Lunedì 23 Aprile 2018 - 13:19

Calci e pugni alla moglie: arrestato a Mugnano

MUGNANO DI NAPOLI. I carabinieri di Mugnano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia e lesioni un 46enne, già noto alle forze dell'ordine. L’uomo è stato bloccato nella sua abitazione immediatamente dopo aver picchiato a calci e pugni la moglie 41enne, al culmine di una lite per futili motivi. Con successive verifiche i carabinieri hanno accertato che l’uomo da circa un anno maltrattava la donna. La vittima è stata medicata dai sanitari dell’ ospedale “San Giuliano” di Giugliano per lesioni guaribile in 4 giorni. Il 46enne sarà processato con rito direttissimo.

Tenta il suicidio, ma
la figlia dalla Toscana avverte la polizia
e la salva

SAN GIUSEPPE VESUVIANO. Quando ha visto che la mamma non rispondeva alle sue telefonate, nella tarda serata di ieri, si è giustamente allarmata che le fosse accaduto qualcosa, motivo per cui ha prontamente chiamato la Polizia di Stato per chiedere aiuto. Una donna, residente in Toscana, temendo per la vita della madre 57enne, ha subito chiamato gli agenti del Commissariato di “San Giuseppe Vesuviano”. I poliziotti, immediatamente giunti sul posto, dopo non aver avuto alcuna risposta al citofono, grazie ad una scala messa a disposizione da un condomino, hanno raggiunto il punto più alto della facciata dello stabile, utilizzando anche i tubi del gas per riuscire a raggiungere il balcone dell’abitazione ove vive la 57enne. Gli agenti hanno subito notato la donna riversa sul pavimento, in stato di incoscienza ed in condizioni respiratorie critiche. La donna, che aveva pianificato nei particolari la sua morte, prima di compiere l’insano gesto aveva lasciato una lettera di addio con la quale chiedeva scusa, raccomandandosi di non toccare una bottiglia di thé, all’interno della quale aveva miscelato del veleno per topi. I poliziotti, infatti, hanno rinvenuto dei contenitori vuoti di un prodotto topicida, sia in compresse che in forma liquida, ingerito in dosi massicce dalla 57enne. Personale del 118 ha condotto la donna all’ospedale di Sarno, dove è tuttora ricoverata in rianimazione con codice rosso e dove le è stato somministrato un antidoto.

 

Capotreno preso a bastonate dal branco

CASORIA. Ancora una aggressione a bordo dei treni per il trasporto pubblico locale. Ieri sera un capotreno è stato aggredito da alcune persone a bordo di un treno regionale partito da Napoli e diretto a Caserta. 
Il dipendente delle Ferrovie - come si apprende da fonti delle Fs - era intervenuto dopo che gli stessi - un gruppo di otto-dieci scalmanati - armati di bastoni stavano danneggiando le carrozze. Il treno è stato bloccato nella stazione di Casoria e i vandali sono però riusciti a dileguarsi. 
Sul posto è giunta la polizia ferroviaria ed un'ambulanza del '118' per prestare soccorso al capotreno. 
La corsa è stata cancellata e i circa duecento passeggeri che erano a bordo del convoglio regionale hanno proseguito il viaggio con i bus messi a disposizione dalle Ferrovie. Un atto vandalico che ha avuto conseguenze anche su un altro treno che viaggiava, diretto a Roma e che è rimasto bloccato poco prima della stazione di Casoria. 
Non è la prima volta che si verificano cose di questo tipo. Raid vandalici messi a segno da babyteppisti contro i convogli sono ormai all’ordine del giorno, così pure come le aggressione in danno ai cap

Tenta rapina, 23enne dei Quartieri arrestato ad Ischia

NAPOLI. Ha rapinato un turista francese l’8 agosto scorso nella parte bassa dei Quartieri Spagnoli, aggredendolo e portandogli via un orologio Rolex.  Le indagini poi, condotte dai poliziotti della sezione “antirapina” della Squadra mobile di Napoli (vice questore Gianluca Aurilia, ispettore superiore Raffaele Giardiello), hanno permesso di identificare il presunto responsabile e ieri mattina, a Ischia dov’era in vacanza con la famiglia, è stato ammanettato sulla base di un fermo di indiziato di delitto.  Anche il commissariato locale ha partecipato alle fasi dell’arresto. Bloccato dalla Polizia Emanuele Marinelli dei Quartieri Spagnaoli. IN EDICOLA GLI APPROFONDIMENTI O clicca qui 

Pompei, il sindaco promette la riqualificazione della Fonte Salutare

POMPEI. Il sindaco di Pompei, Nando Uliano, rilancia il programma di opere pubbliche della sua amministrazione. In particolare, annuncia che «a breve partirà la riqualificazione della Fonte Salutare e questo luogo simbolo della città - che ha già vissuto un momento di rinascita in termini di legalità - tornerà ad essere patrimonio di tutti». Il primo cittadino promette anche che «verranno operati interventi di riqualificazione urbana anche nel resto della città, dal centro alle periferie, con particolare attenzione alla manutenzione stradale e all’edilizia scolastica».

Marano, coltiva cannabis in casa e finisce nei guai

MARANO DI NAPOLI. Aveva 36 piante di cannabis indica in casa. Per questo Marco Mirabile, 36anni e già noto alle forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri della tenenza di Marano per coltivazione e detenzione a fini di spaccio di stupefacenti. Durante controlli i militari dell’Qrma hanno perquisito l’abitazione dell’uomo, trovandolo in possesso di 36 piante di cannabis indica, dell’altezza compresa tra i 30 e i 50 cm, 11 bustine di semi di cannabis indica e 100 grammi di marijuana. Il 36enne è stato posto ai domiciliari.

Torre del Greco ed Ercolano, ancora scarichi illegali

TORRE DEL GRECO. Non si ferma l'attività della Capitaneria di Porto di Torre del Greco. Solo nel corso dell’ultima settima sono state ben sette le infrazioni al Testo Unico Ambientale contestate amministrativamente e penalmente a carico di altrettanti soggetti  titolari di insediamenti turistico/ricettivi e di insediamenti civili ubicati lungo il litorale ricompreso tra Ercolano e Torre del Greco. Gestione illecita di rifiuti, illecito deposito di rifiuti, immissioni in corpo idrico ricettore di reflui domestici in assenza di specifica autorizzazione, queste le fattispecie illecite rilevate a seguito di controlli complessi eseguiti con l’ausilio di apparecchiature tecniche di videoripresa specializzate ed all’Immissione di sostanza tracciante.

Si inaugura il lido abusivo a Coroglio

A Bagnoli si inaugura lido abusivo a Coroglio con tanto di cartello messo sotto al divieto di balneazione. Borrrelli e Simioli: "la realtà che supera la fantasia". 

 

"A Bagnoli - denunciano il consigliere regionale di Davvero Verdi Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli dlela radiazza - è stato realizzato e inaugurato un super lido totalmente abusivo. Gli hanno anche dato un nome: Cala Badessa a Coroglio. Il cartello di ingresso è sistemato proprio sotto al divieto di accesso all'area interdetta nella quale vale il divieto di balneazione! Insomma la realtà che supera la fantasia. Sembra surreale ma purtroppo le forze dell'ordine e la Capitaneria di Porto che dovrebbero impedire ciò non controllano la zona se non un paio di volte all'anno autorizzando di fatto lo scempio. Di conseguenza gli abusivi utilizzano la spiaggia come meglio credono realizzando un lido abusivo, un parcheggio abusivo e anche uno sversatoio abusivo di rifiuti. A noi non resta che denunciare ogni volta la deriva criminale e illegale che prende una parte della città senza alcun controllo o contrasto da parte di chi sarebbe preposto a farlo".

Abc, pubblicità sui bollettini per de Magistris

NAPOLI. Pubblicità “occulta” in vista delle prossime elezioni amministrative? Quei bollettini, secondo il centrodestra, la dicono lunga su come verrà condotta questa campagna elettorale per l’elezione del primi cittadino napoletano. «Siamo consapevoli che in città è iniziata la campagna elettorale ma bisogna essere corretti» ha detto Luigi Rispoli, presidente cittadino di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale commentando la scelta di Abc, l’azienda napoletana che provvede all’erogazione dell’acqua in città,  di spedire, insieme alla richiesta di pagamento dell’acqua, anche un bollettino informativo con tanto di foto del sindaco De Magistris (nella foto). 
Un di più che secondo l’esponente del partito di Giorgia Meloni era davvero meglio evitare.
«Credo – ha continuato Luigi Rispoli- che la scelta della partecipata sia del tutto infelice perché in questo modo si utilizzano soldi pubblici per fare propaganda inviando a casa di tutti i cittadini napoletani foto e articoli che esaltano le attività del sindaco. Forse neanche Luigi de Magistris gradisce queste forme di propaganda anche perché avendo lanciato la sfida per ottenere dai napoletani i consensi necessari per il secondo mandato sarebbe più giusto essere giudicato dai cittadini esclusivamente sulla base di quello che la sua amministrazione ha fatto o, per meglio dire, per quello che non è stata capace di fare. Del resto pensiamo che quella dei vertici di Abc sia una scelta utile solo ad ingraziarsi l’attuale amministrazione comunale - ha concluso Rispoli - Troppa incapacità hanno mostrato in questi cinque anni di permanenza a Palazzo San Giacomo per poter immaginare che i napoletani si facciano di nuovo affascinare da una rivoluzione che è esistita solo nella testa di de Magistris. Siamo certi che lo stesso sindaco –ha concluso Luigi Rispoli- interverrà per fermare questa assurda iniziativa, chiedendo ai vertici di Abc di occuparsi, d’ora in poi, esclusivamente di garantire servizi di qualità alla cittadinanza». 

Cade da impalcatura: muore imbianchino a Bacoli

BACOLI. Un operaio ha perso la vita cadendo da una impalcatura di circa tre metri in una abitazione in località Torre di Cappella a Bacoli. L'uomo, Vincenzo Orfano, 53 anni, coniugato con due figli, è stato prontamente soccorso da alcuni testimoni, che hanno allertato il 118. I sanitari constatata la gravità delle condizioni dell' operaio (avrebbe battuto pesantemente la testa sul selciato) lo hanno trasferito al pronto soccorso dell'ospedale civile di Pozzuoli, Santa Maria delle Grazie, località La Schiana, con codice rosso. Dopo le prime cure il personale medico non ha potuto che constatarne il decesso per trauma cranico diffuso, lesioni interne e fratture multiple riportate nell'impatto col suolo. Sulla dinamica sono in corso indagini da parte dei carabinieri di Bacoli. Disposta dalla Procura di Napoli l'esame autoptico. Orfano era un Lsu del Comune di Bacoli (lavorava presso il cimitero locale) ma era molto conosciuto soprattutto per essere l'allenatore dell'Asd Monte di Procida.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli