Sabato 17 Novembre 2018 - 8:30

Maltempo, allerta gialla prorogata di 24 ore

NAPOLI. La Protezione civile della Campania ha prorogato di altre 24 ore l'allerta meteo in atto «considerata l'evoluzione del quadro meteo, le condizioni di instabilità e la perturbazione ancora in atto sul territorio regionale». Fino alle 21 di domani vige la criticità idrogeologica di colore giallo per piogge e temporali, anche di forte intensità e velocità di evoluzione. L'allerta riguarda l'intero territorio regionale tranne Alta Irpinia, Sannio e Tanagro. La Protezione civile regionale raccomanda alle autorità competenti «di attivare o mantenere in vigore tutte le misure atte a prevenire e mitigare i fenomeni attesi sia in ordine al dissesto idrogeologico che per la tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare nonché alle fulminazioni». 

Economia circolare, la “carta vincente" firmata 100% Campania VIDEO

Cosa vi viene in mente se pronunciamo la parola scatola? Prima di mettere piede in una cartiera noi pensavamo ai traslochi. Oggi la nostra idea è cambiata e vi spieghiamo perché. Dietro un semplice oggetto di uso comune come un foglio di carta, un giornale o uno scatolone ci sono professionisti, imprese, persone. L’industria della carta in Italia dà lavoro a 200mila operatori di settore, che diventano 680mila se si calcola l’indotto, per un fatturato complessivo di 31 miliardi di euro.

IL VIDEO

Sei imprese, una rete. L’unione che fa la forza. Il progetto "100% Campania – Rete per il Packaging sostenibile" nasce nel 2009, negli anni dell’emergenza. Da quel disastro ecologico, sociale ed economico è partita la voglia di riscatto. Cartesar, Sabox, Sada , Greener Italia e Formaperta operano sull’intera filiera della carta e del cartone, dalla raccolta del macero al packaging. Tutto rigorosamente made in Campania.

Dal fascino senza tempo della cartiera dove la fibre secche si fondono con l’acqua per dar vita a nuova materia fino ad arrivare alla seduzione dei macchinari che ipnotizzano con la loro meccanicità. Complice l’impetuoso boom degli smart device, forse, si è ridotto il numero di persone che romanticamente sfoggia il taccuino per prendere appunti o legge il giornale in formato “lenzuolo”. Ma, contrariamente a quanto si crede,  di carta e cartone nel terzo millennio c’è un disperato bisogno. Basti pensare alla crescita dell’e-commerce e alla necessità di scatole per trasportare oggetti da una parte all’altra del mondo e fabbricarle non è proprio un gioco da ragazzi.

“Abbiamo fatto cartone esclusivamente con il macero che hanno raccolto i nostri cittadini campani", dichiara Aldo Savarese, presidente di 100% Campania. "E da quel cartone nasce una scatola che si chiama green box, una scatola che ha un nome e cognome e vuole comunicare le buone pratiche dei cittadini e la sostenibilità stessa di tutto il processo. Questa scatola che va ai nostri clienti viene trasporta prodotti come tutte le altre scatole ma, a differenza delle altre scatole, trasmette anche un messaggio: di bontà, di qualità, di sicurezza del prodotto. Tanto che il claim della green box è: 'buona la scatola, eccellente il contenuto'.Quindi il marchio green box diventa anche un marchio di qualità territoriale: 100% Campania, è il riscatto di una Regione umiliata, dalla Terra dei fuochi e dai rifiuti di Napoli, una vergogna mondiale”.

Ed è proprio da quella vergogna che ogni singola maglia della rete 100% Campania ha tratto ispirazione per creare un prodotto etico che comunichi le buone pratiche del territorio. Come un fiore che spunta tra l’asfalto, con coraggio e dedizione verso un futuro 100% sostenibile.

 

Contrasto ai roghi di rifiuti: 5 sequestri, 7 denunce e 13 sanzioni

NAPOLI. Operazione di controllo straordinario del territorio dei comuni di Acerra, Afragola, Castel Volturno, Castello di Cisterna, Giugliano in Campania, Lusciano, Maddaloni, Mondragone, Marcianise, Napoli, Nola, Pomigliano, e Sant’Antonio Abate. In campo 51 equipaggi, per un totale di 125 unità appartenenti al Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, alla Polizia Metropolitana di Napoli, alle Polizie locali dei Comuni interessati, nonché personale dell’Arpac e dell’Asl. Sono state controllate 12 attività commerciali operanti nel settore del deposito, stoccaggio e smaltimento rifiuti, alimentare e meccanico; 5 attività sono state sequestrate. Sono state controllate 85 persone di cui 7 sono state denunciate all’autorità giudiziaria e 13 sanzionate. 39 sono stati i veicoli controllati di cui 1 sequestrato. Sono stati rinvenuti 4 nuovi siti di sversamento di rifiuti di vario genere. Nel complesso sono state contestate sanzioni amministrative per oltre 11.500 euro.

In particolare, sono stati sequestrati due capannoni di un’estesa area industriale, di circa 16.000 mq, a Sant’Antonio Abate: il primo per stoccaggio di rifiuti non autorizzato, il secondo in quanto adibito a discarica abusiva di rifiuti di varia natura. Al suo interno, oltre ad un autocarro pieno di rifiuti (anch’esso sequestrato), sono stati ritrovati 4 cani rinchiusi, in precarie condizioni, in box di cemento; in un’area vicina vi era un allevamento con 15 cani. In un terzo capannone sono state sequestrate le attrezzature e i materiali di lavoro e contestate le violazioni di emissioni in atmosfera e stoccaggio di rifiuti non autorizzato.

Un’officina di Giugliano è stata sequestrata per fuoriuscita di sostanze pericolose e mancanza di registro di carico e scarico rifiuti. A Castel Volturno è stato sequestrato un forno abusivo. Il proprietario è stato sanzionato per sversamento illecito di rifiuti e mancata registrazione dell’esercizio commerciale.

I risultati, seppur ancora parziali in quanto l’attività di controllo è ancora in corso, sono il frutto della modalità operativa di contrasto, promossa dall’Incaricato per il contrasto al fenomeno dei roghi nella regione Campania, Gerlando Iorio e approvata dai Comitati provinciali per l’ordine e la sicurezza pubblica di Napoli e  Caserta, basata su azioni coordinate, alle quali concorrono  l’Esercito, le Forze dell’Ordine e le Polizie Locali, anche per il controllo delle aree della Terra dei Fuochi dove hanno sede siti di stoccaggio e trattamento dei rifiuti.

De Luca: «Luci d'artista anche al Rione Sanità»

NAPOLI. «Quest'anno non avremo solo le Luci d'Artista a Salerno, ma anche al Rione Sanità di Napoli, come atto di amicizia e cordialità. Sarà una bella iniziativa». Ad annunciarlo il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenuto a Lira Tv. «Daremo una mano - spiega il governatore - all'associazione dei commercianti del Rione Sanità di Napoli che ci hanno chiesto un segno di attenzione per il quartiere. Cercheremo di dare una piccola mano per finanziare un progetto di illuminazione artistica natalizia. A Salerno, invece - conclude - è già cominciato il montaggio delle luci d'artista, che vede impegnata l'impresa Blacher, che ha vinto la gara triennale, che realizza le luinarie a Parigi e in altre capitali europee. Sarà come ogni anno uno spettacolo bellissmo. Avremo la città illuminata a festa. Un attrattore turistico importante, che ormai è attestato su una media di 2 milioni di visitatori da novembre al 20 gennaio in genere. Sono due mesi di eventi che richiamano un fiume di turisti e persone. Salerno non è Napoli, qui le cose bisogna inventarsele, non abbiamo la fortuna di essere una città mondo. Napoli ha un patrimonio immenso, bosognerebbe valorizzarlo, ma da questo punto di vista... vabbé». 

Guardia di Finanza, cambio al vertice del Comando regionale

NAPOLI. Nella piazza d’armi della Caserma Zanzur, sede storica delle Fiamme Gialle partenopee, alla presenza del Comandante Interregionale dell’Italia Meridionale, Generale di Corpo d’Armata Carlo Ricozzi, si è svolta la cerimonia militare di cessione e assunzione della carica di Comandante Regionale Campania tra il Generale di Divisione Fabrizio Carrarini e il Generale di Divisione Virgilio Pomponi. Il Generale Carrarini lascia, dopo quattro intensi anni, il Comando Regionale Campania per assumere, nella capitale, il prestigioso incarico di Vice Capo di Gabinetto del Ministro dell’Economia e delle Finanze. Durante l’intero periodo di Comando, le Fiamme Gialle campane hanno conseguito risultati di assoluto rilievo in tutti i settori operativi, con particolare riguardo alla lotta contro la criminalità economica ed organizzata, l’evasione fiscale e gli sprechi di risorse pubbliche, attraverso la decisa e sistematica aggressione dei patrimoni illecitamente accumulati. In particolare l’azione del Corpo è stata indirizzata, principalmente, alla difesa dell'economia legale e del corretto funzionamento delle regole di mercato, nonché al recupero delle risorse sottratte illecitamente alla collettività attraverso l’esecuzione di plurimi sequestri e confische. Tanti i successi raggiunti e numerose anche le iniziative intraprese volte ad assicurare un ambiente lavorativo coeso e a vivificare lo spirito di appartenenza al Corpo. Subentra il Generale di Divisione Virgilio Pomponi, nato a Casale Monferrato nel 1965. L’Alto Ufficiale ha fatto il suo ingresso nella Guardia di Finanza nel 1984 e nel corso della carriera ha assolto diversi incarichi presso l’Accademia, il Comando Generale del Corpo, il Nucleo di Polizia Tributaria di Milano e quello di Roma. Promosso Generale di Brigata, è stato Comandante Provinciale della Guardia di Finanza di Bologna e Capo del VI Reparto - Affari giuridici e legislativi del Comando Generale del Corpo. Negli ultimi tre anni, nel grado di Generale di Divisione, è stato Comandante dell’Accademia di Bergamo.

Maltempo, scatta l'allerta meteo in Campania

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un nuovo avviso di criticità meteo di colore giallo per temporali valido a partire dalle ore 21 di oggi e per le successive 24 ore. L'allerta riguarda l'intero territorio regionale tranne Alta Irpinia, Sannio e Tanagro. Si prevedono precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale che potranno essere intensi con la presenza di raffiche di vento. Uno scenario che potrebbe dare luogo a fenomeni di dissesto idrogeologico con possibili fenomeni franosi anche rapidi, allagamenti, ruscellamenti superficiali rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazioni e coinvolgimento delle aree urbane depresse. La Protezione civile regionale raccomanda alle autorità competenti di "porre in essere o mantenere in vigore tutte le misure atte a prevenire e mitigare i fenomeni attesi sia in ordine al dissesto idrogeologico che per la tenuta delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare e alle fulminazioni". 

Geriatria, Ferrara: in Campania aspettativa di vita più bassa

SALERNO. «Nel ventesimo secolo l'aspettativa di vita è cresciuta molto velocemente. Siamo una società che sta invecchiando, si tratta di un aspetto positivo. In 150 anni abbiamo avuto il raddoppio dell'aspettativa di vita rispetto ai primi dell'800. L'Italia è uno dei Paesi più longevi del mondo, ma la Campania è la regione che ha l'aspettativa di vita più bassa e questo è un dato che deve far riflettere». Lo sottolinea Nicola Ferrara, direttore della cattedra di Geriatria all'Università Federico II di Napoli, intervenuto oggi a Salerno all'evento “Il segreto della longevità nel Cilento a servizio dei pazienti", organizzato dall'Aisc, Associazione italiana pazienti scompensati cardiaci. «Sono molto colpito dall'impegno etico e personale che Aisc mette in questa iniziativa», evidenzia il docente. «Dal 1980 a oggi - spiega Ferrara - si registra un successo della cardiologia perché la mortalità per malattie cardiovascolari si è ridotta in maniera evidente. Nel passato un infartuato su tre moriva. Oggi, grazie ai progressi, siamo arrivati a risultati importanti. La mortalità è calata fino al 15%. Nonostante ciò, c'è ancora la necessità di fare altro, di individuare ad esempio modelli assistenziali innovativi che non lascino al solo ospedale o al solo medico di base il compito di trattare lo scompenso cardiaco che è sempre più caratterizzato da multimorbilità e rischio di disabilità». «Per rispondere a questa emergenza assistenziale - conclude il geriatra - è necessaria una vera e propria presa in carico del paziente con tutti i suoi problemi, non solo sanitari. Serve un progetto di cura multidisciplinare e integrato con al centro il paziente e la sua famiglia. Abbiamo bisogno di una risposta forte da parte della Regione Campania. Ma la soluzione non è in nuovo complesso ospedaliero, bensì in una rete territoriale che deve rispondere nel più breve tempo possibile, senza escludere gli ospedali, ma includendo , per l'appunto, le famiglie». 

Truffa milionaria ai danni dello Stato: sei indagati

SALERNO. La Guardia di Finanza di Salerno ha eseguito un decreto preventivo finalizzato alla confisca per equivalente, emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lagonegro nei confronti di una società operante in provincia di Salerno nel commercio di autoveicoli. Coinvolte anche sei persone, tutte indagate per aver frodato l'Erario. Il fatto è avvenuto su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonegro. L'esecuzione della misura cautelare giunge al termine di indagini del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Salerno, nel corso delle quali sono state riscontrate irregolarità nell'applicazione dell'Iva, nell'acquisto degli autoveicoli di provenienza intracomunitaria, da parte di una concessionaria del Cilento, con il coinvolgimento di due funzionari dell'Agenzia delle Entrate. 

Riaperta Statale Amalfitana a Positano

POSITANO. Riaperta al traffico alle ore 19 circa la tratta della strada statale 163 “Amalfitana” tra il km 10 ed il km 11,500, chiusa nelle prime ore di ieri a causa di un vasto incendio che ha coinvolto un'ampia porzione del versante dei Monti Lattari sovrastante la statale nel territorio comunale di Positano, in provincia di Salerno. A seguito dell’intervento degli elicotteri, che ha permesso il totale spegnimento delle fiamme, è stato possibile da parte di Anas procedere ad un’ispezione visiva dei margini della carreggiata e della strada stessa. Proseguiranno, nei prossimi giorni, sopralluoghi a carico degli enti locali finalizzati a valutare i possibili danni subiti dal versante montuoso.

Sisma a Ischia, esonero della tassa universitaria per gli studenti dell'isola

NAPOLI. La Giunta Regionale della Campania nella riunione di oggi ha approvato il disegno di legge che stabilisce l'esonero dal pagamento della tassa regionale per il diritto allo studio universitario in favore degli studenti residenti nei Comuni dell'isola di Ischia coinvolti nel sisma del 21 agosto 2017. La Giunta ha inoltre coperto con risorse di bilancio pari a 5,6 milioni l'acquisto di ulteriori due elettrotreni nell'ambito del programma di incremento del parco mezzi ferroviari per il trasporto regionale. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale