Venerdì 17 Agosto 2018 - 15:36

Bollo auto, la scadenza di maggio

L’auto costa in media agli italiani 3.900 euro l’anno. Rispetto al 2016 quando la spesa complessiva ammontava a 144 miliardi, nel 2017 si è registrato un aumento del 4,2% che ha portato questa voce di bilancio a superare i 150 miliardi di euro totali. Lo rileva l’Annuario Statistico Aci da cui si evince che la spesa maggiore si conferma quella per acquisto e ammortamento del capitale, con un importo di 51,2 miliardi di euro (+7,8% rispetto al 2016). In deciso aumento (+10,5%) è anche il costo sostenuto per gli pneumatici (€ 8,1 miliardi), mentre quello sostenuto per i premi della polizza Rc Auto, risulta in diminuzione (- 2,8%). Sotto il profilo fiscale, il gettito gravante sul settore dei trasporti si è incrementato del 2,1%, raggiungendo quota 64 miliardi e mezzo di euro. Le voci più rilevanti si confermano le imposte su carburanti e lubrificanti (€ 35,5 miliardi), l’Iva sull’acquisto di veicoli ed accessori (8,5 miliardi di euro) e la tassa automobilistica (€ 6,8 miliardi). A proposito di quest’ultima, si ricorda che in questo mese va rinnovato il bollo auto con scadenza “Aprile 2018” relativo alle vetture di potenza superiore a 35 kw se immatricolate dall’1/1/1998, o superiori a 9 hp se immatricolate fino al 31/12/1997. Gli importi sono differenziati in base alla potenza ed alla classe ambientale del veicolo (direttiva Euro) ed alla residenza del proprietario. In Campania le tariffe di riferimento per ciascun chilowatt di potenza sono le seguenti: € 3,63 nel caso di auto Euro 0 (non catalitiche); € 3,51 per le Euro 1; € 3,39 per le Euro 2; € 3,27 per le Euro 3 e € 3,12 per le Euro 4/5/6, nonché per le alimentazioni (esclusiva o doppia) elettriche, a gas metano, a Gpl o a idrogeno, a prescindere dalla tipologia di “Euro”. Qualora la vettura in questione abbia più di 100 chilowatt di potenza, bisogna far fronte anche ad una maggiorazione per ciascun Kw eccedente tale limite. In particolare, per le Euro 0, la tariffa di riferimento è € 5,45; per le Euro 1 è € 5,27; per le Euro 2 è € 5,08; per le Euro 3 è € 4,91 e per le Euro 4 è € 4,69. I pagamenti effettuati a partire da giugno saranno soggetti a sanzioni ed interessi. I versamenti possono essere eseguiti presso le collettorie dell’Aci, gli uffici postali, le tabaccherie o le agenzie automobilistiche abilitate al servizio di esazione. Lo sportello di riscossione delle tasse automobilistiche dell’Automobile Club Napoli è in piazzale Tecchio 49/d ed è aperto tutti i giorni (esclusi i festivi) nei seguenti orari: 8.40-14 e 15.30-17; il sabato, invece, l’apertura al pubblico è dalle 8.40 alle 11.30. Inoltre, è attivo uno sportello aggiuntivo esclusivamente dedicato ai Soci: per servirsene, basta presentare la tessera Aci in corso di validità. Per garantire la certezza dell’esatto pagamento nei termini di scadenza previsti, è possibile avvalersi del servizio dell’Aci “Bollo Sicuro” che prevede la domiciliazione bancaria delle tasse automobilistiche. In pratica, l’Aci provvede a tutto: dal pagamento - corretto e in tempo utile - al recapito della ricevuta. Il funzionamento del servizio è molto semplice: trenta giorni prima della scadenza del bollo auto, viene recapitata all’interessato una lettera di preavviso. Se non seguono risposte per eventuali comunicazioni, si procede al pagamento con la valuta dell’ultimo giorno utile di scadenza, e la ricevuta viene inviata direttamente a domicilio.

di Automobile Club Napoli

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli