Venerdì 19 Ottobre 2018 - 3:01

Oro e diamanti nascosti nell'auto, fermati due ricettatori

GIUGLIANO. Questa mattina gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Giugliano hanno sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria. O.E. e S.Z rispettivamente 24enne e 36enne, entrambi bosniaci, perché gravemente indiziati del reato di ricettazione. I poliziotti, durante l’attività di prevenzione e repressione dei reati, hanno intimato l’alt ad una autovettura Fiat Punto proveniente dalla zona industriale di Giugliano e diretta alla Circumvallazione esterna. Il conducente del veicolo anziché fermarsi ha accelerato fuggendo verso via Ferrovie dello Stato. Gli agenti li hanno inseguiti e bloccati poco dopo. A seguito del controllo i poliziotti hanno rinvenuto, all’interno del vano motore, occultata in una busta, numerosi oggetti in oro, tra cui diamanti e orologi da polso e vari monili. I due bosniaci, già conosciuti alle forze dell’ordine, non riuscivano a dare alcuna spiegazione riguardo i preziosi rinvenuti. L’autovettura, sfornita di assicurazione obbligatoria, è stata sequestrata mentre i due bosniaci sono stati sottoposti a fermo. Sono in corso indagini per risalire alla provenienza della refurtiva.

Scuolabus abusivi a Chiaia, controlli della Municipale

NAPOLI. Nell’ambito delle attività predisposte dalla Polizia Municipale di Napoli per il controllo dei bus adibiti al trasporto scolastico per verificare il rispetto delle norme finalizzate alla sicurezza stradale degli alunni, Agenti del Reparto Polizia Turistica hanno effettuato controlli nella zona di Chiaia. Nel corso di tale intervento sono stati controllati 21 veicoli. 16 conducenti sono risultati regolarmente autorizzati, mentre 5 sono stati verbalizzati ai sensi dell'art 85 c. 4 del codice della strada con relativi fermi amministrativi dei veicoli, in quanto abusivi. Ad uno di questi, oltre alla contestazione del servizio di trasporto abusivo, è stata ritirata la patente perchè alla guida di un veicolo già precedentemente sottoposto a sequestro e non ancora dissequestrato. Inoltre due conducenti sono stati verbalizzati perché trasportavano bambini in numero superiore a quelli previsti dalla carta di circolazione.

Riviera di Chiaia, riapre la carreggiata in direzione piazza Vittoria

NAPOLI. «Giovedì 18 ottobre, a partire dalle ore 6, verrà riaperta al traffico veicolare pubblico e privato la carreggiata di via Riviera di Chiaia in direzione Piazza Vittoria all’altezza di Piazza della Repubblica, la cui chiusura si rese necessaria per consentire l’ultimazione di alcune lavorazioni relative alla stazione di Arco Mirelli della Linea 6 della Metropolitana di Napoli». Lo fa sapere in una nota il Comune di Napoli. «Da Gennaio 2019 in poi si svilupperanno ulteriori fasi lavorative - conclude la nota - per consentire la realizzazione della sistemazione esterna di Piazza della Repubblica ed il riassetto definitivo dei sottoservizi sul solaio di copertura della stazione».

Sorpreso con pistola giocattolo modificata, 23enne nei guai

NAPOLI. Ieri pomeriggio, gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Crimine Campania, nell’ambito dei servizi di potenziamento del controllo del territorio, della prevenzione e repressione dei reati in genere, nelle aree cittadine e della periferia, hanno denunciato G. S., di anni 23,  poiché in possesso di una pistola giocattolo priva di tappo rosso. Nel corso del servizio, i poliziotti mentre transitavano in via Nuova Villa hanno notato due giovani, a bordo di uno scooter SH Honda che, vedendo l’auto con i colori della Polizia hanno tentato di eludere il controllo. Subito intercettati e fermati dagli agenti, sono stati identificati ed entrambi avevano numerosi precedenti penali e di polizia. Lo stato di agitazione mostrato dai due ha indotto i poliziotti ad intensificare i controlli che sortivano un esito positivo poiché nella tasca del giubbino del passeggero trovavano una pistola giocattolo priva del tappo rosso, marca Volcanic modello V22, a tamburo con canna non occlusa e completa di caricatore a tamburo fornita di tre cartucce a salve e tre dardi inseriti nella camera di scoppio  che ne avrebbero aumentato il potenziale offensivo. L’arma veniva sequestrata e il giovane denunciato in stato di libertà. Il conducente del motoveicolo sanzionato per guida senza patente, mancata copertura assicurativa e revisione.

Mille pacchetti di sigarette in casa, finisce nei guai un 66enne

POZZUOLI. Mille pacchetti di sigarette di contrabbando seuestrate a un 66enne, finisce nei guai. I carabinieri della stazione di Licola hanno denunciato per contrabbando di tabacchi lavorati esteri un 66enne del luogo già noto alle forze dell'ordine. I militari lo hanno sorpreso su via Montenuovo Licola Patria mentre esponeva in vendita “bionde illegali”. Subito dopo, nel corso di perquisizioni, personale e della sua abitazione lo hanno trovato complessivamente in possesso di 954 pacchetti di sigarette di varie marche prive del bollino del monopolio di Stato.

Salvini sul presepe e il web si scatena

NAPOLI. La statuina da presepe dei maestri di San Gregorio Armeno, che raffigura Matteo Salvini in divisa da poliziotto, con tanto di polso ingessato, scatena sul web i fan del leader leghista. «Grandi Fratelli Napoletani», scrive Fabio, il primo a commentare il post del leader leghista che mostra la sua immagine in versione presepe, capofila di chi ringrazia gli ex terroni per il tributo al leader del Carroccio. C'è poi chi ironizza, Sabatino scrive «quest'anno sul presepe ci va pure Juncker: il suo posto è innanzi alla grotta col fiasco di vino. È la morte sua». Per Alex invece «si sono dimenticati la cutuleta e la birra». «Non immaginavo che i napoletani facessero il pupazzo di Matteo... vuol dire che sei l'uomo dell'anno», aggiunge un altro del gruppo dei fan. «Matteo sei un grande, più che una statuetta, ti meriti la statua d'oro a grandezza naturale per ciò che stai facendo per la nostra amata nazione», scrive Domenico. Tanti i napoletani che intervengono: «Questa è Napoli!! Un popolo di artisti, allegro e perbene! Altro che camorristi e clandestini. Torna presto in città!», scrive Marco, seguito da Pier Francesco che assicura «questa è la Napoli vera e la Napoli bella!!! Un grande saluto dal centro Italia!». Mentre Viola spiega che i tempi sono cambiati, niente più pregiudizi sui meridionali: «Io sono stata a Napoli due volte... ho visto l'allegria della gente, i monumenti, ho mangiato una meravigliosa margherita in una stradina di via Toledo, una superba sfogliatella dopo, ho visitato le chiese, perché mi piace l'arte, non ho pensato che fosse l'Africa». Infine c'è chi approfitta per ribadire il concetto «maledetti comunisti», come scrive Paolo. Oppure il rischio dei migranti, approfittando del fatto che alle spalle di Salvini spunta uno dei re Magi, il re “moro" Baldassarre: «occhio a quello dietro», scrive Candido. 

Teatro San Carlo “virtuoso", il Fus lo premia

NAPOLI. Una «gestione virtuosa e all'insegna della più innovata “managerialità" quella del Teatro di San Carlo di Napoli, a cui lo Stato riconosce il valore, confermando e attestando gli stessi finanziamenti riconosciuti negli ultimi anni. Infatti dal 2016 a oggi i finanziamenti stanziati sono intorno ai 14,5 milioni di euro dopo essere passati dai 12,7 circa del 2013». Lo rende noto un comunicato della Fondazione lirica partenopea, che sottolinea come «il Teatro di San Carlo, da anni risponde a un preciso piano industriale adottando strategie di gestione tra le più rivoluzionare in particolare per tutta l'area del Mezzogiorno, divenendo così un vero e proprio modello del “fare impresa" nella cultura». «Va riconosciuto al ministro Bonisoli - afferma Rosanna Purchia, sovrintendente del Massimo partenopeo - di essere riuscito a recuperare 10 dei 20 milioni decurtati al Fus e questo significa che la situazione possa cambiare ulteriormente, volgendo sempre al meglio. Infatti c'è una ferma volontà da parte del Ministro di recuperare altre risorse destinate al Fus e quindi di aumentare ancora la quota parte destinata alle Fondazioni Lirico-Sinfoniche». «Con i colleghi dell'Anfols - sottolinea Purchia - stiamo lavorando all'elaborazione per stabilire nuovi criteri della distribuzione del Fus. In particolare per il San Carlo, per le percentuali riconosciute agli spettacoli di balletto fortemente penalizzati, senza alcun motivo se non quello di mortificare questa forma d'arte, rispetto alle programmazioni di opera e sinfonica. E anche in questo siamo sostenuti dal Ministro». E con riferimento alla Legge Bray grazie alla quale lo Stato ha messo a disposizione un fondo finalizzato alla parziale copertura dei debiti pregressi delle fondazioni lirico-sinfoniche, Purchia conclude: «Grazie a una sana gestione il San Carlo ha potuto destinare tali risorse all'incremento del patrimonio, vera criticità del Teatro».

Detenuto 35enne si suicida a Poggioreale

NAPOLI. «Un uomo detenuto di 35 anni si è suicidato a Poggioreale. Stamattina è stato ritrovato nella sua cella». Così Ciro Auricchio (Uspp) Unione sindacali di Polizia Penitenziaria. «Sovraffollamento e carenza di organico - commenta - sono i mali del sistema carcerario. Va decongestionato il sistema con il nuovo carcere che dovrebbe sorgere a Nola e nuove assunzioni di polizia penitenziaria. Tra Secondigliano e Poggioreale mancano 300 agenti di polizia penitenziaria. Sono 47 i detenuti suicidatisi da inizio anno nelle carceri italiane».

Pena dimezzata in Appello per il carabiniere che uccise Davide Bifolco

NAPOLI. Pena ridotta a 2 anni per il carabiniere Giovanni Macchiarolo, che nella notte tra il 4 e il 5 settembre 2014 uccise il 17enne Davide Bifolco al termine di un inseguimento nel Rione Traiano a Napoli. È questo l'esito del processo di secondo grado celebrato davanti alla seconda sezione della Corte d'Appello di Napoli. In primo grado, il 21 aprile 2016, Macchiarolo era stato condannato a 4 anni e 4 mesi. E momenti di tensione si sono registrati in Tribunale alla lettura della sentenza. «Due anni, solo due anni, neanche se fosse stato ucciso un cane» ha urlato una zia. La madre di Davide, quando ha appreso l'esito della sentenza, è stata colta da un malore. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli