Domenica 27 Maggio 2018 - 23:42

Ischia, al via gli stati generali dell'agricoltura nelle isole del Golfo

ISCHIA. Si terranno giovedì 19 e venerdì 20 aprile gli “Stati generali dell'agricoltura nelle isole del Golfo": una due giorni di conferenze, degustazioni, workshop e incontri a tema con il coinvolgimento della Città Metropolitana di Napoli e di docenti dell'Università degli studi Federico II. L'evento, realizzato dal Comune d'Ischia in collaborazione con la Coldiretti Campania, intende promuovere la valorizzazione dei prodotti agricoli, il rapporto diretto con il consumatore e la sinergia con il settore turistico e termale. Si comincia giovedì 19, dalle 9 alle 13, nel piazzale delle Alghe, a Ischia Ponte, con il mercato “Campagna Amica" e la vendita di prodotti agricoli a km 0 ischitani e campani. Alle 16, presso la Torre di Sant'Anna, il convegno di apertura, con i saluti istituzionali dei sindaci di Ischia, Capri, Procida. Ospite speciale il Comune di Cetara. Venerdì 20 aprile, dalle 9,30 alle 12,30, nei giardini della torre di Sant'Anna, il percorso didattico per le scuole ischitane sulla biodiversità e l'agricoltura delle isole. In contemporanea, alle 10,30, si apre il convegno sul tema “Il fagiolo zampognaro diventa Pat, prodotto agroalimentare tradizionale", con gli interventi di Antonio Giordano, direttore dello Sbarro Institute di Filadelfia, e Rocco di Prisco, del Consiglio nazionale delle ricerche. Alle 15, la presentazione del libro di Elisabetta Donarono, “Il Grand Food". Alle 16, il workshop conclusivo “Ben'essere a Km Zero: agricoltura, turismo e terme", con l'intervento di Gionata De Vico, direttore scientifico del Consorzio per la tutela della lumaca italiana (Coteli) e docente del dipartimanto di Biologia dell'Università Federico II di Napoli. Infatti, tra i temi c'è proprio l'allevamento delle lumache nelle isole, sia per la gastronomia che per la cosmesi. Prevista la partecipazione anche di Alfonso Pecoraro Scanio, coordinatore scientifico della fondazione “Campagna Amica"

«Agli Stati generali dell'agricoltura delle isole - dichiara l'assessore alla Comunicazione del Comune di Ischia, Anna Maria Chiariello - i protagonisti sono la terra e ovviamente gli agricoltori, uomini e donne che in tempi difficili, di crisi economica globale, sono riusciti a tenere la barca, a non farla affondare, nonostante il mare in tempesta. L'agricoltura, settore mortificato economicamente e normativamente dall'Unione europea e dalla politica nazionale e locale, ha retto l'urto ed è, oggi, uno dei comparti vivaci per produzioni, esportazioni e creazione di posti di lavoro, nascita di nuove imprese, molte delle quali create da giovani, giovanissimi che tornano alla terra». «Stiamo lavorando da tempo a un progetto di valorizzazione dell'agricoltura delle isole - spiega Salvatore Loffreda, direttore di Coldiretti Campania - che rappresenta uno straordinario concentrato di storia e biodiversità. Sull'isola d'Ischia l'agricoltura è presente da oltre duemila anni e costituiva la principale attività economica fino all'arrivo del turismo». «Oggi questa agricoltura eroica va custodita - avverte - e salvata dal rischio di estinzione, sia per i prodotti unici sia per la tutela del paesaggio. Un'agricoltura che può allearsi con il turismo e in particolare con le strutture termali, offrendo ai visitatori di tutto il mondo esperienze uniche che passano attraverso il cibo autentico, i grandi vini e la cosmesi da filiera agricola».

Mecfond Aerospace, dipendenti in presidio a Caivano

CAIVANO. Si è svolto questa mattina, presso gli uffici della Giunta Regionale della Campania, l'esame congiunto relativo alla procedura di licenziamento collettivo posto in essere dalla Mecfond Aerospace di Caivano, società operante nel settore aerospaziale. La seduta conclusasi con esito negativo ha fatto registrare il disappunto delle organizzazioni sindacali ed in particolar modo quelle di Luigi Marino e Ciro Esposito, rispettivamente segretari della Ugl Metalmeccanici Campania e della Ugl Metalmeccanici di Napoli. «Abbiamo proposto soluzioni alternative volte alla salvaguardia dei livelli occupazionali - ha commentato Ciro Esposito - ci siamo dichiarati disponibili alla ricollocazione degli addetti in altre aziende del gruppo e persino ai cambiamenti delle mansioni, battezziamo pertanto il no della società come un atto di chiusura irriceivibile». «Non siamo più disposti a tollerare cessazioni di attività industriali sul territorio regionale - ha proseguito Marino - se qualcuno intende cucirci addosso il ruolo di intermediari nella definizione delle buonuscite dei lavoratori si sbaglia di grosso. A questo punto - ha concluso il sindacalista - si rende opportuno un tavolo di crisi col presidente De Luca». Intanto si registra un presidio permanente delle maestranze fuori ai cancelli della Mecfond Aerospace.

 

Spara al bus della squadra avversaria per vendicare lo schiaffo dato al figlio

SALERNO. Spara al pullman della squadra avversaria con una pistola ad aria compressa per "vendicarsi" dello schiaffo ricevuto dal figlio durante la partita d'andata contro la stessa squadra. È successo ad Acerno, in provincia di Salerno, dove i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 55enne del posto ritenuto responsabile del danneggiamento del pullman del Corno d'Oro Calcio avvenuto ieri ad Acerno. I militari, nel corso della perquisizione effettuata a casa dell'uomo, hanno trovato in garage una pistola ad aria compressa, modello air soft gun, completa di scatolo contenente 32 piombini, compatibile con quella utilizzata per danneggiare tre finestrini del pullman noleggiato dalla società Corno d'Oro Calcio per raggiungere il campo sportivo di Acerno per la partita con lo Sporting Acerno, gara valevole per il campionato di calcio di 3a categoria, girone C. La motivazione del gesto, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, è riconducibile molto verosimilmente ad un'azione di rivalsa per lo schiaffo ricevuto dal figlio, giocatore dell'Acerno Calcio, altra squadra del posto militante nello stesso girone della prima, durante la partita Corno d'Oro Calcio - Acerno Calcio, disputatasi a Battipaglia lo scorso 18 marzo.  L'arma è stata sottoposta a sequestro per le comparazioni del caso.  

Palpeggia una 12enne, poi la filma nel camerino di un negozio: arrestato per violenza sessuale

CASERTA. Un uomo di 44 anni è stato arrestato ieri dai Carabinieri della compagnia di Marcianise, nel Casertano, in quanto ritenuto responsabile di violenza sessuale commessa nei confronti di una minore di 14 anni. Secondo quanto ricostruito dai militari l'uomo, mentre si trovava nei pressi di un negozio esterno al Parco commerciale Campania, dopo aver palpeggiato una 12enne l'ha seguita durante gli spostamenti riprendendola con una microcamera occultata in un portachiavi. La ragazzina, impaurita dall'atteggiamento dell'uomo, ha informato i genitori presenti che hanno contattato il 112. I carabinieri giunti sul posto hanno bloccato l'uomo che, alla loro vista, ha tentato di allontanarsi e di disfarsi della telecamera gettandola a terra. La microcamera conteneva un video che ritraeva la minore mentre provava alcuni capi d'abbigliamento. La successiva perquisizione eseguita sull'auto e nell'abitazione dell'uomo ha consentito ai carabinieri di trovare un pc e diversi hard disk e memory card con all'interno video di decine di ragazze filmate nei camerini di vari centri commerciali delle province di Napoli e Caserta. Il 44enne è stato portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Confessa l'assassino del 18enne scomparso nel salernitano

SALA CONSILINA. Svolta nel giallo di Antonio Alexander Pascuzzo, studente 18enne di Buonabitacolo, in provincia di Salerno, scomparso da casa il 6 aprile e trovato morto sabato pomeriggio sul greto del torrente Peglio. I carabinieri di Sala Consilina hanno fermato un coetaneo della vittima, Karol Lapenta. Apprendista macellaio, ha confessato di aver ucciso Pascuzzo con sette coltellate per impossessarsi di un modesto quantitativo di marijuana. L’arma è stata sequestrata e domani mattina sul corpo del ragazzo verrà effettuata l’autopsia.
 

Trovato morto il 18enne scomparso nel Salernitano

SALERNO. È stato trovato senza vita Antonio Alexander Pascuzzo, il giovane di 18 anni scomparso lo scorso 6 aprile a Buonabitacolo, comune in provincia di Salerno. Il corpo del ragazzo è stato trovato nei pressi di un impianto sportivo da uomini della protezione civile. Non si conoscono ancora le cause della morte. 

Tumori, in Campania 500 nuovi casi l'anno di carcinoma ovarico

CASERTA. "Ogni anno in Italia sono diagnosticati 5000 nuovi casi di tumore dell'ovaio, di cui 500 solo in Campania. A 5 anni dalla scoperta della patologia, la sopravvivenza oscilla tra il 40-50%. I numeri sono preoccupanti perché, per 8 donne su 10, la diagnosi è tardiva, con una ricomparsa della malattia entro i primi due anni dalla fine delle cure in circa l'80% delle pazienti. La tempestività nel carcinoma ovarico fa la differenza". Sono i dati diffusi da Luigi Cobellis, direttore dell'Unità operativa di Ginecologia ed Ostetricia dell'Aorn 'Sant'Anna e San Sebastiano' di Caserta, durante il convegno 'Il carcinoma dell'ovaio' svoltosi nella città della Reggia. Per Giovanni Scambia, presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia, nonché direttore della Ginecologia e Ginecologia oncologica del Policlinico Gemelli di Roma: "Oggi riusciamo a fare le stesse cose di prima in maniera meno invasiva. Il futuro è la personalizzazione dei trattamenti da un punto di vista oncologico, chirurgico e medico". Secondo Nicola Colacurci, direttore dipartimento della donna e del bambino dell'Università Vanvitelli di Caserta: "Ogni provincia deve avere una sua organizzazione nell'ambito della ginecologia oncologica, bisogna ottimizzare i percorsi in modo tale che nei centri cosiddetti di terzo livello possano confluire i casi diagnosticati in periferia". "Il cancro ovarico è una battaglia che si può vincere con l'impegno di più specialisti - ha sottolineato Michele Orditura, docente di oncologia medica della Vanvitelli - Confidiamo che anche la Campania, regione con enormi potenzialità, possa profondere il massimo sforzo contro questa malattia da cui si può guarire. Stiamo già lavorando ad una rete per agevolare l'accesso alle strutture dedicate a questa patologia e facendo informazione affinché la paziente sappia cosa deve e può fare, evitando il fenomeno dell'emigrazione verso altre regioni. In Campania possiamo offrire tutte le cure". 

Sequestrati 45mila litri di alcol nel Napoletano

MARIGLIANELLA. I Finanzieri della Sezione Mobile del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Caserta nella prima mattinata di oggi hanno individuato lungo la strada statale Nola-Villa Literno un autoarticolato sospetto che hanno seguito a distanza al fine di verificare il luogo di destinazione, vedendolo poi terminare la propria corsa a Mariglianella in un piazzale sito in un’area agricola dove insisteva un capannone senza alcuna insegna commerciale. I militari operanti, dopo aver monitorato per alcuni minuti l’automezzo per capire la tipologia del carico trasportato, sono intervenuti ed hanno sottoposto a sequestro, per un valore stimato di oltre 650.000 euro, l’autoarticolato e 45.000 litri di alcol, di cui si accertava l’avvenuto consumo in frode per circa 17.000 litri, risultati introdotti nel territorio italiano con un’evasione di tributi (tra accise ed IVA) pari ad oltre 560.000 euro. Per quanto riguarda gli autori del traffico illecito, si è proceduto alla denuncia a piede libero alla competente Autorità Giudiziaria.

Il coro del San Carlo al carcere minorile di Airola

 

 

La musica e l’arte come forma di rieducazione per i minori sottoposti a misure restrittive della libertà. Questo il tema principale della esibizione del Coro Giovanile del teatro San Carlo di Napoli, presieduto dal maestro Carlo Morelli e che nel pomeriggio di giovedì, ha allietato i detenuti dell’Istituto Minorile di Airola, in provincia di Benevento.

 

Un evento organizzato e promosso da Samuele Ciambriello, garante regionale dei detenuti e presidente dell’associazione La Mansarda che da trent’anni opera nel sociale ed a sostegno delle classi disagiate.

 

Un evento che ha visto la partecipazione, tra gli altri, di Pasquale Maglione, deputato del Movimento Cinque stelle, di Giuseppe Stravino, consigliere comunale di Airola e di Domenico Matera, sindaco di Bucciano.

 

Un pomeriggio sui generis, quello che il garante Ciambriello ha voluto offrire ai ragazzi dell’istituto minorile.

 

Un pomeriggio vissuto tra i brani classici della tradizione napoletana ed il repertorio classico della musica tradizionale.

 

Soddisfatti il direttore dell’istituto penitenziario airolano, Dario Caggia, che ha ringraziato Ciambriello e tutti gli intervenuti, ed il giudice di sorveglianza, Ornella Rocco, che ha spronato i ragazzi a lasciarsi il passato alle spalle ed a guardare avanti con rinnovato ottimismo.

 

“Una nazione che non rieduca i propri ragazzi dopo che hanno sbagliato, è una nazione che condanna se stessa – ha dichiarato a gran voce invece Ciambriello . A questi ragazzi va tolto il diritto alla libertà, non alla dignità. A questo proposito amo sempre ricordare a me stesso la celebre frase di Alber Camus, il quale affermava che “c’è la bellezza e ci sono gli oppressi. Per quanto difficile possa essere difficile, io vorrei essere fedele ad entrambi”.  Come garante per i detenuti e presidente dell’associazione La Mansarda, mi batto ogni giorno per i diritti di questi ragazzi, che hanno sbagliato, è chiaro, ma hanno il diritto di poter rimediare e di costruire il loro futuro. Torno sempre volentieri qui ad Airola, dove tra l’altro, nel periodo pasquale, abbiamo organizzato un pranzo con tutti i ragazzi, a testimonianza dell’attenzione che la associazione che mi onoro di presiedere, riserva alla struttura ed ai ragazzi ospitati”.

 

Soddisfatto per la buona riuscita dell’evento si è dichiarato anche Pasquale Maglione. Per lui, airolano di nascita, è stata la prima volta da deputato nell’istituto penitenziario.

 

“Sono contento di aver preso parte a questa bella manifestazione e per questo desidero ringraziare il garante dei detenuti, Samuele Ciambriello ed il direttore dell’istituto – ha dichiarato il neo deputato pentastellato – . Personalmente, ritengo che queste iniziative siano fondamentali, perchè è giusto che i ragazzi condividano momenti di aggregazione. Già in passato, quando non ero ancora deputato, ho preso parte a diverse iniziative di carattere sociale tenute presso l’istituto minorile, ragion per cui oggi sono doppiamente felice ed orgoglioso di essere qui in qualità di deputato della repubblica. La mia presenza qui – ha concluso Maglione –  testimonia l’aiuto fattivo e la collaborazione delle istituzioni nella costruzione di quella rete che il garante tende a creare tra quelle che sono le istituzioni stesse, le strutture carcerarie e l’intera società civile”.

 

Un pomeriggio diverso, dunque, quello vissuto dai ragazzi dell’istituto sannita. Un pomeriggio all’insegna dell’allegria e della spensieratezza.

 

Un pomeriggio che ci auguriamo, possa aiutarli in quel percorso di crescita personale affinchè essi trovino finalmente la propria dimensione e spicchino definitamente il volo, abbandonando quel vortice malavitoso che spesso e volentieri li tiene ancorati ad una situazione della quale, essi stessero, vorrebbero liberarsene.

Zirconi spacciati per diamanti, arrestati due truffatori VIDEO

AVERSA. Dalla provincia di Brescia alla provincia di Caserta per vendere tre diamanti falsi. È quanto hanno scoperto i finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, che hanno arrestato i due truffatori, posti a disposizione della Procura di Napoli Nord.

IL VIDEO

I militari del gruppo di Frattamaggiore hanno fatto irruzione all'interno di un'attività commerciale di Aversa, luogo nel quale doveva avvenire la cessione dei falsi diamanti, intervenendo durante le fasi della trattativa arrestando i due truffatori. L'acquirente, dietro un versamento di due bonifici da 7.500 euro ciascuno, aveva appena ricevuto i falsi preziosi, sigillati all'interno di un blister e accompagnati da certificati di garanzia contraffatti. Una perizia qualificata di un esperto gemmologo ha certificato che si trattava di zirconi. Le pietre sono state sequestrate. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica