Domenica 20 Agosto 2017 - 2:03

Incendi, proseguiranno i pattugliamenti dell'esercito sul Vesuvio

NAPOLI. Questa mattina si è tenuto, presso il Palazzo di Governo, un incontro presieduto dal Prefetto Carmela Pagano cui hanno partecipato il Vice Presidente della Giunta Regionale Campania, Fulvio Bonavitacola, il Sindaco della Città metropolitana, Luigi de Magistris, i Sindaci dell'area vesuviana, il Vice Presidente dell'Ente Parco del Vesuvio, oltre i vertici delle Forze dell'Ordine e i rappresentanti dei Vigili del Fuoco e dell'Esercito. Dall'incontro, incentrato sulla verifica congiunta delle iniziative messe in campo, con riferimento agli impegni assunti nella precedente riunione del 21 luglio scorso., è emerso che: - l'attività di pattugliamento effettuata dall'Esercito nei sette itinerari individuati su indicazione dell'Ente Parco, ha dato esito positivo e, pertanto, la stessa proseguirà fino a cessate esigenze. Il vice Presidente della Regione ha anche fatto riferimento ad intese in corso con il CNR per l'impiego di aerei ultraleggeri da mettere in campo per il più sollecito avvistamento di focolai di incendi; - il Sindaco della Città Metropolitana ha confermato l'adozione di una delibera già esecutiva che prevede lo stanziamento di 600.000 euro finalizzato all'acquisto di beni e mezzi utili allo spegnimento degli incendi da ripartire tra tutti i Comuni dell'area metropolitana. La riunione odierna ha prestato, inoltre, particolare attenzione alle iniziative da assumere per fronteggiare il rischio idrogeologico che grava sulle zone pesantemente interessate da incendi, come sottolineato anche dal Dipartimento nazionale della Protezione civile con circolare del 1 agosto scorso. I Sindaci, al riguardo, sono stati invitati a verificare i rispettivi piani di protezione civile, monitorando, in particolare, le rispettive reti di raccolta e di deflusso delle acque piovane, al fine di individuare tempestivamente eventuali criticità tecniche che potranno essere affrontate anche grazie al sostegno della Regione. La direttiva del Dipartimento nazionale della Protezione civile, per facilità di consultazione da parte dei Sindaci, sarà pubblicata anche sul sito della Prefettura. Le riunioni, allargate ai Sindaci di altri comuni interessati in questi giorni da rilevanti fenomeni di incendio, proseguiranno anche nel periodo autunnale per consentire il massimo raccordo tra tutti gli Enti interessati e il miglioramento della prevenzione al fine di rafforzare il livello di protezione ambientale e l'incolumità dei cittadini.

Campania, il figlio di De Luca nella segreteria Pd

NAPOLI. Piero De Luca, figlio del governatore campano Vincenzo, entra nella segreteria campana del Pd. Lo rende noto l'organismo dei dem che questa mattina si è riunito con la segretaria Assunta Tartaglione. Per il prossimo 7 settembre è stata convocata la direzione regionale che avrà all'ordine del giorno l'approvazione del regolamento per i congressi provinciali.

Pregiudicato dei Quartieri finisce in cella

NAPOLI. Le reiterate violazioni commesse da Giuseppe Moglie, di 37 anni, a quelle che erano le prescrizioni imposte dalla misura alternativa dell’affidamento in prova, accertate dagli agenti del Commissariato di Polizia Montecalvario, hanno portato l’autorità giudiziaria. ad emettere un decreto di sospensione della misura, con l’immediato accompagnamento in carcere.

 
I poliziotti, stamane, hanno arrestato l’uomo nella sua abitazione ai Quartieri Spagnoli, accompagnandolo alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Il 37enne, sottoposto dallo scorso novembre alla misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali, si è reso protagonista di varie violazioni e, nonostante fosse stato diffidato dal Magistrato di Sorveglianza, il 30 luglio è stato sorpreso dagli agenti del Commissariato di Polizia Montecalvario in possesso di sostanza stupefacente, del tipo hashish, motivo per il quale veniva sanzionato e segnalato alla competente autorità giudiziaria che ha emesso il provvedimento.

 

Anacapri, anziana trovata impiccata

CAPRI. Dramma ad Anacapri, dove un'anziana donna è stata trovata impiccata ieri sera nella sua abitazione. La procura di Napoli ha aperto un'inchiesta, ma gli inquirenti propendono per l'ipotesi di un suicidio. Secondo quanto si apprende, gli inbvestigatori avrebbero trovato un biglietto in cui la donna avrebbe espresso il suo stato di malessere.

Casandrino, sequestrati 70 chili di pane

CASANDRINO. Un 65enne di Sant'Antimo già noto alle forze dell'ordine e la figlia 26enne avevano esposto in vendita, senza alcuna autorizzazione e tenendoli nel bagagliaio della loro auto, 70 chili di pane. I carabinieri della stazione di Grumo nevano li hanno sorpresi e denunciati per violazioni alla legge che regola l'igiene nella produzione e nella vendita delle sostanze alimentari e delle bevande. La merce è stata sequestrata e affidata per la distruzione a una ditta autorizzata alla raccolta e al trattamento dei rifiuti organici. La giovane è stata inoltre contravvenzionata perché guidava quell'auto benché fosse sottoposta a fermo e priva di assicurazione ed era sprovvista di patente. il veicolo è stato subito sottoposto a sequestro.

Napoli, militari circondati
e aggrediti da un gruppo d'immigrati

NAPOLI. Militari dell'Esercito circondati e aggrediti in centro a Napoli, in via Firenze. È quanto si vede in un video pubblicato sulla pagina Facebook del Comitato Quartiere Vasto. Le riprese, dall'alto, inquadrano un uomo a terra che viene controllato da una pattuglia di militari impiegati nell'operazione "Strade Sicure". Un gruppo di immigrati inizia a protestare e in pochi secondi i soldati vengono accerchiati. Sale la tensione: urla, fischi e spintoni. "Episodi come questi accadono ogni giorno nel nostro quartiere e tutti fanno finta di non vedere!!! - si legge nel post - Ci sentiamo soli e abbandonati...abbiamo paura per noi e per le nostre famiglie!!!! Ora basta!!! Addirittura aggressione allo Stato!!".

Incendi sul Vesuvio, riunito il tavolo in Prefettura

NAPOLI. "Noi abbiamo parlato del Vesuvio, il tavolo proseguirà anche a settembre e ottobre, per affrontare il tema del dissesto idrogeologico, di cosa si vorrà fare del Parco. La mia linea è che i beni comuni vanno difresi preservati e valorizzati". Queste le parole del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a margine del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica, tenuto questa mattina in Prefettura a Napoli, in cui si è discusso anche degli incendi sul Vesuvio e del futuro del Parco. "Dietro alle vicende del Vesuvio ci sono interessi criminali", sostiene il primo cittadino dell'area metropolitana,

Lei lo vuole lasciare, lui gli sequestra il cane

NAPOLI. Un 45enne dei Quartieri Spagnoli intratteneva una relazione con una giovane di Piscinola ma lei gli aveva comunicato la sua decisione di lasciarlo. Lui non riusciva a capacitarsene e nelle notte si è presentato sotto casa: si è impossessato del cane e le ha chiesto 600 euro per vederlo restituito. Nel frattempo la donna aveva richiesto aiuto al 112 quindi nel giro di poco sono giunti i carabinieri del nucleo operativo della compagnia Vomero: mentre la giovane consegnava il denaro all'uomo, i militari lo hanno bloccato, nonostante il suo tentativo di fuggire. È stato denunciato per tentata estorsione e resistenza a un pubblico ufficiale.

Campania, ondate di calore: allerta almeno fino a giovedì

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato almeno fino a giovedi pomeriggio l'allerta per ondate di calore. Permangono, infatti, le condizioni meteo tali da determinare situazioni di rischio per il possibile disagio psico-fisico, in particolare per le fasce fragili della popolazione. Si prevedono, infatti, temperature massime che saranno superiori ai valori medi stagionali anche di 6°C, soprattutto sulle zone interne, e associate ad un tasso di umidità che, nelle ore serali e notturne, supererà anche il 70%, soprattutto sulle zone costiere, e in condizioni di scarsa ventilazione. Si raccomanda alle autorità competenti di mantenere attive le misure atte a garantire attenzione e  assistenza alla popolazione .

Cinque rapine in 13 giorni: in manette rapinatore seriale

NAPOLI. Ad epilogo di una complessa attività investigativa la Polizia Stradale di Napoli e Commissriato San Paolo hanno arrestato il pluripregiudicato Fabio De Crescenze, 36enne napoletano, prsunto autore di ben 5 rapine in danno di esercizi commerciali consumate nell'arco di 13 giorni. Bersagli i distributori di carburanti della tangenziale e per ben due volte la nota pasticceria Bellavia. Secondo gli investigatori, De Crescenzo avrebbe commesso le rapine utilizzando sempre lo stesso modus operandi. Il primo atto delittuoso veniva commesso il 15 luglio, allorquando a bordo di un SH 300, alle 4 di notte nell'area di servizio IP Capodimonte, sita sulla tangenziale di Napoli, richiesta fittiziamente l'erogazione di carburante, l'uomo - sempre secondo l'ipotesi d'accusa - estraeva la pistola del tipo semi automatica per minacciare il malcapitato di consegnare liintero incasso. Il pomeriggio dello stesso 15 luglio De Crescenzo, a bordo dello stesso motorino SH 300 si sarebbe portato dunque in via Leopardi presso la pasticceria Bellavia, dove, a fine di portare a segno il colpo estraeva la pistola dalla borsa a tracolla, generando nei dipendenti del bar il terrore che l'evento potesse degenerare tragicamente. Il giorno successivo con la stessa arma e lo stesso scooter il reo consumava nuova rapina in tangenziale all'area di servizio Agip Astroni, per poi tentare un'altra, che non andava a buon fine ad un casellante della società Tangenziale di Napoli in servizio alla barriera degli "Astroni".

Qualche giorno dopo, il 27 luglio, De Crescenzo - sempre secondo gli investigatori - avrebbe messo a segno una nuova rapina, raggiungendo ancora una volta l'area di servizio Agip Astroni. Questa volta, a bordo di un'autovettura Kia Picanto, sotto la minaccia della solita pistola si faceva consegnare l'intero incasso dal titolare del bar, per poi portarsi, il giorno successivo,  nuovamente presso il bar Bellavia. Per la seconda volta in pochissimi giorni la celebre pasticceria di via Leopardi diventava il bersaglio del pluripregiudicato detenuto fino al mese di giugno scorso per reati predatori ed altro.

La sinergia degli uomini della sottosezione della Polizia Stradale Fuorigrotta e dei poliziotti dell'ufficio investigativo del Commissariato San Paolo ha consentito di identificare il malfattore, analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza, verificando l'intestazione dei mezzi utilizzati e monitorando i transiti degli stessi. Il criminale, dovo vari riscontri, una volta intercettato dai poliziotti della stradale partenopea, che gli intimavano l'alt, si dava a precipitosa fuga. Dopo un rocambolesco inseguimento è stato raggiunto e catturato. Il pericoloso pregiudicato veniva sottoposto a fermo di polizia giudiziaria, successivamente convalidato dall'autorità giudiziaria.

Pagine

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale