Martedì 21 Novembre 2017 - 11:12

Trovato con 4.300 euro falsi

CASERTA. Fermato per un controllo, è stato trovato con 86 banconote da 50 euro false. Le banconote, nascoste in un raccoglitore per foto, erano di ottima fattura e pronte per essere messe in circolazione. Sono stati i finanzieri della Compagnia di Mondragone, in località ''Ischitella'', a Castel Volturno, a fermare F.R., un 64enne italiano, risultato gravato da numerosi e specifici precedenti di polizia. Sottoposto a un controllo più approfondito, le Fiamme Gialle hanno così rinvenuto i soldi falsi. Sequestrati anche i 4 telefoni cellulari che l'uomo aveva con sé. Il 64enne è stato denunciato a piede libero per spendita e introduzione nello Stato di monete falsificate e ricettazione. Le indagini proseguiranno per capire nel dettaglio il sistema di falsificazione e l'origine delle banconote.

Molotov contro il centro immigrati: due arresti

CASERTA. Con una bottiglia di plastica contenente benzina avrebbero appicato nel gennaio scorso le fiamme al Centro per immigrati di Vairano Patenora, in provincia di Caserta. I carabinieri di Vairano Scalo, nel Casertano, hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di Daniele Cannine, classe 1971 e Anzit Anouar, nato in Marocco (entrambi residenti in Vairano Patenora), ritenuti gravemente indiziati del delitto di concorso in tentato incendio, con l'aggravante di avere commesso il fatto per motivi di odio razziale. Il provvedimento restrittivo costituisce il parziale epilogo di un'indagine - diretta dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere - iniziata nel gennaio 2017, condotta mediante complessi accertamenti, che ha consentito di acquisire gravi indizi a carico dei due indagati per il tentato incendio del Cta Europa di Vairano Patenora, domicilio di richiedenti asilo.

Caserta, scoperta discarica di rifiuti interrati

CASERTA. I militari del Noe di Caserta unitamente al Comando Stazione di Grazzanise, con l'ausilio di personale tecnico dell'Arpac Dipartimento di Caserta e dei W.F. del Comando Provinciale di Caserta, sotto la direzione della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno proceduto ad eseguire un'attività di scavo nell'agro del comune di Santa Maria la Fossa, già oggetto di sequestro da parte della Polizia locale. L'attività di scavo si è resa necessaria al fine di verificare la presenza di rifiuti interrati, vista la formazione spontanea di "fumarole" a seguito di un incendio di sterpaglie domato nei giorni precedenti e successivi campionamento eseguiti dall'Arpa Campania, avevano evidenziato la presenza oltre i limiti consentiti, di Composti Organici Volatili del tipo Benzene. Gli scavi hanno permesso di portare alla luce un ingente quantitativo di rifiuti speciali, derivanti dall'attività di produzione nel settore calzaturiero e della raccolta degli abiti usati. Gli accertamenti, diretti a ricostruire i quantitativi di rifiuti interrati, la qualità e l'origine nonché individuare gli autori sono tuttora in corso.

Campania, 7 milioni per gli alunni disabili

NAPOLI. La Regione Campania ha liquidato una somma pari a 7.560.587,98 euro in favore degli Ambiti territoriali, a valere sulle risorse del Fondo Sociale Regionale, a titolo di anticipazione in attesa dell'assegnazione dei Fondi Ministeriali, per garantire il trasporto scolastico e l'assistenza specialistica agli alunni disabili delle scuole secondarie di secondo grado della regione. "Si tratta di una liquidazione molto importante, approvata dalla Giunta regionale, che consente ai Comuni di disporre per tempo delle risorse necessarie per garantire servizi indispensabili agli studenti disabili per il prossimo anno scolastico 2017/2018, onde evitare i ritardi e i disservizi verificatesi negli anni precedenti in attesa del riparto dei fondi governativi" dichiara l'assessore all'Istruzione e Politiche Sociali Lucia Fortini. "L'anticipazione di queste risorse non e' un atto dovuto di competenza della Regione ma scaturisce dal forte senso di responsabilita' che questa amministrazione nutre nei confronti delle fasce piu' deboli per garantirne l'inclusione sociale" precisa l'assessore Fortini.

La Cgil: tradurre i soldi del Cipe in cantieri

NAPOLI. "Le notizie che da Roma riportano le ultime decisioni del Cipe circa lo sblocco di opere pubbliche da tempo in attesa di esecuzione, ci spingono ad insistere nel chiedere tempi certi e decisioni operative in grado di tradurre le risorse appostate in cantieri, lavoro vero e buono per il settore dell'edilizia, ancora alle prese con una crisi pesante per i lavoratori e per le imprese. Parimenti per recuperare quel deficit infrastrutturale che in Campania e nel Mezzogiorno è ancora da colmare". È quanto sostiene il segretario generale della Fillea Cgil Campania, Giovanni Sannino.

Sanità, intesa Campania-Emergency su nuovo ricettario

NAPOLI. Questa mattina a Palazzo Santa Lucia, il Presidente Vincenzo De Luca e il Presidente di Emergency Rossella Miccio, hanno sottoscritto l'intesa che, recependo il protocollo già in atto per le Aziende Sanitarie dell'Asl Napoli 1 e Asl di Caserta, rinnova la collaborazione tra Regione Campania e Emergency. Non è più praticabile infatti la dotazione del Ricettario Unico Regionale ed è a pieno regime il processo di dematerializzazione delle ricette. L'intesa abilita i medici di Emergency alla prescrizione di visite specialistiche e di indagini diagnostiche che potranno essere effettuate e prenotate presso le strutture dell'Asl Napoli 1 e dell'Asl di Caserta. L'azione operativa potrà avvalersi anche di presidi mobili per attività di assistenza socio-sanitaria rivolta a fasce vulnerabili della popolazione. r

Caserta, scoperti 10mila articoli contraffatti

CASERTA. Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, in coordinamento con le altre Forze di Polizia e con la Polizia locale, ha rafforzato il dispositivo di prevenzione e controllo del territorio, con particolare attenzione ai siti turistici di maggior richiamo e al centro cittadino. Impegnati più di trenta uomini, in uniforme ed in borghese. Una dozzina le pattuglie che hanno perlustrato la città ed in particolare le aree a maggior afflusso serale di visitatori. In tale ambito, nella giornata di ieri, sono stati effettuati numerosi passaggi e controlli a Piazza Cattaneo, risultata libera da venditori ambulanti, e quindi a Casertavecchia e in tutto il centro cittadino, individuando e sanzionando complessivamente 13 abusivi, tra cui 12 venditori ambulanti e 1 parcheggiatore, e sequestrando circa 10.000 articoli d'abbigliamento ed accessori, tra cui borse, portafogli, cinture, bigiotteria, cappelli, articoli per la telefonia ed altri accessori. I venditori che si erano posizionati illecitamente in tali aree sono stati sanzionati, oltre che per l'abusivismo commerciale, anche per l'occupazione e lo stazionamento in aree di particolare tutela del decoro urbano, così come individuate ultimamente con specifiche modifiche ed integrazioni al regolamento di polizia urbana della città di Caserta.

Stazione centrale, De Luca: ripristinato il servizio ambulanza

NAPOLI. Il presidente della Regione Vincenzo De Luca ha convocato questa mattina a Palazzo Santa Lucia i responsabili della rete dell'emergenza sanitaria e del pronto intervento di Napoli. In merito al tragico episodio verificatosi alla stazione centrale di piazza Garibaldi, si è deciso di avviare un'indagine interna per stabilire eventuali responsabilità - si legge in una nota della Giunta regionale della Campania - Com'è noto, nel 2011, era stato eliminato il servizio di ambulanza dedicato nella stazione ferroviaria. Intanto, si è deciso di ripristinare immediatamente il servizio interrotto dotando la stazione centrale di un'ambulanza medicalizzata, anche integrando, se necessario, la convenzione con la Croce Rossa per fronteggiare eventuali carenze di personale. Nel mese di settembre, come previsto, il servizio del 118, attualmente al Cardarelli, sarà trasferito all'Ospedale del Mare e il servizio sarà potenziato con l'acquisto di nuove ambulanze". "Problemi di personale o di natura economica - ha dichiarato il Presidente Vincenzo De Luca - non possono comportare il taglio di prestazioni e di mezzi, quando si intaccano servizi essenziali di tutela della salute dei cittadini".

Selfie dal carcere di Airola, “silurato” il direttore

Il ministro della giustizia Andrea Orlando, a seguito delle rilevanti criticita' insorte presso l'Istituto penitenziario minorile di Airola, ha manifestato la sua preoccupazione e sollecitato il competente dipartimento a intervenire. "Il Dipartimento della giustizia minorile e di comunita' - si legge nella nota - ha pertanto provveduto a revocare l'incarico all'attuale direttore facente funzioni della struttura. In sostituzione di quest'ultimo e' stato incaricato in via temporanea urgente Gianluca Guida, gia' direttore dell'Istituto minorile di Nisida, che ha dunque assunto l'interim presso l'istituto beneventano".

Furti nelle case, 9 arresti tra Napoli e Caserta

I carabinieri di Mondragone, nelle province di Caserta e Napoli, hanno eseguito 9 misure cautelari, emesse dal gip di Santa Maria Capua Vetere, per associazione a delinquere, rapina, furto, ricettazione, riciclaggio e autoriciclaggio. Le indagini hanno consentito di accertare l'esistenza di una organizzazione criminale responsabile di numerosi episodi tra furti in abitazione, di auto, di mezzi agricoli ed edili, commessi in diversi comuni delle provincie di Napoli e Caserta. I carabinieri, contestualmente, hanno eseguito un decreto di perquisizione per blocchi di edifici presso due palazzine Iacp di Mondragone, per un totale di 50 appartamenti, individuati come base logistica del gruppo. Le indagini sono partite nel febbraio 2016 e si sono concluse a settembre anche grazie alle intercettazioni telefoniche che hanno permesso di ricostruire l'esistenza di due gruppi inizialmente riuniti sotto la guida di Gennaro Buonocore. Stando alla ricostruzioni i due gruppi hanno commesso almeno 14 episodi di furto, un tentativo, una rapina e diversi episodi di ricettazione, riciclaggio e autoriciclaggio. Le perquisizioni sono sono state fatte nelle cosiddette 'palazzine azzurre' di via Palermo a Mondragone, dove appunto c'era la base operativa dell'organizzazione, impegnando 200 carabinieri, unita' cinofile e antidroga anche alla ricerca di armi e un servizio aereo. Sono stati trovati una Fiat Panda bottino di un furto, decine di componenti di auto gia' smontate, 300 grammi di marijuana, 25 chili di sigarette di contrabbando e 47 dosi di cocaina crack ed eroina. Inoltre, una parte di una palazzina adibita a garage di un edificio al civico 33 e' stata sequestrata perche' fatiscente in condizioni precarie.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale