Domenica 25 Febbraio 2018 - 2:24

Elezioni, Beneduce: porterò in Parlamento le istanze del territorio

«Porterò in Parlamento le istanze e le problematiche del nostro territorio su cui continuo a battermi in Consiglio Regionale: ho accettato la proposta di candidatura al Senato da parte del mio partito, in rappresentanza delle forze di centrodestra» lo annuncia Flora Beneduce. La consigliera forzista si rivolge al suo ampio elettorato: «Vi chiedo di sostenermi come avete sempre fatto, non solo con il voto ma con quel costante rapporto che ogni buon politico dovrebbe avere con i cittadini che rappresenta». Beneduce è candidata nel collegio uninominale Campania 04 al Senato che comprende i comuni di: Calvizzano, Casandrino, Giugliano in Campania, Melito di Napoli, Mugnano di Napoli, Qualiano, Sant'Antimo, Villaricca; Bacoli, Barano d'Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno, Marano di Napoli, Monte di Procida, Pozzuoli, Procida, Quarto, Serrara Fontana. Pasionaria delle battaglie politiche, Beneduce è nota per la sua intensa attività a favore di una Sanità giusta ed efficiente, per la quale si batte con specifiche competenze: è infatti medico plurispecializzato, primario degli Ospedali Riuniti Penisola Sorrentina e membro della Commissione Sanità regionale.

 

Campania, sciopero dei dipendenti del consiglio regionale

NAPOLI. Scioperano i dipendenti di ruolo del Consiglio regionale della Campania. Adunati davanti l'Aula del Consiglio, dove si attente la prosecuzione della seduta odierna, decine di dipendenti hanno proclamato con il sostegno delle sigle sindacali Cisl, Uil, Ugl, Csa, lo sciopero generale. Il personale del Consiglio regionale chiede l'applicazione del contratto decentrato 2017, e le immediate dimissioni del Segretario generale, quale presidente della delegazione trattante per l'applicazione del contratto de quo. 

Aversa normanna, il distretto come opportunità di sviluppo

AVERSA. «Il distretto turistico “Aversa Normanna - Campania Felix" rappresenta un’opportunità di sviluppo per il nostro territorio. Noi crediamo nel riscatto delle energie positive attraverso il coinvolgimento delle attività imprenditoriali, sociali e ambientali». Lo ha detto Domenico de Cristofaro, primo cittadino di Aversa alla presentazione dell’iniziativa istituita ai sensi della Legge 106 del 2011, con Decreto nr. 18 dell’11 gennaio 2018 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

«Il distretto turistico normanno ha l’obiettivo di sviluppare tutte le potenzialità inespresse – ha sottolineato Antonio Tuccillo, presidente dei commercialisti di Napoli Nord - attraverso percorsi turistici enogastronomici, con le produzioni di eccellenza, valorizzando il patrimonio culturale presente e i luoghi insoliti e segreti che hanno grande fascino e possono creare nuovo business e occupazione».

«Oggi presentiamo il 24mo distretto turistico che nasce in Campania – ha rimarcato Corrado Matera, assessore al turismo della Regione Campania -,  tutto ciò evidenzia anche la volontà di una sinergia pubblico-privato per programmare insieme azioni concrete per il rilancio del territorio. La Campania sta crescendo dal punto di vista turistico in maniera significativa, questo a mio avviso è dovuto sicuramente ad una congiuntura internazionale ma anche ad una precisa strategia pianificata e fortemente voluta dal presidente De Luca. Il  nostro è un territorio molto ricco di cultura, enogastronomia, itinerari turistico-religiosi e ci sono tutte le condizioni per programmare una diversificare dell'offerta con i grandi attrattori provando a destagionalizzare e offrendo pacchetti turistici in tutte le stagioni dell’anno».

Per Giovanni Spezzaferri, presidente dell’Associazione Distretto turistico Aversa normanna – Campania Felix, è un momento veramente straordinario perché avere il decreto del ministero offre una serie di vantaggi che sono sempre mancati al nostro territorio. Da oggi  ci sarà la possibilità per il mondo delle imprese di investire con “burocrazia zero". Popi ci saranno le opportunità delle “Zone Franche" con una fiscalità notevolmente ridotta che potranno rappresentare un nuovo polo di attrazione per tutto l'agro Aversano».

«Oggi è stato compiuto un primo passo molto importante. Aversa ha una storia millenaria – ha detto Rosario Capasso, consigliere delegato per il turismo della Provincia di Caserta - abbiamo dei luoghi straordinari da riqualificare che consentirebbero la possibilità di intercettare nuovi flussi turistici».

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche il vicepresidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli Nord, Guido Rossi con i consiglieri Vincenzo Natale, Gennaro Carleo, Diego Musto e Angelo Capone; Marianna Dell’Aprovitola (sindaco della Città di Carinaro); Vincenzo Guida (sindaco di Cesa), Nicola Esposito (sindaco di Lusciano), Luigi Pellegrino (sindaco di Parete),Turismo; de Cristofaro, il distretto di Aversa normanna è un’opportunità di sviluppo del territorio Giuseppe Dell’Aversana (sindaco di Sant’Arpino); Angelo Chianese (presidente di Databenc); Mariano D’Amore (direttore del Dipartimento di Economia dell’Università Parthenope); Vincenzo Marrazzo (Presidente del Coordinamento regionale dei Distretti Turistici della Campania).

 

«Io insultato da infermiera: torna in Africa»

Musah fa il mediatore culturale e ha 37 anni. Originario del Ghana, vive a Benevento e finisce al Pronto Soccorso per un banale incidente domestico. E qui, racconta, succede l'inimmaginabile. «L'infermiera di turno non si sta preoccupando della mia salute - scrive sfogandosi in un post su Facebook -, è molto infastidita dalla mia presenza». Tanto che, aggiunge, non mi «chiede che è successo», ma «perché sono venuto in Italia». Musah stenta a crederci, «io, penso, chiedimi del mio problema per favore» . E invece, scrive, mi ha detto: «Questo è il mio Paese e se non ti piace torna in Africa». Nello studio c'erano «croci» e «quadri di Padre Pio», «appesi dappertutto». Cosa che, sottolinea, gli «ho fatto notare sfidando la sua fede e la sua professionalità», ma ottenendo l'effetto contrario. Mi sono sentito dire, aggiunge nel post, «viva Salvini...Viva l'Italia», restando senza parole. In pochi minuti il post ha fatto il giro della rete, facendo il pieno di commenti indignati. C'è chi chiede il licenziamento della signora, chi esprime solidarietà e chi mettendosi nei suoi panni sbotta: «Gli avrei tirato un ceffone». «Tranquillo» le scrivono, «anche i meridionali emigrati al Nord sono stato trattati così» e, in quanto a risposta, suggeriscono, «potevi dirle che sei venuto in Italia per portare un po' di civiltà». 

Matese, vertice in Regione per la questione magma

NAPOLI. Matese, Bonavitacola incontra vertici Ingv e Dipartimento Protezione Civile per fare chiarezza su questione magma. Si è svolto a Palazzo Santa Lucia questa mattina, promosso dal presidente Vincenzo De Luca, un incontro tra Regione Campania, Istituto Nazionale di Geofisica e vulcanologia e Dipartimento Nazionale di Protezione civile per fare chiarezza sullo studio condotto nell'area del Matese inerente la presenza magmatica nell'area tra il Sannio e la provincia di Caserta.
Alla riunione, che è stata coordinata dal vicepresidente Fulvio Bonavitacola, hanno preso parte anche il presidente dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Carlo Doglioni, il direttore operativo del coordinamento Emergenze del Dipartimento nazionale di Protezione civile, Luigi D'Angelo con il consulente del capo Dipartimento, Mauro Dolce e il Direttore dell'Ufficio Attività tecnico-scientifiche per la previsione e prevenzione dei rischi, Italo Giulivo, i ricercatori autori dello studio, Guido Ventura e Francesca Di Luccio, Roberta Santaniello, responsabile dell'Ufficio regionale "Interfaccia con il Dipartimento delle Politiche territoriali nelle materie di Lavori pubblici e Protezione civile nonché il delegato Anci Campania sindaco di Telese, Pasquale Carofano, l'assessore alla Protezione civile del Comune di Benevento, Mario Pasquariello e il direttore generale della Protezione civile della Regione Campania, Massimo Pinto.
L'incontro è servito a chiarire che «lo studio quindi non cambia la pericolosità sismica dell’area», che comunque è classificata a più elevata pericolosità sismica d’Italia, sulla base dell’Ordinanza del Consiglio dei Ministri del 28 aprile 2006, in cui vengono specificati i valori di accelerazione per ogni area del territorio nazionale. Per quanto riguarda la pericolosità vulcanica, si è escluso, dunque, che il processo registrato nel dicembre 2013 sia riconducibile alle fasi, anche iniziali, di formazione di un vulcano nel Sannio-Matese. L'attenzione, dunque, a prescindere dal fenomeno osservato dai ricercatori, va comunque posta sulla sicurezza del territorio.

«La Regione Campania - ha evidenziato il vicepresidente Fulvio Bonavitacola - ha stanziato 21 milioni di euro per i piani comunali di protezione civile che sono la base per la tutela del cittadino dai rischi naturali. Solo tre comuni, sui 551, non hanno partecipato né al primo né al secondo avviso».

 

Roghi tossici, sequestrati 5 siti: 8 denunciati

MARCIANISE. Operazione straordinaria per il contrasto all'illecito sversamento di rifiuti nel territorio del comune di Marcianise. In campo 28 equipaggi, per un totale di circa. 90 unità appartenenti:al raggruppamento Campania dell'Esercito Italiano, al Commissariato di Polizia di Stato di Marcianise, alla Compagnia dei Carabinieri di Marcianise e del Gruppo Carabinieri Forestale, alla Compagnia della Guardia di Finanza di Marcianise; al Comando Operativo Reparto Aeronavale della Guardia di Finanza di Napoli, nonché funzionari dell'Arpac, del Comando della Polizia locale di Marcianise e della Polizia Provinciale di Caserta. Al fine di verificare il rispetto della normativa in materia ambientale, sono state effettuati controlli presso attività imprenditoriali e commerciali del comprensorio, in particolare presso 5 siti destinati alla vendita di materiale edile, 2 autocarrozzerie e 2 falegnamerie. In relazione a tali obiettivi sono state riscontrate irregolarità rispetto a 7 delle attività controllate, in particolare per 5 attività di rivendita di materiale edile è stata rilevata anche l'illecita attività di stoccaggio di materiale di risulta la cui lavorazione abusiva veniva effettuata su estese aree private, ove sono state riscontrate anche tracce di pregresse bruciature, mentre una delle due autocarrozzerie ed una delle falegnamerie risultavano prive delle prescritte autorizzazioni, quindi gestite abusivamente. Pertanto si è proceduto a denunciare penalmente per reati ambientali 8 persone, mentre 5 sono i siti sottoposti a sequestro penale. Infine, 3 veicoli sono stati sequestrati in quanto utilizzati per il trasporto di rifiuti speciali, due di essi fermati nell'atto del conferimento illecito dei rifiuti nei suddetti siti. Questi sono i risultati emersi, finora, dall'operazione straordinaria di contrasto al trasporto e allo smaltimento abusivo di rifiuti sul territorio di Marcianise disposta dall'incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando Iorio, d'intesa con il sindaco di Marcianise, Antonello Velardi. La nuova modalità operativa di contrasto, promossa dall'Incaricato e approvata dai Comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza pubblica di Napoli e Caserta, adotta una linea di intervento basata su azioni coordinate di controllo del territorio alle quali concorrono, con l'Esercito e le Forze dell'Ordine, anche le Polizia Locali. I dati relativi ai risultati conseguiti, seppure ancora parziali, in quanto l'attività di controllo è ancora in corso, hanno confermato l'efficacia del dispositivo già adottato nei giorni scorsi, in via sperimentale, a Castel Volturno e Giugliano. 

Distretto turistico Aversa, ci sono anche i Commercialisti Napoli nord

AVERSA. Lunedì 29 gennaio, alle ore 12,30, presso la sala consiliare del Comune di Aversa, si terrà la conferenza stampa di presentazione del Distretto Turistico “Aversa Normanna – Campania Felix”, istituito ai sensi della Legge 106 del 2011, con Decreto nr. 18 dell’11 gennaio 2018 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, guidato da Dario Franceschini.

Il Distretto turistico Aversa Normanna – Campania Felix (Aversa, Carinaro, Cesa, Lusciano, Parete e Sant’Arpino) è uno dei 24 distretti turistici istituiti dal Mibact in Campania e rappresentano un importante strumento di programmazione integrata per lo sviluppo territoriale e prevedono benefici fiscali, amministrativi e finanziari per le imprese del Territorio.

Parteciperanno all’incontro Giovanni Spezzaferri (presidente dell’Associazione Distretto turistico Aversa normanna – Campania Felix); Domenico de Cristofaro (sindaco della Città di Aversa); Marianna Dell’Aprovitola (sindaco della Città di Carinaro); Vincenzo Guida (sindaco della Città di Cesa), Nicola Esposito (sindaco della Città di Lusciano), Luigi Pellegrino (sindaco della Città di Parete),  Giuseppe Dell’Aversana (sindaco della Città di Sant’Arpino); Antonio Tuccillo (presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Napoli Nord); Angelo Chianese (presidente di Databenc); Mariano D’Amore (direttore del Dipartimento di Economia dell’Università Parthenope); Vincenzo Marrazzo (Presidente del Coordinamento regionale dei Distretti Turistici della Campania); Tommaso De Simone (presidente Camera di Commercio Industria ed Artigianato di Caserta); Rosario Capasso (consigliere delegato al Turismo della Provincia di Caserta). Concluderà i lavori Corrado Matera, assessore al Turismo Regione Campania.

Il Distretto turistico “Aversa normanna – Campania Felix” nasce su iniziativa dell’Associazione Distretto turistico Aversa normanna – Campania Felix con sede ad Aversa, presieduto dall’ingegnere Spezzaferri, dei Comuni di Aversa, Carinaro, Cesa, Lusciano, Parete e Sant’Arpino, che ne delimitano il perimetro-obiettivo, dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli Nord, di Confapi Campania, del Distretto dei Beni culturali Databenc, di Aigo Abbac Campania e del Coordinamento regionale dei Distretti turistici della Campania. 

Camorra, Armando Schiavone preso a Cercola

CASERTA.  La Polizia di Stato di Caserta ha rintracciato e arrestato nella giornata di ieri il 44enne Armando Schiavone, latitante dal novembre scorso quando si è sottratto all'esecuzione di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura generale presso la Corte d'Appello di Napoli. Schiavone dovrà scontare oltre 9 anni e 3 mesi di reclusione. Schiavone è stato catturato dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta, coordinata dalla Dda di Napoli, a Cercola, in provincia di Napoli.

Caserta, cade un albero nel parco della Reggia e finisce in strada

CASERTA. Un leccio alto quasi 20 metri nel Parco della Reggia di Caserta, posto in prossimità dell'ingresso del Parco in corso Giannone, è crollato al suolo ieri intorno alle ore 18. La chioma ha oltrepassato la cancellata invadendo il marciapiede. Non ci sono stati feriti, mentre la recinzione e un lampione hanno riportato piccoli danni. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno provveduto a liberare la strada. «Le cause del cedimento - spiega l'Ufficio stampa della Reggia di Caserta - sono dovute probabilmente alla vetustà dell'albero, associato alla mancanza di interventi di alleggerimento della chioma ed agli eventi atmosferici, il vento in particolare, che nel tempo ne hanno minato la stabilità. Un episodio che conferma una situazione critica dovuta alla assenza di attività di potatura, alleggerimento e sagomatura degli alberi di cui soffriamo da almeno quindici anni. Proprio in questi giorni però è stato completato l'iter di affidamento dei lavori urgenti di messa in sicurezza delle alberature e di recupero dell'architettura del verde storico del Parco e del Giardino inglese e pertanto inizieranno la prossima settimana gli interventi proprio sul lato prospiciente corso Giannone». Contemporaneamente la Direzione della Reggia «ha affidato ad una società di agronomia la verifica specialistica con idonee attrezzature dello stato di salute e di stabilità degli alberi, che ci darà un quadro ancora più preciso e completo delle necessità di manutenzione straordinaria per la messa in sicurezza del parco. La Direzione della Reggia si sta al riguardo organizzando per prevedere una ulteriore spesa straordinaria qualora l'indagine agronomica lo richiedesse», conclude la nota. 

Vaccino scaduto a bimbo, denunciati medico e assistente

SALERNO. Un medico e un assistente all'infanzia, dipendenti del Distretto sanitario 68 di Giffoni Valle Piana, nel Selernitano, sono stati denunciati dai Carabinieri per somministrazione di medicinali guasti. Le indagini dei militari della compagnia di Battipaglia, agli ordini del maggiore Erich Fasolino, sono scattate a seguito di una segnalazione giunta lo scorso 18 gennaio alla stazione di Giffoni Sei Casali da una coppia di coniugi che avevano notato la data di scadenza di novembre 2017 sul bollino della vaccinazione apposto sul libretto del figlio di 8 mesi. I militari si sono recati al poliambulatorio di Giffoni Sei Casali dove era stato praticato il vaccino contro il meningococco di gruppo B al bimbo, riscontrando effettivamente che la confezione del farmaco utilizzato riportava la data citata. Le successive verifiche condotte in collaborazione con i Carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità di Salerno hanno permesso di accertare che il medico che aveva effettuato la vaccinazione era stato assistito, per le attività di preparazione, da una persona in possesso di qualifica diversa da quella prevista. È stata sottoposta a sequestro la sola confezione scaduta in quanto le altre rinvenute, oltre un centinaio, sono risultate in corso di validità, con scadenze comprese fra maggio 2018 e novembre 2019. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica