Martedì 23 Ottobre 2018 - 21:10

Grassi trans aboliti per legge

Abituati a regolamenti alquanto bizzarri, come quello della Ue in merito alla lunghezza delle banane (Reg. Ue 2257/04, sic…), è stato accolto con favore dalla comunità sanitaria la disposizione dell’Oms, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo cui entro il 2023 vanno eliminati i grassi cosiddetti Trans, secondo un progetto denominato Replace, acronimo che fa riferimento all’azione di “Rivedere le fonti alimentari di grassi trans industriali e il paesaggio per il necessario cambiamento delle politiche; Promuovere la sostituzione di grassi trans prodotti industrialmente con grassi e oli più sani; Legiferare o mettere in atto azioni regolatorie per eliminare i grassi trans prodotti industrialmente; Valutare e monitorare il contenuto di grassi trans negli approvvigionamenti alimentari e le variazioni del consumo di grassi trans nella popolazione; Creare consapevolezza dell’impatto negativo sulla salute dei grassi trans nei politici, produttori, fornitori e pubblico; Applicare la conformità di politiche e regolamenti”. I grassi si possono divide in saturi ed insaturi. In alcuni casi, soprattutto per comodità delle industrie alimentari, i cosiddetti insaturi che hanno consistenza liquida vengono sottoposti ad un processo di idrogenazione attraverso il quale le molecole di grasso acquisiscono un atomo di idrogeno che ne fa cambiare la struttura geometrica molecolare. Questa minima aggiunta trasforma i grassi da liquidi a solidi, rendendoli più pratici da utilizzare. Questa aggiunta chimica apparentemente innocua, trasforma la molecola in modo nocivo per l’assunzione alimentare dando luogo ai cosiddetti grassi trans. Questi sono presenti in natura e compongono fino al 5% dei grassi che troviamo nei derivati del latte e fino al 9% di grassi nei bovini. Pertanto, la loro assunzione avviene da quando l’uomo assume prodotti di origine bovina, ma in quantità minime e di origine naturale. La trasformazione artificiale, invece, porta con sé una serie di controindicazioni e di effetti nocivi per la salute. Questi grassi, come già accennato, sono contenuti in grandi quantità in prodotti industriali come margarine, merendine, prodotti con panatura e praticamente tutti quelli elaborati. Gli effetti che possono produrre sulla salute umana sono molteplici e particolarmente nocivi: dal punto di vista biologico, i grassi trans influenzano negativamente il trasporto dei grassi nel sangue diminuendo lo smaltimento dei grassi cattivi (Ldl). Consumi prolungati, dunque, possono favorire l’accumulo di colesterolo in forma Ldl sulle pareti dei vasi sanguigni con formazione di placche aterosclerotiche e aumento del rischio di mortalità. Inoltre, se non bastasse l’alterazione del metabolismo dei grassi, un consumo frequente di tali sostanze provoca alterazioni alle membrane delle strutture cellulari dei neuroni, ovvero delle cellule del sistema nervoso, esponendo a patologie cerebrali degenerative, come demenza senile. Infine, questi stessi grassi vanno in competizione coi i cosiddetti “grassi buoni” omega- 3 e omega-6 fondamentali per contrastare livelli elevati di trigliceridi, colesterolo e pressione arteriosa. Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Oms, è stato chiaro durante la presentazione del progetto Replace: «Eliminare i grassi trans è la chiave per proteggere la salute e salvare vite umane: l’Oms stima che ogni anno l’assunzione di grassi trans porta a oltre 500mila morti di persone affette da malattie cardiovascolari. I grassi trans industriali sono contenuti in grassi vegetali induriti, come la margarina e il burro chiarificato, e sono spesso presenti negli snack, nei cibi cotti e nei cibi fritti. I produttori li usano spesso poiché hanno una durata di conservazione più lunga rispetto ad altri grassi. Ma si possono usare alternative più sane che non influenzano il gusto o il costo del cibi. L’Oms chiede ai governi di utilizzare il pacchetto di interventi Replace per eliminare gli acidi grassi trans derivati dalla produzione alimentare. L’implementazione delle sei azioni strategiche nel pacchetto Replace contribuirà a raggiungere l’eliminazione dei grassi trans e questo rappresenterà una grande vittoria nella lotta globale contro le malattie cardiovascolari».

di Michele Sanvitale

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano