Venerdì 14 Dicembre 2018 - 6:25

Sanità, De Luca chiede verifiche su spese Asl Napoli 3

NAPOLI. «Nell'ambito del protocollo d'intesa per il controllo della spesa sanitaria, sottoscritto in data 19/07/2018, il presidente Vincenzo De Luca ha richiesto l'attivazione della verifica delle procedure di acquisizione di apparecchiature elettromedicali e materiali d'uso presso l'Asl Napoli 3». Lo rende noto la Regione Campania.

Voto di scambio, ai domiciliari sorella del boss

MADDALONI. Quattro persone sono state poste agli arresti domiciliari nell'ambito di un'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Napoli su un presunto caso di voto di scambio a Maddaloni, in provincia di Caserta. Le misure cautelari sono state eseguite dagli agenti della Squadra Mobile della Questura di Caserta nei confronti di Teresa Esposito, candidata alle scorse elezioni amministrative in una lista civica a sostegno della candidatura a sindaco di Andrea De Filippo, poi eletto. La donna è sorella del presunto boss Antonio Esposito. Ai domiciliari anche i fratelli della donna, Giovanni ed Eduardo Esposito, e la mamma Carmela Di Caprio. Secondo gli investigatori, i fratelli di Teresa Esposito avrebbero promesso posti di lavoro e cresime senza frequentare i corsi in cambio del voto alla sorella, candidata al Consiglio comunale di Maddaloni nella lista "Orientiamo Maddaloni" con la quale ha ottenuto 298 preferenze. Nell'ambito della stessa indagine è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile casertana un decreto di perquisizione domiciliare nei confronti del sindaco di Maddaloni, Andrea De Filippo.  

Morto ex presidente del consiglio regionale Pietro Foglia

AVELLINO. È morto all'età di 68 anni Pietro Foglia, politico di lungo corso e presidente del Consiglio regionale della Campania tra il 2014 e il 2015. Originario di Baiano (Avellino) Foglia è morto nell'ospedale Moscati di Avellino, dove era ricoverato, dopo una lunga malattia. Da sempre legato al territorio dell'Irpinia, nel 2010 Foglia è stato eletto in Consiglio regionale con l'Udc nella circoscrizione della provincia di Avellino forte di oltre 15.700 preferenze. Nel corso della legislatura è passato al Nuovo Centrodestra ed è stato eletto presidente dell'assemblea il 4 giugno 2014, a seguito delle dimissioni del collega di partito Paolo Romano. Foglia si è poi candidato alle elezioni regionali del 2015, sempre con Ncd e a sostegno della ricandidatura a governatore di Stefano Caldoro, raccogliendo 11.215 senza però venire eletto in virtù del meccanismo di distribuzione dei seggi. "Con Pietro Foglia scompare un apprezzato protagonista della buona politica in Campania, un uomo dalle straordinarie doti umane, sempre vicino ai cittadini, un esempio di passione civile, di impegno e di competenza", scrive in una nota il coordinamento regionale campano di Forza Italia. A ricordarlo anche il coordinatore provinciale di Forza Italia di Avellino, Cosimo Sibilia: "Il caro amico Pietro è stato un autorevole protagonista della politica. Il suo impegno per la nostra terra non sarà mai dimenticato. La sua dipartita è una grave perdita per tutti noi.  Alla moglie, alle figlie e a tutti i familiari il nostro cordoglio e la nostra vicinanza", dichiara Sibilia. 

Lancio di sassi contro un treno, ferita una donna

NAPOLI. Lancio di sassi contro un treno Fs, ferita una ragazza: ritardi sulla circolazione dei convogli. È quanto comunica in una nota la direzione regionale di Rete Ferroviaria Italiana. Lungo la linea Napoli-Salerno il traffico ferroviario è «rallentato dalle 15.40 per il lancio di sassi, da parte di ignoti, contro un treno regionale fra Portici e Santa Maria La Bruna». La giovane avrebbe riportato una ferita alla faccia all'altezza dell'orecchio.

Caivano, associazioni da Zinzi: il nostro territorio ha già dato

CAIVANO. «Il territorio di Caivano è già ampiamente vessato da numerose criticità ambientali, e sopporta una pesante quota del poco funzionante sistema di smaltimento dei rifiuti della Campania. Un ulteriore aggravio potrebbe creare una vera e propria emergenza». È questa la posizione manifestata da alcuni rappresentanti delle associazioni cittadine, ricevuti quest’ oggi, dal presidente della Commissione speciale regionale, Terra dei fuochi, Gianpiero Zinzi. Al centro dei timori è la questione legata al possibile ampliamento della capacità di lavorazione dello Stir di Caivano, in vista dello stop, nel prossimo autunno, del termovalorizzatore di Acerra, a causa di una già prevista manutenzione generale che potrebbe durare circa un mese. Presenti al tavolo, i delegati delle associazioni Sveglia Caivano, rappresentata dall’imprenditore Nino Navas, Culturalmente, rappresentata da Antonio Angelino, San Pietro, rappresentata da Angelo Marzano, e Diritti Sociali, rappresenta da Antonio Annavale. Nel corso dell’incontro è stata ribadita la necessità di ricercare una soluzione che possa essere funzionale ad arginare al meglio il prevedibile impasse che si andrebbe a determinare con il preventivato blocco dell’impianto di Acerra, ma al tempo stesso, di evitare che il peso e l’onere di questa ennesima emergenza sia pagata sempre dagli stessi territori. Il presidente Zinzi ha evidenziato il lavoro che si sta svolgendo in Commissione, con particolare riferimento alla proposta di legge per un’ adeguata tutela dei terreni agricoli e delle eccellenze agroalimentari attraverso la determinazione di valori di fondo, ossia della soglia di contaminazione dei terreni. Ed ancora quella sull’ emissione di sostanze odorigene, originate da attività antropiche, al fine di abbatterne l’impatto sul benessere dei cittadini. Inoltre ha ribadito la piena disponibilità all’ascolto e al confronto p er rappresentare le istanze dei territori nelle sedi competenti, soprattutto al fine di individuare soluzioni efficaci e di buon senso. «È stato un incontro proficuo – dichiara Nino Navas – abbiamo evidenziato quelle che sono le nostre preoccupazioni, dichiarandoci disponibili a qualsiasi forma di collaborazione che possa essere però utile alla tutela del nostro territorio che non può più sopportare altri aggravi e che attende che vengano mantenuti gli impegni assunti in passato rispetto ad una bonifica e ad una riqualificazione mai partite». 

Maltempo, in arrivo vento forte e mare agitato

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha emesso un avviso di allerta meteo per vento forte e mare agitato su gran parte del territorio regionale a partire dalle 10 di domani mattina, domenica 9 dicembre, e fino alle 8 di lunedì. Sono previsti, infatti, sulle zone di allerta 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sede e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento) "venti forti nord-occidentali, con locali rinforzi; mare agitato, soprattutto lungo le coste esposte ai venti". La Protezione civile della Campania raccomanda "alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e di monitorare il verde pubblico e le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare". 

Aggredisce e manda capotreno in ospedale, arrestato

SALERNO. Intorno alle 6,20 di ieri, il capotreno del treno regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, poco dopo la partenza del convoglio dalla stazione di Capaccio, mentre effettuava la consueta verifica dei titoli di viaggio a bordo del treno, si è imbattuto in un uomo privo di biglietto, al quale ha chiesto di regolarizzare la propria posizione, comunicandogli che, diversamente, sarebbe dovuto scendere alla  fermata successiva. Nella stazione di Paestum il viaggiatore, pretendendo di proseguire il viaggio senza pagare, ha iniziato ad urlare ed inveire con veemenza verso il capotreno e dopo essere sceso, prima della chiusura delle porte, lo ha improvvisamente  colpito con violenza, sferrandogli un pugno al volto e facendolo cadere a terra sulla banchina ferroviaria, per poi dileguarsi nelle campagne circostanti. Agenti della Polizia Ferroviaria di Battipaglia accorsi immediatamente hanno diramato una nota di ricerca fornendo una descrizione dettagliata dell’aggressore riconoscibile, in particolare, per i capelli acconciati con delle vistose treccine  sulla parte superiore del capo ed i lati rasati e per alcuni dettagli del suo abbigliamento, allertando tutti gli uffici di Polizia della zona e le Sottosezioni ed i Posti Polfer operativi lungo la linea ferroviaria interessata. Dopo neanche mezz’ora l’assalitore è giunto nella stazione di Battipaglia a bordo di un altro treno, senza immaginare che ad attenderlo c’erano gli  stessi poliziotti ai quali era sfuggito poco prima, che lo hanno immediatamente fermato nonostante tentasse di occultare con il cappuccio della felpa la sua appariscente ed originale capigliatura.  O.E. nigeriano, classe 1997,  è stato condotto negli Uffici dalla Polfer, a fatica, poiché nel tragitto ha continuato a dimenarsi ed a strattonare i poliziotti.  Riconosciuto anche dal capotreno, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il malcapitato è stato visitato e medicato all'ospedale di Battipaglia con prognosi di sei giorni.

Reggia di Caserta, insediato direttore ad interim

CASERTA. Si è insediato questa mattina nella Reggia di Caserta il direttore ad interim Antonio Lampis, direttore generale dei Musei del Mibac. Lampis sostituisce Mauro Felicori, in quiescenza obbligatoria per raggiunti limiti di età dei dipendenti pubblici. All'insediamento sono intervenuti il prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, il comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale dei Carabinieri, generale Fabrizio Parrulli e il direttore generale Unità Sicurezza patrimonio culturale, prefetto Fabio Carapezza Guttuso. Il prefetto Ruberto ha espresso i suoi auguri a Lampis rappresentando "l'importanza della Reggia nel contesto territoriale". Presenti all'incontro anche il colonnello Alberto Maestri, comandante provinciale dei Carabinieri di Caserta, e il capitano Giampaolo Brasili, comandante del Nucleo provinciale di Tutela Patrimonio culturale dei Carabinieri Campania.La delegazione ministeriale, composta da Lampis, dal segretario generale del Mibac  Giovanni Panebianco e dal capo di gabinetto del ministro Tiziana Coccoluto, ha poi incontrato il personale della Reggia, manifestando "la vicinanza del Ministero al loro quotidiano impegno" ricevendo dai dipendenti il benvenuto e gli auguri di buon lavoro al direttore ad interim Lampis, che guiderà la Reggia fino alla nomina del nuovo dirigente che sarà selezionato con il bando internazionale pubblicato dal Mibac lo scorso 23 novembre. 

«Nessuno si interessa di Bagnoli, il Comune se ne dia pensiero»

PORTICI. «A Bagnoli nessuno pensa più, nessuno se ne interessa. La Regione ha investito 100 milioni di euro per la Cittadella dello Sport e altri interventi. Qualcuno al Comune se ne dia pensiero». Cosi il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di una iniziativa a Portici. «Al Comune di Napoli - aggiunge De Luca - abbiamo dato una mano riportando nel ciclo di programmazione 2014-2020, fondi della vecchia programmazione che non erano stati spesi: 100 milioni per il centro storico Unesco, di cui solo 2 milioni spesi. Dovremo chiarire i rapporti col Comune, perché così - dice De Luca - non si può andare avanti».

Universiadi, pubblicata manifestazione d'interesse per servizio taxi

NAPOLI. Nell'ambito dei servizi connessi all'organizzazione delle Universiadi di Napoli 2019, su proposta di Luca Cascone, consigliere regionale per l'area Trasporti, condivisa dal Commissario Straordinario dell'Aru Gianluca Basile e dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, è stata pubblicata sul sito "www.universiadi2019napoli.it", nella sezione bandi di gara, la manifestazione d'interesse per candidarsi allo svolgimento del servizio taxi che dovrà essere effettuato, in occasione della manifestazione, nei mesi di giugno e luglio 2019. Possono presentare domanda di partecipazione tutti i titolari di licenza di tassista rilasciata presso le sedi di partenza dei delegati Fisu (Napoli e Salerno), i legali rappresentanti di consorzi, associazioni, cooperative o altre forme di associazioni. L'azione messa in campo, si legge in una nota, «nasce dalla volontà di assicurare che l'evento sia un'occasione per generare immediatamente e direttamente economia e lavoro in regione, un'ulteriore possibilità, oltre alle opere di impiantistica sportiva, affinché il territorio possa beneficiare di ritorni anche economici legati allo svolgimento dell'importante manifestazione». 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno