sono arrivati proprio un girone fa, quando Insigne decise la gara del Friuli con una doppietta. Adesso le reti sono diventate 16, gli assist 10 e testimoniano una stagione di crescita e maturazione. Dunque, il temporeggiamento del Napoli della scorsa estate relativamente al rinnovo di contratto si è dimostrato una mossa fallace. Il valore di mercato del calciatore è aumentato e i sondaggi dall’estero che erano stati svolti da diversi top club mesi fa, potrebbero presto trasformarsi in offerte. Aurelio De Laurentiis, dal canto suo, non ha mostrato alcun tipo di apertura nei confronti del fantasista, che dopo essere andato incontro alle richieste societarie non si è voluto tuttavia abbassare all’offerta del club. Manca l’accordo ufficiale, ma l’intesa c’è: dalla parte fissa fino alla questione delicatissima dei diritti d’immagine e ad eventuali bonus. Il tempo, come detto, non gioca a favore del presidente. Ogni gara arriva una ragione in più che legittima le pretese di Insigne. Non più 5 milioni come si disse nel calciomercato estivo, ma si presume che sulla base di 4,5 milioni si possa arrivare l’annuncio. Basterebbe questo, per dissolvere tutte le nubi di trasferimento che si fanno sempre più corpose. È proprio il suo, il rinnovo più spinoso, vista l’età, il talento e ciò che rappresenta per la città. Napoletano, che veste e onora la maglia della squadra, personificazione dello scugnizzo che realizza il sogno di battersi per la propria gente.

10:59 18/04

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale