Venerdì 19 Ottobre 2018 - 1:59

Napoli non interessato a Dybala
Arriva il comunicato del club azzurro

NAPOLI. Il Napoli non ha gradito alcune voci che avrebbero visto Bigon parlare con i procuratori di Dybala per trattare l'acquisto dell'attaccante argentino. Per questo motivo è arrivata una secca nota di smentita sul sito ufficiale: "In merito ad alcune fonti stampa secondo le quali a Palermo, nei giorni scorsi, ci sarebbe stato un incontro tra il Direttore Sportivo del Napoli Riccardo Bigon e gli agenti del calciatore Dybala, il Napoli comunica che questa “notizia” è priva di qualsiasi fondamento".

Cavese, Santoriello: "Voglio un progetto che duri nel tempo"

L'esaltante vittoria in rimonta con il Matera nel turno infrasettimanale, ha rilanciato le quotazioni della Cavese. Ha letteralmente infiammato il Simonetta Lamberti e la piazza, dando entusiasmo a tutto l'ambiente. Il patron degli aquilotti Massimiliano Santoriello avverte importanza del momento e sente la necessità di voler essere il riferimento forte sia per l'organizzazione societaria sia per trasferire a tutti i suoi uomini un messaggio da vero leader: "Nei primi tre mesi di questa avventura non sono potuto essere troppo presente  e vicino soprattutto alla prima squadra a causa dei tanti adempimenti  legati all'iscrizione al campionato, in Lega e per la parte della sicurezza. Abbiamo speso inoltre tante energie insieme al mio staff per organizzare tutto il settore giovanile. Dalla settimana prossima potrò essere molto più vicino alla prima squadra, al mister e al direttore Pavone per incoraggiare  i calciatori a fare ancora meglio". Il passaggio dai dilettanti alla Lega Pro ha significato per la Cavese un riassetto organizzativo importante di cui il presidente Santoriello si è fatto carico in prima persona, dando linee guida ben precise: "Al di là dell'impegno economico da mettere in campo, ritengo che sono fondamentali soprattutto due aspetti: quello organizzativo e la mentalità, da trasferire a tutto l'ambiente: dai dirigenti ai tesserati, dal settore tecnico agli addetti ai lavori. Solo rispettando i ruoli e pensando sempre da professionisti potremo far sì che il progetto Cavese resti duraturo nel tempo e potremo raggiungere gli obiettivi che ci poniamo per dare ad una piazza come Cava le soddisfazioni che merita". Un presidente presente sempre e dovunque. Spesso sui campi  del settore giovanile con occhio vigile ed esperto: "Mi piace verificare di continuo che tutti si muovano secondo le impostazioni societarie e che tutti i nostri giovani calciatori possono crescere sia sotto il profilo tecnico che formativo. Ci tengo infine a sottolineare che da inizio anno ben 6 ragazzi 2002  e 2 2004 sono stati chiamati in nazionale di categoria, oltre al portiere 2001 Trapani e Battimelli un difensore centrale 2002, da due mesi aggregati alla prima squadra". Cosa dire...davvero il presidente che tutti vorrebbero avere.

Carmine Avitabile

Ecco i mini abbonamenti per sei partite di campionato

NAPOLI. Altra iniziativa speciale del Napoli: via ai mini abbonamenti per il campionato. Da questa mattina (ore 10) saranno in vendita i mini abbonamenti validi per le prossime sei gare del campionato 2018-19 (dal 28 ottobre 2018 al 29 dicembre).

i SEI eventi del mini abbonamento:
Napoli-Roma 28 ottobre ore 20.30
Napoli-Empoli 2 novembre ore 20.30​​​​​​​
Napoli-Chievo Verona 25 novembre ore 15​​​​​​​
Napoli-Frosinone 8 dicembre ore 15​​​​​​​
Napoli-Spal 22 dicembre ore 15​​​​​​​
Napoli-Bologna 29 dicembre ore 18

Questi i prezzi:
Tribuna d’Onore € 500 + 3 (prevendita)
Tribuna Posillipo € 240 + € 3 (prevendita)
Tribuna Nisida € 170 + € 3 (prevendita)
Distinti € 120 + € 3 (prevendita)
Curve € 75 + € 3 (prevendita)
Non sono previsti abbonamenti a tariffa ridotta.

In vendita anche i biglietti per Napoli-Roma
Da ieri pomeriggio sono in vendita i biglietti per il singolo evento Napoli-Roma in programma domenica 28 ottobre, alle ore 20.30.

Questi i prezzi:
Tribuna d’Onore € 90
Tribuna Posillipo € 75
Tribuna Nisida € 55
Tribuna Family Adulto € 10/ € 5 (under 12)
Distinti € 40
Curve € 25 - Non sono previsti biglietti a tariffa ridotta, eccetto per il settore Tribuna Family.

Coppa Promozione, la Mariglianese va agli ottavi di finale

La Mariglianese pareggia 1-1 contro l'FC Avellino e, dopo il 3-3 dell'andata dei sedicesimi di Coppa Campania, approda agli ottavi dove affronterà il Baiano. Eppure la gara per i napoletani non si era messa benissimo, visto che al 3’ della ripresa Scannella portava in vantaggio gli irpini. Poi è stato il lampo di Falco, entrato al posto di Monda, a rimettere in piedi la partita. 

Promozione, il Saviano perde nel recupero della quarta giornata

 

Nel recupero della quarta giornata del girone C di Promozione il Saviano perde in trasferta sul campo della Polisportiva Lioni. Irpini in vantaggio al 17’ con un colpo di testa di Troiano. Reazione del Saviano che pareggia dopo tre minuti con Montagnolo. Nella ripresa, al 48’, sugli sviluppi di un corner Perillo di testa riporta in vantaggio i granata. Al 60’ il 2-2 ad opera di Ascione. Il gol decisivo lo segna Torsiello al 63’ che approfitta di un errore difensivo ospite. 

Napoli-Psg, il San Paolo già si prepara al pienone

Edinson Cavani dovrà scavare nei suoi ricordi e ripensare ai big-match più importanti che ha giocato in azzurro per ricordare un San Paolo così come lo vedrà per la gara di Champions degli azzurri contro il suo Psg. Già perchè il catino di Fuorigrotta sarà pieno in ogni ordine di posto per l'arrivo della squadra francese. Stando a quanto riferisce l'edizione odierna del Corriere dello Sport, sono già stati venduti oltre 30mila biglietti e si potrà superare quota 50mila raggiungendo probabilmente il primo sold out stagionale. 

Preziosi "gela" il Napoli: "Non cedo Piatek a gennaio"

Il presidente del Genoa Enrico Preziosi ha parlato alla Gazzetta dello Sport del suo gioiellino Piatek che piace al Napoli, ma non solo.

Quale il suo prezzo? "Non lo so e per ora non mi pongo il problema. Non c'è clausola rescissoria, di solito non la metto mai. Le mie trattative sono libere, se un club vuole un mio giocatore ci sediamo e parliamo: “Questo è il prezzo, lo volete?”.

Preziosi ha ribadito pure che il calciatore non andrà via a gennaio: "Piatek è essenziale per il Genoa e io devo pensare al Genoa. Poi, non ci prendiamo in giro, io lo so che me lo porteranno via, perché è stratosferico e gli moltiplicheranno l’ingaggio per dieci: ci guadagnerà lui, ci guadagnerà il Genoa e noi punteremo su Favilli. Siamo già tempestati di telefonate, dall’Italia e dall’Europa, tutti top club: chi vorrà Piatek dovrà essere serio e parlare con me, il resto lo considererò malcostume".

De Laurentiis ha detto che avete già parlato? "Lo ha detto lui: io non dico mai con chi parlo e chi è interessato a un mio giocatore". 

Mertens show col Belgio: super gol dopo cinque minuti

Dries Mertens subito protagonista nell'amichevole tra Belgio e Olanda: l'azzurro ha sbloccato la sfida con un gran tiro al volo che si è insaccato all'incrocio dopo appena quattro minuti di gioco. Al 27esimo, Groeneveld ha firmato il gol dell'1-1, risultato con il quale le squadre sono tornate negli spogliatoi per l'intervallo. 

Piatek, De Laurentiis fa sul serio e conferma i contatti

Krzysztof Piątek è di sicuro una delle rivelazioni di questo inizio di stagione. Come confermato dal presidente De Laurentiis, anche gli occhi del Napoli sono finiti sul giovane attaccante polacco per il quale, però, la concorrenza potrebbe ben presto infittirsi. Queste le parole del patron azzurro: "«Sì, ne ho parlato con Preziosi e il suo agente, ci dobbiamo rivedere. Vedremo con calma se Piatek o altri saranno funzionali al nostro progetto», ha spiegato il presidente che ha offerto al club ligure 35 milioni di euro per il cartellino del ragazzo. Non è escluso che intorno a lui nasca una vera e propria asta, considerato che l’attaccante non piace solo al Napoli, ma anche a Roma e Juventus".

Stadio San Paolo, il Napoli vuole chiudere il contenzioso

I rapporti tra la Ssc Napoli e il Comune di Napoli si sono finalmente rassenerati e la firma della convenzione per la gegestione del San Paolo è ora possibile. Anzi, secondo le parole dell’assessore allo Sport Ciro Borriello adesso è proprio il patron del club azzurro Aurelio De Laurentiis «a chiedere che si firmi la convenzione». Ed effettivamente il produttore cinematografico ieri ha confermato il dialogo in essere: «Siamo in contatto con l’assessore ed il capo di gabinetto per capire come andare avanti». C’è un punto in comune tra le parole di Borriello e quelle di De Laurentiis: «C’è molto da lavorare, non si può andare avanti con il servizio a domanda individuale ». Lo dicono entrambe. Su cosa bisogna lavorare? Vanno limati tanti e tanti dettagli dell’accordo, in particolare i tempi e i costi della gestione. Borriello spiega che bisogna decidere «Quali luoghi si danno in gestione, per quanto tempo e a quali costi». Il patron del club azzurro dice ancora qualcosa in più, facendo intendere di gradire una convenzione molto lunga: «Dopo i lavori bisogna aprire il negoziato col Comune per assegnarlo nei prossimi 100 anni oppure per una momentanea e lunga concessione». Senza spingersi verso il secolo di gestione, anche Borriello ha spiegato a proposito di voler affidare lo stadio con «una gestione pluriennale. Non è possibile andare avanti con una gestione annuale » DISCUSSIONE SU DUE TAVOLI. La questione adesso, però, non potrà più essere discussa più soltanto nel dialogo ritrovato tra gli esponenti dell’amministrazione (l’assessore Borriello, il capo di Gabinetto Attilio Auricchio) e quelli della società azzurra. Già perchè se c’è stata una linea comune presa dal consiglio comunale di ieri che si è riunito in una seduta monotematica sul San Paolo è che l’assise degli eletti del popolo torni protagonista della trattativa. Il documento più importante approvato ieri, infatti, è la mozione presentata in aula dal consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Santoro e approvata all’unanimità con tanto di parere favorevole dell’assessore Borrello. Un documento in cui si dice che la convenzione dovrà passare per il consiglio comunale, dando come termine per la presentazione del documento in aula il 30 novembre. Nel frattempo la discussione dovrà essere portata avanti nelle commissioni consiliari. A sintetizzare la volontà del consiglio è proprio Andrea Santoro: «Chiediamo che il dibattito sulla convenzione torni nelle sedi istituzionali. Sarebbe utile comprendere anche le ragioni della Ssc Napoli, convocando il club in commissione Sport e da questo incontro arrivare ad una bozza di convenzione». Ed allora per l’amministrazione si profila una discussione su due tavoli per portare a termine la convenzione: uno istituzionale, nelle commissioni consiliari e poi in consiglio comunale, l’altro con la Ssc Napoli. E al tavolo ci saranno tantissime questioni, anche delicate, da risolvere. Cifre e tempi dell’intesa con la Ssc Napoli, la gestione dei trasporti e della pubblicità allo stadio, i progetti per lo stadio del futuro che tutti gli attori in campo vogliono «vivo tutti i giorni » e soprattutto i conti in sospeso tra Comune e Società, in cui non è ancora ben chiaro chi deve soldi e vanta crediti.

 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli