Martedì 19 Settembre 2017 - 20:55

Sarri vuole “cancellare” Benitez

L’allenatore azzurro vincendo in casa del Sassuolo può battere il primato di vittorie e di punti conquistati fuori casa

Il Napoli dei record. Lo è da diverso tempo. Da quando sulla panchina c’era Mazzarri. Con Benitez si è fortificato questo dato, che con Sarri è letteralmente esploso. Nella gestione dell’allenatore di Figline sono ben sedici i primati toccati, di cui soltanto tre eguagliati, gli altri invece sono record nuovi di zecca, che rimarranno negli annali.

E NON FINISCE QUI. Perché la caccia è ancora aperta. Domenica a Reggio Emilia contro il Sassuolo uno dei primati più importanti collezionati da Benitez può essere superato da Sarri. Bisogna vincere, non ci sono sconti. Ma con i tre punti il Napoli farebbe in un colpo solo il primato di punti conquistati in trasferta e quello di vittorie. Ad oggi il record di successi lontano da casa è stato eguagliato, arrivando alle dieci viste nella stagione 2013/14. Altri tre punti e Sarri può entrare nella storia. Il record di punti in trasferta è ancora “nelle mani” di Benitez, che si è fermato a 35. Ma Sarri può superarlo in un colpo solo, sempre che si vinca contro i neroverdi di Di Francesco. E sarebbe un traguardo ancora migliorabile, considerando che per gli azzurri ci saranno altre tre trasferte, contro Inter, Torino e Sampdoria. Tuttavia resta il cruccio più grande, quello dei trofei veri. È chiaro che record su record fanno piacere e danno corpo alla crescita, ma le vittorie “vere” sono un’altra cosa. In quel caso Sarri è dietro a Benitez, e non di poco. Ma lo è anche nei confronti di Mazzarri. Lo spagnolo in due stagioni si è portato a casa una Coppa Italia e una Supercoppa, per Mazzarri una Coppa Italia. Quest’anno Sarri non vincerà nulla, e non ci è riuscito neanche nello scorso campionato. Ci riproverà il prossimo anno, anche perché è un po’ stufo di questa etichetta di “bello ma non vincente” che troppo spesso viene appiccicata a lui e al suo Napoli.

NON È ADESSO IL MOMENTO, PERÒ. Il Napoli può conquistare la Champions League diretta per il secondo anno di fila e far salire il bottino dei primati già messi in cassaforte. A portata di mano c’è il record di minor sconfitte in campionato (6 nello scorso anno, come Mazzarri). Il primato appartiene ancora a Benitez con quattro sconfitte. Il maggior numero di gol totali è alla portata: 106 è il primato stabilito nella scorsa stagione. Attualmente ne sono arrivati 96. In campionato, invece, le reti sono 75, ma il record è di 80. Insomma, niente che non si possa superare agevolmente, salvo imprevedibili cataclismi. Si riparte dal Sassuolo, allora. Dove Benitez cadde rovinosamente al debutto, e dove Sarri vuole lo slancio per arrivare alla Champions diretta e godersi altri due primati del suo bel Napoli.

11:05 20/04

di Giovanni Scotto


Inserisci un commento

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici