Giovedì 14 Dicembre 2017 - 16:02

Domani alle 15 nella Cattedrale di Acerra i funerali di monsignor Riboldi

 

Mercoledì 13 dicembre 2017 alle ore 15.00 nella Cattedrale di Acerra si svolgeranno i funerali del Vescovo emerito monsignor Antonio Riboldi

 

 

 

ACERRA. La salma del Vescovo emerito Riboldi è nella Cattedrale di Acerra , dove fino alle ore 21.00 è esposta alla venerazione dei fedeli.

Alle ore 19.00, il Cardinale Sua Eminenza Crescenzio Sepe, Arcivescovo di Napoli e Presidente della Conferenza episcopale campana, presiederà un momento di preghiera nella Cattedrale di Acerra.

La salma potrà essere venerata dai fedeli anche mercoledì 13 dicembre in Cattedrale dalle ore 8.30 alle ore 12.30.

Alle ore 15.00 di mercoledì 13 dicembre il vescovo di Acerra, monsignor Antonio Di Donna presiederà i funerali in Cattedrale dove al termine della Messa la salma del Vescovo emerito sarà sepolta.

 

De Magistris: Saviano un intellettuale che dice bugie

NAPOLI. "Saviano è un intellettuale che però dice bugie, non è affatto vero che io non ho mai parlato di paranze e di stese". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris risponde alle recenti dichiarazioni di Roberto Saviano in merito a una "stesa", azione armata eseguita perlopiù da giovani per ribadire il proprio predominio criminale su un territorio. "Prendo atto che ancora una volta Saviano fa un attacco personale nei miei confronti - spiega il sindaco - e ancora una volta lo fa a margine della presentazione di un suo libro. 

Gabbie lager di animali e armi, denunciato anziano

CERCOLA. "Un altro vero e proprio lager dove convivevano animali da cortile e selvatici in un ambiente malsano dove non mancavano carcasse di topi morti è stato scoperto a CERCOLA". A darne notizia il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, riportando l'esito di un intervento congiunto delle guardie zoofile Agriambiente e dei Carabinieri forestali nella zona di Massaria Totaro, in un'area attigua alla casa di un settantenne che è stato denunciato per vari reati. "Negli spazi circostanti la casa colonica sono stati trovati 62 germani reali, 4 caprette, 2 cornacchie nere e diversi animali selvatici tra cui 4 pettirossi, 2 tortorelle, 1 verdone, 1 fringuello, 2 grucioni, 16 quaglie, 1 incardellato e un animale non ancora identificato" ha aggiunto Borrelli sottolineando che "tutti erano rinchiusi in gabbie anguste e sporche dove c'erano anche animali morti a creare un ambiente spettrale". "E le cose non andavano meglio nelle aree esterne alle gabbie dove c'erano diversi richiami illegali e trappole in cui c'erano anche topi morti e lasciati a marcire" ha continuato Borrelli ringraziando "le Guardie zoofile AgriAmbiente e i Carabinieri forestali per l'ottimo intervento che ha portato anche alla liberazione degli animali che era possibile liberare, i pettirossi e il fringuello, mentre gli altri sono stati affidati temporaneamente, sotto sequestro giudiziario, alla moglie del proprietario del fondo che dovrà averne la massima cura con il controllo delle guardie zoofile". "Tra l'altro, nel corso dei controlli sono stati rinvenuti anche fucili e proiettili che hanno reso necessario l'intervento dei Carabinieri di CERCOLA per gli accertamenti del caso" ha concluso Borrelli per il quale "il mercato della fauna selvatica è sempre più fiorente ed è sempre più probabile l'interesse della camorra per cui è necessario intensificare i controlli per evitare che assuma dimensioni ancora maggiori portando nuove risorse alla malavita organizzata". r

Pompei, al via la gara per
i servizi di ristorazione

POMPEI. Consip ha bandito una gara a procedura aperta per l'affidamento in concessione dei servizi di ristorazione, caffetteria e catering presso l'edificio noto come 'Casina dell'Aquila', nell'area archeologica di Pompei. Il parco archeologico di Pompei ha, infatti, previsto un intervento di risanamento conservativo e di recupero funzionale dell'edificio storico, che ha una superficie totale coperta di circa 550 mq, da destinare ad attività di ristorazione, con l'obiettivo di arricchire e migliorare l'esperienza di visita. 

Mercoledì i funerali di don Riboldi ad Acerra

ACERRA. Si svolgeranno mercoledì 13 dicembre alle ore 15 nella Cattedrale di Acerra i funerali di monsignor Antonio Riboldi, morto a Stresa, in Piemonte, all'alba di ieri, 10 dicembre. La Diocesi di Acerra comunica che la salma del vescovo emerito arriverà ad Acerra domani e, dalle 16 alle 21, sarà esposta alla venerazione dei fedeli nella chiesa cattedrale. Alle ore 19 il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e presidente della Conferenza episcopale campana, presiederà un momento di preghiera nella Cattedrale. La salma potrà essere venerata dai fedeli anche mercoledì 13 dicembre in Cattedrale dalle ore 8,30 alle 12,30. Alle ore 15 di mercoledì 13 dicembre il vescovo di Acerra, monsignor Antonio Di Donna, presiederà i funerali in Cattedrale dove, al termine, la salma del vescovo emerito sarà sepolta.

Mareggiata e raffiche di vento a Napoli

Maltempo e forti raffiche di vento stanno sferzando la città. Il mare agitato sta rendendo difficoltosi i collegamenti con le isole che rischiano, per la seconda volta in pochi giorni, di restare isolate.

La Circumvesuviana seconda linea ferroviaria peggiore d'Italia

NAPOLI.  La Roma-Lido, la Circumvesuviana, la Reggio Calabria-Taranto, la Verona-Rovigo, la Brescia-Casalmaggiore-Parma, l'Agrigento-Palermo, la Settimo Torinese-Pont Canavese, la Campobasso-Roma, la Genova-Savona-Ventimiglia, la Bari-Corato-Barletta. Sono, nell'ordine, le dieci linee ferroviarie peggiori d'Italia, quelle che rendono, ogni giorno, la vita difficile a circa tre milioni di persone che le utilizzano per spostarsi per lavoro o per studio. A stilare la top ten dei viaggi da incubo è Legambiente nel dossier Pendolaria 2017. I pendolari campani danni ogni mattina affrontano una vera e propria Via Crucis per andare nei luoghi di lavoro o di studio. 

Reggente dei Mallardo in carcere

GIUGLIANO. Condannato in primo grado a 8 anni di reclusione per estorsione aggravata dal metodo mafioso commessa a Giugliano nel 2012 e, successivamente, a causa di motivi di salute, sottoposto ai domiciliari.
Ma una recente visita di controllo operata da un medico incaricato dalla Direzione distrettuale antimafia ha fatto emergere una novità: le sue condizioni di salute sono compatibili con la carcerazione in istituto di pena.
I carabinieri della stazione di Giugliano in Campania  hanno quindi dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Napoli su richiesta della direzione distrettuale antimafia partenopea a carico di Giuliano Amicone, un 55enne del luogo già noto alle forze dell'ordine e ritenuto essere uno dei reggenti del clan camorristico dei Mallardo, attivo per il controllo degli affari illeciti a Giugliano e nei comuni limitrofi.
L'uomo è stato accompagnato nel centro penitenziario di Secondigliano.

Evade per rubare un'auto: arrestato

NAPOLI.  Un 43enne, sottoposto al regime degli arresti domiciliari dallo scorso mese di agosto, è evaso dalla misura a cui era sottoposto, per rubare un'auto nel quartiere Vomero, a Napoli. Gli agenti del commissariato di polizia Vomero, nel corso dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, lo hanno sorpreso in flagranza mentre tentava di rubare una Hyundai ix 20. Inutile il tentativo di fuga dell'uomo, alla vista della Polizia. Gli agenti lo hanno prontamente bloccato ed arrestato. All'auto è stato infranto il vetro del finestrino posteriore sinistro, oltre ad essere stato smontato il cruscotto dalla plancia centrale. Indosso al 43enne, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato un coltello multiuso. I poliziotti hanno condotto Marino alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Tragico schianto sull'A1: un morto

NAPOLI. Incidente mortale, poco prima delle 7 di questa mattina sull'A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra Bivio Diramazione Capodichino e Napoli Centro Direzionale, in direzione di Napoli all'altezza del km 757. Nello scontro sono rimaste coinvolte quattro autovetture e una persona è deceduta. Lo comunica Autostrade per l'Italia.

Sul luogo dell'incidente, dove attualmente il traffico circola su una corsia e si registra un chilometro di coda, sono intervenute, oltre al personale della Direzione 6° Tronco di Cassino, le pattuglie della Polizia Stradale e i soccorsi meccanici e sanitari.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale