Lunedì 26 Giugno 2017 - 4:01

Sorpreso in controsenso aggredisce gli agenti: preso

GIUGLIANO. Ieri mattina, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Giugliano – Villaricca, hanno arrestato il pluripregiudicato 26enne di Giugliano in Campania Giuliano Panico in quanto ritenuto responsabile dei reati di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato ed inosservanza degli obblighi derivanti dalla sottoposizione alla misura della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.
Verso le 13.45 i poliziotti stavano percorrendo Via Signorelle a Giugliano, strada a senso unico, quando all’improvviso hanno incrociato in senso opposto di marcia Panico al volante di una Fiat Panda. L’uomo ha quindi ricevuto subito l’alt, ma dopo aver speronato l’auto della Polizia si è diretto a velocità sostenuta verso via Colonna. Un lungo inseguimento, tutto in contro senso, è poi terminato in Via Santa Maria delle Grazie dove il 26enne ha abbandonato l’autovettura provando la fuga a piedi per poi nascondersi nel bagno di una vicina pescheria. Il tentativo è stato però vano in quanto i poliziotti lo hanno raggiunto e bloccato. Ha provato a liberarsi scagliando pugni e calci, ma l’arrivo di altri agenti lo ha reso inoffensivo.
Dai primi accertamenti è  risultato che Panico era pluripregiudicato per reati contro il patrimonio ed anche sottoposto, dallo scorso gennaio, alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Il malvivente è stato pertanto arrestato ed in giornata sarà giudicato con rito direttissimo.

Due dei poliziotti sono stati invece accompagnati al locale ospedale, dove medicati dal personale sanitario, sono stati giudicati guaribili rispettivamente in 8 e 6 giorni.

 

Nel garage 108 chili di marijuana: 2 arresti

SANTA MARIA LA CARITÀ. I carabinieri delle stazioni di Sant’Antonio Abate e Lettere hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio D.V., un 52enne di Lettere già noto alle forze dell'ordine  H.M., un 27enne di origini albanesi residente a Pompei,  incensurato, cognato del primo.
Nel corso di perquisizioni effettuate contemporaneamente a Sant’Antonio Abate, Santa Maria la Carità e Pompei, i militari dell’Arma hanno rinvenuto 108 chili di marijuana contenuti in 22 bustoni di cellophane chiusi ermeticamente e nascosti in un box a Santa Maria la Carità nella disponibilità di entrambi; sequestrati anche 6.500 euro in casa del 27enne.
Gli arrestati dopo le formalità sono stati tradotti a Poggioreale.

Pianura, domenica di sangue: due feriti per rapine o agguati

NAPOLI. Due tentativio di rapina finiti nel sangue, secondo quanto hanno raccontato i feriti ai carabinieri, oggi a Pianura: uno in mattinata e l'altro in serata. entrambi sono stati centrati alle gambe: Salvatore Polverino e Massimiliano Costagliola, rispettivamente di 26 e di 24 anni. Apparentemente tra ui due episodi non esisterebbero collegamenti, ma i carabinieri a questo punto non escludono alcuna ipotesi.

Torre Annunziata, spari contro casa di un pregiudicato

TORRE ANNUNZIATA. Paura a Torre Annunziata, dove alcuni proiettili sono stati sparati all'indirizzo dell'abitazione di un pregiudicato con precedenti per droga. I proiettili hanno raggiunto il portone d'ingresso della casa. Per fortuna nessuno è rimasto ferito. Sul fatto indagano gli agenti del commissariato di polizia di Torre Annunziata agli ordini del primo dirigente Vincenzo Gioia.

Soldi falsi, preso ricercato dalla Francia

NAPOLI. Gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Giugliano nel pomeriggio di venerdì scorso hanno arrestato Claudio Scalpellini, nato a Milano 66 anni fa ma residente a Giugliano,  colpito da provvedimento restrittivo emesso dalle autorità francesi, perché in concorso con altri soggetti, distribuiva e commercializzava moneta falsa.
L’indagine è nata in Francia su di una consorteria criminale specializzata nella contraffazione di banconote algerine, i dinari, la quale, in possesso di carta originale per banconote rubata a Marsiglia nel corso di una rapina a mano armata,  cercava una stamperia professionale per contraffare il danaro.
Alcuni rotoli di carta per banconote trafugata a Marsiglia,  erano stati usati a Napoli e, le indagini, dimostrarono i collegamenti tra i membri della rete criminale e Scalpellini Claudio,  il quale avrebbe anche fornito una chiavetta Usb con l’algoritmo per numerare le banconote contraffatte nonché l’inchiostro fluorescente, necessario per una buona contraffazione.
Sebbene le relazioni degli esperti,  richieste dai magistrati francesi, rilevassero che l’inchiostro usato per contraffare le banconote in Francia fosse diverso da quello usato in Italia, lo Scalpellini veniva condannato per concorso in falsificazione  di danaro.
In esecuzione di tale provvedimento i poliziotti lo hanno arrestato e condotto al carcere di   Poggioreale a disposizione delle autorità competenti.

 

Nola, festa provinciale minivolley al Vulcano Buono

NOLA. La festa della pallavolo. È in programma domenica 18 giugno la sesta e ultimatappa di "Giocando a minivolley nel Vulcano". La manifestazione sportiva, giunta alla sesta edizione, ospiterà per l'atto finale oltremille miniatleti (dai 6 ai 13anni) provenienti da tutta la Campania che si affronteranno su 50 campiallestiti nella piazza all'aperto del centro Vulcano Buono. Una manifestazione organizzata dalla società "Nola città dei gigli" incollaborazione con la Fipav di Napoli, il Vulcano Buono, l'Auchan e il McDonald's di Nola cominciata il 1 maggio e che termina domenica 18 (dalle10 alle 12) con la festa provinciale per i miniatleti di oltre 40 società dipallavolo regionali  diretti da arbitri federali. Un successo dipartecipanti anche per questa edizione: migliaia le presenze registrate nelcorso delle sei tappe al Vulcano Buono tra giocatori, allenatori e dirigentidella federazione italiana pallavolo.

Ischia, nave urta banchina: 29 feriti

ISCHIA. Una nave della compagnia di navigazione Medmar ha urtato una banchina nel porto di Casamicciola, sull'isola d'Ischia. L'urto è avvenuto all'arrivo del traghetto al porto casamicciolese. Ventinove passeggeri che attendevano di scendere sul molo hanno riportato delle lievi ferite e molti si sono recati all'ospedale Rizzoli per contusioni ed escoriazioni. La nave ha riportato dei danni a poppa. Sul posto presenti Capitaneria di porto e sanitari del 118. 

Marano, perseguita la ex: arrestato

MARANO. I carabinieri della tenenza di Marano di Napoli hanno arrestato per atti persecutori un 45enne di Scampia già noto alle forze dell'ordine..
L'uomo è stato bloccato in via Terracini nei pressi della casa della moglie 44enne. si era appostato e aveva preso a minacciare e ingiuriare la ex e il suo compagno 47enne del luogo.
Dopo la separazione di fatto circa due anni fa il 45enne si era messo a perseguitare con pedinamenti, Appostamenti, controlli, comunicazioni e molestie telefoniche la nuova coppia, ma più in particolare la sua ex, ingenerando stati di ansia che avevano compromesso la quotidianità.

Narcotrafficante dei Contini stanato in Polonia

NAPOLI. I carabinieri della “catturandi” di Napoli e la Police Central Bureau polacca, coordinati dall’Ufficio dell’esperto per la sicurezza all’Ambasciata d’Italia a Varsavia, hanno localizzato e tratto in arresto a Glogow il latitante Antonio Cella, 45enne, ritenuto contiguo al clan camorristico dei Contini, operante nei quartieri napoletani del Vasto e dell’Arenaccia nonché al gruppo criminale dei De Tommaso operante a Forcella. Dell’uomo, un “broker” per l’importazione di droga da Olanda e Spagna,  si erano perse le tracce a partire dal 2011. Nel 2015 era stato condannato con sentenza definitiva a 10 anni e 11 mesi di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti. I militari dell’Arma hanno scoperto che da più di 4 anni si era creato una seconda vita in Polonia, a Glogow, una cittadina di circa 70.000 abitanti al confine con la Germania. Viveva in Polonia sotto falso nome, insieme alla compagna e a una figlia di 4 anni, vendendo porta a porta elettrodomestici e prodotti di elettronica. Quando i reparti speciali hanno fatto irruzione insieme ai Carabinieri si è rivolto a questi ultimi chiedendo se fossero della “Pastrengo”, la sede del nucleo Investigativo di Napoli. Quando ha avuto risposta affermativa non ha nemmeno provato a usare i 2 documenti falsi che gli avevano consentito di avviare la seconda esistenza, risultata sconosciuta ai familiari italiani come la prima lo era alla compagna polacca, all’oscuro dei trascorsi giudiziari e incredula di quanto le è stato raccontato e del perché le stavano portando via il compagno.

Agguato a Fuorigrotta, un gambizzato

NAPOLI. Nuovo agguato nel pomriggio a Napoli. Un 35enne è stato gambizzato a Fuorigrotta. L'uomo è stato colpito attorno alle 18 da una pallottola alla gamba sinistra. Soccorso, è stato immediatamente trasportato all'ospedale San Paolo dov'è stato ricoverato. Non sarebbe in pericolo di vita. Sul fatto indaga la polizia. 

Pagine

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto