Venerdì 28 Aprile 2017 - 10:22

Sarri vuole “cancellare” Benitez

L’allenatore azzurro vincendo in casa del Sassuolo può battere il primato di vittorie e di punti conquistati fuori casa

Il Napoli dei record. Lo è da diverso tempo. Da quando sulla panchina c’era Mazzarri. Con Benitez si è fortificato questo dato, che con Sarri è letteralmente esploso. Nella gestione dell’allenatore di Figline sono ben sedici i primati toccati, di cui soltanto tre eguagliati, gli altri invece sono record nuovi di zecca, che rimarranno negli annali.

E NON FINISCE QUI. Perché la caccia è ancora aperta. Domenica a Reggio Emilia contro il Sassuolo uno dei primati più importanti collezionati da Benitez può essere superato da Sarri. Bisogna vincere, non ci sono sconti. Ma con i tre punti il Napoli farebbe in un colpo solo il primato di punti conquistati in trasferta e quello di vittorie. Ad oggi il record di successi lontano da casa è stato eguagliato, arrivando alle dieci viste nella stagione 2013/14. Altri tre punti e Sarri può entrare nella storia. Il record di punti in trasferta è ancora “nelle mani” di Benitez, che si è fermato a 35. Ma Sarri può superarlo in un colpo solo, sempre che si vinca contro i neroverdi di Di Francesco. E sarebbe un traguardo ancora migliorabile, considerando che per gli azzurri ci saranno altre tre trasferte, contro Inter, Torino e Sampdoria. Tuttavia resta il cruccio più grande, quello dei trofei veri. È chiaro che record su record fanno piacere e danno corpo alla crescita, ma le vittorie “vere” sono un’altra cosa. In quel caso Sarri è dietro a Benitez, e non di poco. Ma lo è anche nei confronti di Mazzarri. Lo spagnolo in due stagioni si è portato a casa una Coppa Italia e una Supercoppa, per Mazzarri una Coppa Italia. Quest’anno Sarri non vincerà nulla, e non ci è riuscito neanche nello scorso campionato. Ci riproverà il prossimo anno, anche perché è un po’ stufo di questa etichetta di “bello ma non vincente” che troppo spesso viene appiccicata a lui e al suo Napoli.

NON È ADESSO IL MOMENTO, PERÒ. Il Napoli può conquistare la Champions League diretta per il secondo anno di fila e far salire il bottino dei primati già messi in cassaforte. A portata di mano c’è il record di minor sconfitte in campionato (6 nello scorso anno, come Mazzarri). Il primato appartiene ancora a Benitez con quattro sconfitte. Il maggior numero di gol totali è alla portata: 106 è il primato stabilito nella scorsa stagione. Attualmente ne sono arrivati 96. In campionato, invece, le reti sono 75, ma il record è di 80. Insomma, niente che non si possa superare agevolmente, salvo imprevedibili cataclismi. Si riparte dal Sassuolo, allora. Dove Benitez cadde rovinosamente al debutto, e dove Sarri vuole lo slancio per arrivare alla Champions diretta e godersi altri due primati del suo bel Napoli.

11:05 20/04

di Giovanni Scotto


Inserisci un commento

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici