Domenica 18 Novembre 2018 - 15:57

Il Museo Filangieri apre al bel canto

NAPOLI. Il Museo Filangieri di Napoli si apre per la prima volta alla grande musica. Tra l’8 e il 29 dicembre il Palazzo d’arte di Via Duomo ospiterà la rassegna "I Tre Tenori: arie d’opera, Napoli e canzoni di Natale", promossa dalla società Opera e Lirica srls, durante la quale a esibirsi saranno Francesco Fortes, Alessandro Fortunato e Stefano Sorrentino: gli interpreti, protagonisti di una straordinaria stagione che li ha visti trionfare prima a Sorrento e poi a Ischia, eseguiranno non solo brani tratti da opere liriche, ma anche canti natalizi e grandi classici della tradizione musicale partenopea.

LE DATE – Quattro gli appuntamenti in programma nella sala Filangieri dell’omonimo museo napoletano, tutti con inizio alle 20,30. Il via è previsto per la sera dell’Immacolata. Si replicherà il 15 e il 22 dicembre, prima del gran finale fissato per il 29. I concerti si articoleranno in due parti: nella prima, i tre tenori interpreteranno arie d’opera frutto del genio di compositori del calibro di Giuseppe Verde, Pietro Mascagni e Giacomo Puccini, solo per citarne alcuni; nella seconda, invece, ci sarà spazio per brani come “Jingle Bells” e “Adeste Fideles”, ma anche “Torna a Surriento” e “Funiculì Funiculà”. I biglietti possono già essere acquistati online sul sito www.opera-lirica.com oppure telefonando al numero 3470500108.

L’ORGANIZZAZIONE – Dopo lo straordinario successo riscosso nel Museo Correale di Sorrento e nel Palazzo Reale di Ischia, Opera e Lirica srls porta i suoi tenori in un altro tempio della cultura campana: «La partnership col Museo Filangieri – sottolinea Giuseppina Cuccaro, fondatrice e ceo della società - ci onora e qualifica ulteriormente la nostra proposta musicale che senz’altro riscuoterà l’apprezzamento dei napoletani e degli ospiti presenti in città». Entusiasta Paolo Jorio, direttore del Filangieri: «Sin dal mio insediamento ho immaginato la struttura non come semplice museo, ma come palazzo policulturale in grado di ospitare eventi di altissimo livello e di vario genere. La rassegna promossa in collaborazione con Opera e Lirica risponde a questa strategia finalizzata a rendere la proposta culturale del Filangieri sempre più dinamica e attrattiva».

Alessandro Gassmann cittadino onorario di Napoli

NAPOLI. Alessandro Gassman è cittadino onorario di Napoli: lo ha deciso la Giunta su proposta del sindaco Luigi de Magistris, approvando la delibera con la quale a Gassman "attore, regista, conduttore, doppiatore, viene conferita la Cittadinanza Onoraria, quale pubblico attestato dei sentimenti di amicizia, stima, ammirazione ed affetto della Città di Napoli". La cerimonia ufficiale di conferimento avrà luogo lunedì 17 dicembre. Nell'atto deliberativo vengono ripercorse le fasi più importanti della sua straordinaria carriera, ricordando che "è sempre più impegnato in ruoli che coinvolgono la nostra Città. Tra questi, spicca quello ne 'I bastardi di Pizzofalcone', arrivato alla seconda serie, tratto dai romanzi del grande autore napoletano, Maurizio De Giovanni. Non solo, ma anche la regia teatrale del famoso cult-movie di Elia Kazan 'Fronte del porto', rappresentato al Bellini, con una trasposizione agli inizi degli anni '80, nel porto della Napoli post-terremoto, in preda ai conflitti camorristici dell'epoca; o altri progetti, tra i quali una messa in scena de 'Il silenzio grande', sempre di De Giovanni, in programma al prossimo Teatro Festival".

 "Cittadino onorario. Che dire, non soltanto un grande onore per me ma una condivisione profonda di umanità. Io sarò cittadino onorario di Napoli, e Napoli è città onoraria nel mio cuore". Questo il tweet di Alessandro Gassmann dopo la notizia del conferimento della cittadinanza onoraria.

UR - Band ufficiale di Malika Ayane

Gli UR proporranno brani delloro primo EP “City of UR” (allusione metaforicamente alla città e civiltà Mesopotamica scomparsa), un lavoro discografico che vuole invitare alla riflessione sullo stato terminale della civiltà contemporanea.

Il disco, infatti, si snoda "in 5 tracce che parlano del senso di insofferenza dell’individuo nei confronti delle istituzioni e l’impotenza verso le elites che manovrano da dietro le quinte le sorti di interi popoli, del rapporto uomo-macchina e dello sfruttamento indiscriminato delle risorse, della guerra, del concetto di “altro”, in un momento storico in cui molte ideologie politiche e religiose continuano a dividere gli uomini fomentando odio e incitando a puntare il dito contro “l’altro”, profugo rifugiato, infedele, o minoranza del caso"  (si legge nel comunicato stampa).  

Siamo ubicati a Berlino da molti anni e entrambi (Jacopo e Nico) collaboriamo in ambito internazionale con diversi artisti e progetti in diversi ambiti musicali. 

Questa nuova band UR, attualmente incarnata in un duo tentacolare formato da chitarra baritona/ synth/voce e batteria, nasce un paio di anni fa dal bisogno di comunicare col pubblico attraverso sonorità dure, sperimentali e psichedeliche, riponendo ancora fiducia nella potenza del rock come mezzo per scuotere le coscienze.

UR è una fucina sonora costantemente al lavoro. Un full length album è già pronto come seconda release. Ms

Laura Pausini trionfa ai Latin Grammy

Laura Pausini è la prima cantante italiana a vincere il Latin Grammy Award nella categoria 'Best Traditional Pop Vocal Album'. La consegna è avvenuta a Las Vegas poche ore fa, durante la celebre giornata dedicata ai più importanti riconoscimenti dell'industria della musica latina. Pausini si è aggiudicata il Premio per il disco 'Hazte Sentir', versione spagnola dell'album 'Fatti sentire' (Atlantic / Warner Music) che è entrato nella top ten delle classifiche internazionali degli album più venduti. La categoria 'Best Traditional Pop Vocal Album' è stata inserita nei Latin Grammy Awards nel 2012 e agglomera le precedenti divisioni in 'Best Female Pop Vocal Album', 'Best Male Pop Vocal Album' e 'Best Pop Album by a Duo or Group with Vocals', accrescendo così il valore di questo nuovo Grammy. Con questo premio Pausini nella sua carriera ha collezionato ben 4 Latin Grammy Awards.

"Non trovo le parole per esprimere il mio stato d'animo nel ricevere questo Award per il mio album 'Fatti sentire' - ha commentato Pausini da Las Vegas - Il significato dietro a questo titolo è 'fai quello che sei senza vergognarti mai' e festeggiare i miei 25 anni di carriera con questo meraviglioso premio mi dà i brividi soprattutto per il significato che ha. Voglio dedicare questa vittoria a tutte le persone che si sentono fragili e insicure, non rispettate. L'album è un invito a sentirsi forti, a non cambiare mai per piacere agli altri. Dobbiamo essere chi siamo e chi vogliamo senza temere il giudizio altrui. Grazie ai miei produttori e autori, il mio management in Europa e America, le mie ragazze degli uffici stampa, il mio staff. Avervi nella mia vita conta moltissimo e mi aiuta ad esprimere ciò che sono".

VictorZeta e i Fiori Blu LIVE "Abbash"

Domenica 18 novembre, al Kestè, sul palco dell'"Abbash" si esibiranno i VictorZeta e i Fiori Blu (Victor Zeta - voce e chitarra, Marcello Vitale - chitarra, mandolino e cori, Giulio Fazio - fisarmonica, Alessio Fusco - basso, Alessio Sica - batteria), una delle più interessanti realtà musicali nostrane. 

Il progetto nasce nel 2011 dalla mente di Ugo Russo (Crisma33, autore Warner Chappell e vincitore di Giovani Suoni 2009), attraverso l’ausilio di numerosi musicisti e si potrebbe identificare un pop folk mediterraneo/balcanico con radici cantautorali con una forte impronta teatrale. I Victorzeta s’impongono subito vincendo il Bulbart Festival sezione ‘Musica di Qualità’ e il Premio ‘Oltre la Siepe- Hinterland Music Festival’.

Nell’Aprile 2013 presentazione del disco 'Dans le rêve' – BulbArtWorks/ FullHeads Distribuzione Audioglobe presso la Feltrinelli di Napoli.

Nell’estate dello stesso anno partecipano al Meeting del Mare, Voci dal Sud, Sant’Elmo Estate, Pummarock Festival e Joggi Avant Folk Festival, dividendo il palco con Marta sui Tubi, i Ministri, Vinicio Capossela, Meganoidi, Sud Sound System e Nobraino.

Hanno inoltre preso parte Al ‘Open Sud Festival’, e al ‘N’Ata Bagnoli’ in cui affiancano Bennato, Gragnaniello e altri artisti della scena campana.

Presentano il nuovo singolo 'Immigrant Cancion' con la partecipazione del fisarmonicista rumeno Costel Lautaru dei Lautari din Rosiori che anticipa l'uscita del nuovo album.

Vincitori  del “Bulbart Festival 2012", del “Premio OltreLaSipe 2012", del “Cortisonantil 2012 con il video 'Lascia che mi lasci andare', regia E. de Candia, del “Procida Film Festival 2013” con il video 'Sciami', regia E. de Candia, del Premio GAwards al PAN 2014 con il video 'Anemia Sentimentale' regia E. de Candia

Realizzano la colonna sonora del Pride con la musica del Mastro Giulio Fazio con il brano 'Tu sì l'ammore'.

Nel 2017 Presentano il nuovo video 'Immigrant Cancion' girato tra Napoli e Bucarest con la partecipazione del fisarmonicista rumeno Costel Lautaru dei Lautari din Rosiori che anticipa l'uscita del nuovo album.
 

The Noisy Silence, film su violenze domestiche e pedofilia. Ultimi ciak a Dugenta e Casapesenna

Ultimi ciak a Dugenta (nel Beneventano), nella tenuta ‘Torre Gaia’, e a Casapesenna (nel Casertano) per il corto ‘The Noisy Silence’ diretto da Agostino Fontana. Un film breve, interamente girato in lingua inglese, che affronta il tema delle violenze domestiche, della pedofilia e delle conseguenze psicologiche di un simile dramma (nella foto un momento delle riprese). Nel cast gli attori italiani Giuseppe Zeno (‘La Tenerezza’ di Gianni Amelio) e Gaia Bermani Amaral (‘I giorni dell’abbandono’ di Roberto Faenza) e gli attori francesi Quentin Faure (‘I Borgia’ di Neil Jordan, ‘Bastille day’ di James Watkins) e Jenna Thiam (‘Capri Revolution’ di Mario Martone, ‘Salaud’ di Claude Lelouch, ‘Les Revenants di Fabrice Gobert). Al loro fianco tre talentuosi baby attori: Elena Foresta, Andrea Marzullo e Iris Picazio. La storia è quella di due famiglie che a distanza di 44 anni si confrontano con gli stessi disagi e lo stesso raccapricciante segreto. Quello di un padre che abusa sistematicamente della propria figlia. La storia infatti è ambientata in due epoche diverse, 1974 e 2018, e racconta l’evolversi di un personaggio che da bambino subisce indirettamente – assistendo ogni giorno alla stessa ora agli abusi compiuti dal padre su sua sorella – un rituale violento e, pur detestando questo contesto, si ritrova da adulto, nel 2018, a compiere sulla propria figlia le stesse azioni brutali che aveva compiuto suo padre. Liberamente ispirato a ‘M – Il mostro di Düsseldorf’ di Fritz Lang , il corto di Agostino Fontana intende approfondire il tema della ciclicità delle violenze personali. Un tema ampiamente indagato dalla psicologia moderna. Il film breve è prodotto dalla ‘Sly Production’ di Silvestro Marino e Cacciapuoti Genoveffa di Patrizio Fontana in co-produzione con la ‘Sly Asset Ltd’ e Simona Diana e con il contributo dei Comuni di Casapesenna (Ce) e Dugenta (Bn). Distribuito da PremiereFilm, ‘The Noisy Silence’ sarà nelle sale cinematografiche a Natale.

Il CAST TECNICO. Regia: Agostino Fontana, aiuto regia: Ciro Scogliamiglio; produzione esecutiva: Gaetano Affinito; direttore di fotografia: Francesco Di Pierro; scenografo: Giuseppe Zarbo; fonico: Giorgio Durantino; costumista: Mimma Quarta; musicista: Antonio Della Ragione; fotografo di scena: Francesco Norcia; backstage: Luca Marrone. 

GLI SPONSOR. Quarta camicie, Fofo, Torre Gaia, Campania Felix, Edilandia, Eta’ costruzioni, Napoletano costruzioni, Xenia, Peppe Le Roux, Pm5 Talent.

L'artista Carmelo Zappulla grave in ospedale, è in pericolo di vita

NAPOLI. Carmelo Zappulla, celebre cantante e attore , classe ’55, è stato trasportato d’urgenza nelle prime ore del mattino di domenica all'ospedale “Pineta Grande Hospital” di Castel Volturno, quasi privo di conoscenza e con valori pressori altissimi. È stato sottoposto subito ad una Tac e poi tenuto sotto controllo in terapia intensiva fino a oggi pomeriggio, quando gli hanno fatto una seconda tac in seguito alla quale i medici hanno riferito ai famigliari che l’avrebbero dovuto operare urgentemente. «“Se non lo operiamo muore”, queste le parole dei medici», raccontano preoccupati i parenti del famoso cantante e attore napoletano. Incerte ancora le cause del malore: «I medici hanno fatto riferimento a un infarto, ma le cause sono incerte, come incerte sono le modalità e l’esito dell’operazione. Carmelo è in sala operatoria da un’ora, ci hanno detto di aver bisogno minimo di 6-7 ore», concludono i parenti dell'artista.

Alessio Bonomo dal vivo al Mamamu

Al Mamamu, giovedì 15 novembre, Alessio Bonomo torna a Napoli per un nuovo live in compagnia delle canzoni del suo ultimo lavoro discografico, "La musica non esiste", finalista alle Targhe Tenco 2018 nella categoria “Disco in assoluto”. 12 tracce composte da Bonomo, ma sviluppate e cresciute grazie anche alla fondamentale presenza di Fausto Mesolella che di questo disco, oltre ad averci suonato, ha curato arrangiamenti e produzione artistica.

Per l'occasione, Alessio Bonomo sarà sul palco del Mamamu accompagnato delle  chitarre di Matteo d’Incà.

Questo disco mi sta regalando grandi vibrazioni – racconta Bonomo. Con Fausto Mesolella, ogni volta che si doveva fare la scaletta di un concerto o di un disco, si diceva sempre: "dobbiamo fare il 'viaggio'. Lo stesso viaggio che voglio vivere insieme al pubblico che verrà ad ascoltarmi nei miei live”.

Alessio Bonomo esordisce al Festival di Sanremo nel 2000 con “La Croce”. Co-firma con Bob Dylan l’adattamento italiano del brano “Girl from the North Country”, è autore per Andrea Bocelli, Nastro d’Argento per “Amami di più”, miglior canzone originale. “Tra i confini di un’era” esce nel 2014 per Esordisco e include il brano “L’impermeabile blu”, rilettura in italiano autorizzata di “Famous blue raincoat” di Leonard Cohen. Collabora, in qualità di artista e di autore, con numerosi nomi del panorama musicale italiano e non, tra gli altri Musica Nuda (Petra Magoni e Ferruccio Spinetti), Alessandro Haber, Emilio Solfrizzi, Peppe Servillo e il compianto Fausto Mesolella.

La musica non esiste è il suo terzo album.

M.S.

Aged Teen, One Man Acustic Rock

Venerdì 16 novembre, al Claddagh di Napoli, la chitarra e la voce di Dario Guarino, aka Aged Teen, disegneranno atmosfere acustiche sospese tra la rivisitazione dei classici del rock e “inediti” a firma Aged Teen.

Dario Guarino, ancora una volta, darà prova di come si può riempire, anche da soli, con una marcata voce e una versatile chitarra, gli spazi di un palco, caricando di intensità e di passione una serata all’insegna della musica di qualità.  

 

Efa, Garrone e Rohrwacher in nomination

Sono state annunciate questa mattina a Siviglia le nomination agli European Film Awards 2018. 'Dogman' di Matteo Garrone e 'Lazzaro felice' di Alice Rohrwacher si aggiudicano quattro nomination ciascuno per le categorie Film Europeo 2018, Regista Europeo 2018, Attrice Europea / Attore Europeo 2018, Sceneggiatore Europeo 2018.

Contro le pellicole di Garrone e Rohrwacher, in corsa per il Miglior Film Europeo 2018 ci sono 'Border' di Ali Abbasi, 'Cold War' di Paweł Pawlikowski e 'Girl' di Lukas Dhont. Gli attori italiani candidati sono Marcello Fonte per 'Dogman' e Alba Rohrwacher per 'Lazzaro felice', mentre gli sceneggiatori sono, per il film di Garrone lui stesso con Ugo Chiti e Massimo Gaudioso, e la stessa Alice Rohrwacher per il suo film.

Gli oltre 3.500 membri della European Film Academy voteranno ora i vincitori che saranno annunciati durante la cerimonia di premiazione il 15 dicembre a Siviglia.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale