Venerdì 23 Giugno 2017 - 5:17

Mertens, un altro gol e rinnovo più vicino

Il belga di nuovo a segno. Prima della partita incontro tra i suoi agenti e il club azzurro: ora sale l’ottimismo

Arriverà il momento giusto per parlare di contratto, per tuffarsi nel futuro e farlo seriamente, senza rimandare più il discorso, prendendo una decisione che sia definitiva, evitando nuovi dubbi, affrontando la realtà dalla quale, prima o poi, sarà impossibile fuggire. Intanto ci si accontenta delle volontà - mica poco - che sono reciproche e ben definite: il Napoli vuole continuare a farsi trascinare da Dries Mertens (e De Laurentiis accontentarlo dal punto di vista economico), il belga intende brillare ancora con l’azzurro (che però non c’è più) che gli sfiora la pelle e gli coccola il cuore, nella città che lo adora e lo ha eletto nuovo simbolo della propria passione, oltre che talento al quale aggrapparsi nei momenti di maggior difficoltà, esattamente come ieri, ad inizio ripresa, quando la sua rete ha spaccato in due la gara ed ha indirizzato l’incontro, riavvicinando la Roma e scacciando definitivamente la Lazio, dunque blindando - ma non ce n’era troppo bisogno - la Champions League.

 

SITUAZIONE. Arriverà il momento di parlare di rinnovo, presto ma non subito. Non è accaduto ieri, ad esempio, nonostante la presenza dei suoi agenti, Francis Stijn e Laurence Melotte, allo stadio San Paolo, spettatori interessati della sfida contro l’Udinese e, da oggi, semplici turisti in cerca di relax. I due potrebbero soggiornare in costiera per godersi il sole di questa terra che Dries sente propria a suon di gol e giocate, sorrisi e poche ombre, seppur presenti. I problemi familiari, ad esempio, sono dettagli marginali che però non lo influenzeranno nella scelta definitiva. Saranno altri i parametri da valutare per capire se converrà, ad entrambi, proseguire insieme oppure salutarsi, nonostante il desiderio opposto. Non s’è parlato troppo di rinnovo, ieri: la presenza dei procuratori era legata soprattutto alla partita anche se del "tema caldo" si discute sempre, con Giuntoli specialmente, restando legati al filo della trattativa che prima o poi qualcosa dovrà pur raccontare, magari nel prossimo incontro che ci sarà a breve alla presenza del presidente.

IMPATTO. Intanto il motivo per cui val la pena proseguire insieme è racchiuso nel primo gol che poi spiana la strada al successo fondamentale, nell’incisività di un calciatore che ha scelto di sentirsi “vero nueve”, altro che falso, accettando tutto quel che il ruolo comprende: ripiega da generoso, attacca la profondità, dialoga coi compagni e poi segna, ovviamente, altrimenti nulla avrebbe senso. In campionato sono già ventuno, in stagione ventisette e all’orizzonte altre sei gare per incrementare ulteriormente il bottino. Ma Mertens, sotto gli occhi attenti del nipote e del fratello presenti sugli spalti, si lascia notare anche senza palla, quando l’impeto e la voglia di sacrificarsi lo rendono mediano aggiunto alla ricerca degli avversari. In attesa della fumata bianca, un giorno si racconterà di un esterno offensivo che per tre anni è stato semplice alternativa e poi, improvvisamente, s’è preso la scena con gli interessi, diventando in un sol colpo decisivo e indispensabile.

12:07 16/04

di Redazione


Inserisci un commento

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto