Sabato 16 Dicembre 2017 - 6:20

Turismo con l’automobile, bene Napoli e la Campania

Nel 2016 gli esercizi ricettivi italiani hanno registrato il massimo storico con oltre 116,9 milioni di arrivi di clienti italiani e stranieri e poco meno di 403 milioni di presenze. Lo rileva l’indagine dell’Istat sul “Movimento turistico in Italia” da cui risulta che rispetto all’anno precedente, i flussi sono aumentati del 3,1% e del 2,6% in termini, rispettivamente, di arrivi e presenze (con oltre 10 milioni di notti in più). Più marcata, comunque, è stata la crescita della domanda tra gli stranieri: +3,1% di arrivi e + 3,5% di presenze. Le strutture extra-alberghiere sono state interessate da un vero e proprio boom: +4,2% di presenze nel 2016 che sale a +8,7% in confronto al 2010. Queste tipologie di accoglienza, pur assorbendo solo un terzo dell’utenza straniera (33,8%), hanno tuttavia mostrato gli incrementi maggiori di presenze estere (+7,2% a fronte del +1,8% degli alberghi). La permanenza media è pari a 3,45 notti per cliente, in calo per la componente della clientela nazionale (da 3,43 notti del 2015 a 3,38 del 2016) e sostanzialmente stabile per quella estera (3,50 nel 2015 e 3,51 nel 2016). La permanenza nelle strutture extra-alberghiere è in media molto più lunga che negli alberghi (5,07 contro 2,97 notti per cliente). Le vacanze rappresentino circa l’86% dei viaggi effettuati negli eserciti ricettivi italiani (92,6% delle notti), in aumento del 19,6% rispetto al 2015 (+3,0% in termini di notti). I viaggi di lavoro (14,3% dei viaggi e 7,4% delle notti negli esercizi ricettivi) si riducono, invece, di circa il 4% (-3,2% in termini di notti). La prenotazione diretta è la formula largamente privilegiata dai viaggiatori: il 76% dei viaggi con pernottamento avviene utilizzando questa modalità (di cui oltre la metà tramite internet), con un’incidenza maggiore nel caso dei viaggi di vacanza (78,2%). In ogni caso, la prenotazione diretta è in aumento sia per le vacanze (+33% rispetto al 2015), sia per i viaggi di lavoro (+12,8%). Di contro, le partenze effettuate senza prenotare (15,1%) si riducono di circa il 26% per entrambe. L’automobile si conferma il mezzo di trasporto largamente privilegiato. Nel nostro Paese, i viaggi con pernottamento sono effettuati, infatti, prevalentemente utilizzando questo veicolo (71,5%, pari ad un incremento del 23,2% rispetto al 2015), soprattutto negli spostamenti per vacanza (76,5%). Si ricorre meno all’auto, invece, in occasione dei viaggi di lavoro (41,3%), dove cresce l’uso di altre modalità come il treno e l’aereo (rispettivamente 28,6% e 9,4%), meno impiegate per le vacanze (6,6% e 5,2%). Considerando la dinamica dei flussi per regione di destinazione, nel 2016 gli aumenti più consistenti in termini di presenze hanno interessato Sardegna (+8,8% rispetto al 2015), Valle d’Aosta (+7,1%), Puglia (+6,7%), Trentino (+6,0%) e Campania (+5,4%). Viceversa, le regioni con la maggiore flessione risultano il Molise (-6,5%), la Sicilia (-5,6%) e la Lombardia (-1,8%). La capacità di attrazione turistica dei territori è diversa in relazione alla tipologia e provenienza dei turisti. In Sardegna (+7,7%), Valle d’Aosta (+7,4%), Piemonte (+6,0%), Puglia (+5,5%) e Trentino (+5,1%) si rilevano i maggiori incrementi di presenze della clientela residente, mentre quella straniera risulta in maggiormente in aumento in Calabria (+12,3%), Puglia (+11,6%), Sardegna (+10,1%), Basilicata (+9,9%), Friuli (+7,9%) e Campania (+7,8%). Il 40,3% delle presenze, pari a circa 162 milioni, si concentra negli esercizi ricettivi dei primi 50 comuni italiani. Queste destinazioni, nel loro complesso, assorbono un terzo delle presenze della componente residente della clientela (32,9%) e quasi la metà (47,8%) di quella estera. Roma risulta la principale destinazione con oltre 25 milioni di presenze, seguita da Milano (circa 11 milioni) e Venezia (10 milioni e mezzo). Napoli si colloca al 15° posto con 3.292.057 presenze e Sorrento al 19° (2.417.450 notti trascorse dai turisti).

di Automobile Club Napoli

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli