Lunedì 18 Febbraio 2019 - 21:22

Io sono originale, seminario sulla contraffazione alla Federico II con l'Adiconsum

NAPOLI. Lotta alla contraffazione, seminario alla Federico II. Il progetto, “io sono originale” promosso dalla Direzione Generale Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero per lo Sviluppo economico sarà approfondito nella tappa partenopea domani, lunedì 18 febbraio alle ore 11 presso il centro congressi dell’Università degli Studi di Napoli Federico II in via Partenope, 36 - aula A. L’iniziativa che vede come braccio operativo le associazioni dei consumatori, sarà realizzata in questa occasione dall’Adiconsum “l’associazione consumatori e ambiente”, vicina alla Cisl. Il seminario ha l'obiettivo di approfondire il tema della tutela della proprietà intellettuale e della lotta alla contraffazione, con il coinvolgimento degli studenti universitari, per promuovere la conoscenza, l’utilizzo e il rispetto dei diritti di proprietà intellettuale fra gli studenti, sensibilizzandoli alla lotta al falso; incoraggiare la conoscenza del valore dell’attività creatività e della sua tutela quale leva di progresso e sviluppo professionale e lavorativo nell’ambito universitario; informare e sensibilizzare i partecipanti al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dei roghi, anche con riguardo alla contraffazione. Un progetto che assume valenza particolare nell’area della Terra dei fuochi, dove i roghi tossici, e lo confermano le operazioni delle forze dell’ordine, sono per lo più legati allo sversamento di materiali di risulta di aziende che operano in nero, e che smaltiscono illegalmente questi scarti, riducendoli in cenere, per cancellare tracce, avvelenando così l’ambiente. Al seminario moderato dal giornalista Franco Buononato, partecipano Eleonora Iocco, presidente Adiconsum Napoli; gli avvocati e docenti Angelo Pisani e Gennaro Demetrio Paipais; il penalista Sergio Pisani; il tenente colonnello, comandante del gruppo pronto impiego di Napoli della Guardia di finanza, Diego De Luca; l’imprenditore Luigi Giamundo, presidente del Museo del Vero e del Falso; l’ad della conceria Russo di Casandrino, Salvatore Marone. L’iniziativa vede il supporto del comitato scientifico composti dai legali Giuseppe Billi (civilista) e Giuseppe Tipaldi (tributarista) e del giornalista Giuseppe Maiello, tutti componenti del direttivo regionale dell’Adiconsum.

Furto di energia elettrica, chiuso un bar in via Manzoni

NAPOLI. Sigarette di contrabbando sequestrate a Porta Nolana e corrente "rubata" in un bar di via Manzoni. Sono le due scoperte fatte dagli agenti della Unità Operativa Polizia Investigativa Centrale della Municipale che sono prima intervenuti nell'area di Porta Nolana sequestrando 21 chili di sigarette prive di contrassegno dei Monopoli di Stato e successivamente hanno raccolto una segnalazione sul bar di via Manzoni. Qui, con la collaborazione dei tecnici dell'Enel in un'attività realizzata da diversi mesi in sinergia finalizzata al contrasto dei furti di elettricità, gli agenti hanno accertato la causa delle anomalie nella misurazione dei consumi di energia elettrica del grande esercizio pubblico che, attraverso la manomissione del contatore con la rottura dei sigilli e l'applicazione di un magnete che alterava la registrazione della fornitura, riusciva ad ottenere un risparmio sui consumi.  Secondo le prime stime effettuate dai tecnici intervenuti, il danno arrecato alla società erogatrice dell'energia elettrica, considerando il tempo durante il quale si sono registrate queste anomalie, non sarà inferiore ai 25.000 euro. A seguito di quanto accertato, il bar pasticceria è stato chiuso ed il titolare dell'attività denunciato per truffa aggravata e stato deferito all'Autorità Giudiziaria per i reati di furto previsti e puniti dagli articoli 624 e 625 del Codice Penale. 

Diciotti, Procura valuta iscrizione registro indagati di Conte

Come apprende l'Adnkronos, sono arrivati negli uffici della Procura di Catania gli atti della memoria sul caso Diciotti e firmati dal premier Giuseppe Conte e dai ministri Luigi Di Maio e Danilo Toninelli nell'ambito dell'indagine a carico del ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sotto esame della Giunta per le immunità del Senato. Il titolare dell'inchiesta è lo stesso procuratore Carmelo Zuccaro.

La Procura di Catania, apprende l'Adnkronos, sta valutando l'iscrizione nel registro degli indagati del premier Giuseppe Conte e dei ministri Danilo Toninelli e Luigi Di Maio nell'ambito dell'inchiesta. Secondo ambienti giudiziari, l'iscrizione nel registro indagati dei tre esponenti del governo gialloverde sarebbe automatica. Poi, il fascicolo sarà inviato al tribunale dei ministri che dovrà valutare se archiviare o procedere contro Conte, Di Maio e Toninelli.

Stanato il boss di San Giovanni a Teduccio

NAPOLI. Catturato Ciro Rinaldi, detto “My way", malavitoso del rione Villa e a capo del clan avversario ai Mazzarella. A suo carico due ordinanze: una per il duplice omicidio di Raffaele Cepparulo e dell’innocente Ciro Colonna, l’altra per l’omicidio di Vincenzo De Bernardo (un affiliato ai Mazzarella). Il 55enne aveva fatto perdere le sue tracce poco prima che la Cassazione si pronunciasse sul ricorso che la procura aveva presentato avverso la sua  scarcerazione per duplice omicidio.

I Carabinieri della sezione “catturandi” di Napoli lo hanno individuato e catturato in casa di parenti nel quartiere napoletano di San Pietro a Patierno. Non ha tentato la fuga né opposto resistenza e si è lasciato pacificamente ammanettare. Non era armato e non aveva documenti falsi. Si ritiene non fosse il suo covo ma una soluzione di mero passaggio nel suo spostarsi tra un covo e un altro. In tasca aveva dei fogli manoscritti con numeri e appunti che da un primo esame sembrano giocate per il superenalotto e codici per scommettere su incontri di calcio.

Spaccio a Port'Alba, due arresti

NAPOLI. Poco dopo la mezzanotte, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale hanno arrestato per il reato di spaccio di sostanza stupefacente due cittadini extracomunitari, un keniota 32enne ed un gambiano 25enne. I poliziotti, durante il controllo del territorio, transitando in Via Port’Alba altezza Via San Sebastiano, hanno notato i due extracomunitari mentre avvicinavano due giovani turisti consegnando agli stessi una bustina di marijuana in cambio di dieci euro. Gli agenti intervenivano bloccando i quattro. Gli agenti dal controllo hanno rinvenuto indosso al 32enne nove bustine contenenti marijuana, mentre il complice ne aveva altre due e la somma di 15euro. I due turisti di nazionalità francese hanno immediatamente consegnato ai poliziotti la bustina di marijuana appena acquistata e saranno segnalati alla competente autorità amministrativa. I due spacciatori sono stati arrestati.

Piazza Sant'Erasmo, pistole nascoste in uno stabile

NAPOLI. Nel pomeriggio di ieri, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vasto Arenaccia hanno eseguito dei controlli presso uno stabile di Piazza Sant'Erasmo. Durante il controllo, nella rampa delle scale dello stabile, precisamente in una cassetta della Telecom, cassetta aperta e priva di serratura, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato due pistole. La prima è una pistola a salve replica di una “Beretta” modello 92 FS, completa di caricatore con cartucce a salve e priva di tappo rosso, con matricola abrasa, completa di caricatore e di tre cartucce a salve, mentre la seconda è una pistola marca “Guernica” modello “Vizcaya”, completa di caricatore e di quattro cartucce di cui due cal.32 auto e due cal. 7.65 GFL. Le armi sono state inviate presso il Gabinetto di Polizia Scientifica, al fine di ricercare impronte e accertare se le stesse siano state usate per recenti fatti di cronaca.

Droga e soldi falsi, 29enne in manette

GRUMO NEVANO. Nella sua auto e a casa aveva droga e soldi falsi. Per questo motivo un 29enne incensurato di Grumo Nevano è stato arrestato dai carabinieri arrestano della Tenenza di Sant'Antimo per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio e per detenzione di banconote false. Il controllo è scattato nel corso di una perquisizione sul suo veicolo, una utilitaria parcheggiata in un'area condominiale. Qui, i militari dell'Arma hanno trovato il giovane in possesso di 9 pezzi di cocaina del peso complessivo di circa 142 grammi e di una busta di cellophane contenente 540 grammi di marijuana nonché di 2 bilancini di precisione. La perquisizione domiciliare eseguita in conseguenza dell'arresto in flagranza all'interno della sua abitazione ha subito dopo portato al rinvenimento all'interno di un armadio di altri 3 grammi di cocaina e di circa 380 euro in banconote da 20 risultate false. L'arrestato è stato portato nel carcere di Poggioreale.

Consulente finanziario abusivo finisce nei guai

NAPOLI. Nel quadro della costante attività esercitata dalla Guardia di Finanza sul territorio a contrasto delle condotte costituenti minaccia per l’economia legale, i finanzieri del Comando Provinciale Napoli hanno scoperto un consulente finanziario che svolgeva l’attività senza le prescritte abilitazioni e l’iscrizione al previsto Albo Professionale. In particolare, i finanzieri del I Gruppo di Napoli, all’esito di un’attività di indagine diretta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli - Sezione Criminalità Economica, hanno constatato che A.R., professionista 39enne napoletano, da svariati anni, svolgeva abusivamente l’attività di consulente finanziario, nonostante fosse già stato radiato, per precedenti e gravi irregolarità nel 2015 (distrazione di somme di danaro di pertinenza della clientela, invio di documenti non rispondenti al vero, esecuzione di operazioni non autorizzate e contraffazione della firma degli investitori) dall’Albo dei Consulenti Finanziari da parte della Consob.

Asl Napoli1, Verdoliva nomina Memoli sub commissario

NAPOLI. Primi atti per il nuovo commissario straordinario della Asl Napoli 1 Centro, Ciro Verdoliva, che ha nominato al ruolo di sub commissario amministrativo il dottor Ferdinando Memoli, già direttore amministrativo della Asl di Avellino. La struttura commissariale ha inoltre provveduto a bandire i concorsi a primario per la Medicina e Chirurgia d'accettazione e d'urgenza che prenderanno servizio nei pronto soccorso dei presidi ospedalieri San Paolo e San Giovanni Bosco di Napoli. «Inoltre - fa sapere Verdoliva - a partire da lunedì il servizio di cardiologia dell'ospedale San Paolo passerà dall'attuale funzione h 12 e 5 giorni su 7 a quella h 24 e 7 giorni su 7». 

Pistola nella rivendita di autoricambi, arrestati amministratore e operaio

CASTELLAMMARE. Una pistola carica negli uffici della ditta, arrestati amministratore e operaio. Indagini su un socio. I Carabinieri della Sezione Radiomobile di Castellammare di Stabia nel corso di controlli effettuati in una rivendita di autoricambi sulla traversa vecchia Fontanelle hanno arrestato in flagranza di reato Cataldo Accurso, 25enne già noto alle forze dell'ordine per reati di vario tipo e Salvatore De Felice, 22enne incensurato, entrambi di Castellammare. Denunciato invece in stato di libertà un familiare 56enne di De Felice, anch’egli già noto alle forze dell'ordine. I due arrestati sono il primo amministratore unico e l’altro operaio. Il denunciato è socio della ditta. Tutti sono ritenuti responsabili, a vario titolo, della detenzione illegale di una pistola semiautomatica 7,65 clandestina rinvenuta nel corso di perquisizione negli uffici amministrativi carica e a portata di mano. Era infatti col colpo in canna e con cartucce nel caricatore. Gli arrestati sono stati tradotti e Poggioreale.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno