Martedì 17 Ottobre 2017 - 13:11

Marijuana nel fondo agricolo e nel garage, 45enne ai domiciliari

CICCIANO. Cannabis e marijuana nel fondo agricolo e nel garage, arrestato un 45enne. I carabinieri della Stazione di Cicciano insieme a colleghi della Stazione di Cimitile e del Reggimento Campania hanno tratto in arresto Stefano Berardesca, un 45enne di Camposano già noto alle forze dell'ordine. Dopo una perquisizione in un fondo agricolo e una autorimessa di sua proprietà in via Caserta, i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato 8 piante di cannabis indica e 4 kg. di marijuana già essiccata.
L’arrestato è ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Si fingono carabinieri e rapinano automobilista a Pompei, due arresti

POMPEI. Questa notte i carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Torre Annunziata hanno tratto in arresto per rapina in concorso Luigi Basco, 38 anni e Mario Guida, 26 anni, entrambi residenti a Boscoreale. All'1.30 di stanotte, in via Diomede di Pompei, fingendo di essere carabinieri in borghese avevano bloccato un passante 41enne di Boscotrecase che transitava a bordo della sua vettura per tornare a casa dopo il lavoro, rapinandogli (facendogli credere di essere armati) un borsello contenente telefonino ed effetti personali. Le loro ricerche, partite immediatamente dopo la denuncia del malcapitato, hanno portato all'individuazione dei malfattori ancora a bordo della Panda su via Caracciolo, ove sono stati bloccati. Addosso a Guida i Carabinieri hanno trovato la carta Bancomat del rapinato, che il malfattore aveva nascosto nella cover del suo telefonino. Dopo le formalità di rito, compresa l'individuazione di persona a opera del rapinato, i 2 arrestati sono stati tradotti nella casa circondariale di Poggioreale.

In casa carico di droga dei Polverino, preso 26enne a Marano

MARANO. I carabinieri dell'Aliquota Operativa di Marano di Napoli durante un servizio antidroga hanno arrestato Carmine De Cristoforo, un 26enne già noto e ritenuto contiguo al clan camorristico dei Polverino. Nel corso di perquisizione nella sua casa in via Montale i militari dell'Arma hanno rinvenuto e sequestrato 9,5 chilogrammi di hashish (99 panetti da 100 grammi l'uno) che teneva in un sacco di plastica nascosto in mezzo a materiale di risulta in una pertinenza dell'abitazione. L'arrestato è stato tradotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.

Scuolabus trasformato in distributore di gasolio di contrabbando, due denunciati

I finanzieri di Napoli hanno sequestrato nel comune di Carinola (Caserta) oltre 800 litri di gasolio di contrabbando pronto per essere immesso in commercio in totale evasione d'imposta. I militari del nucleo di polizia tributaria di Napoli hanno notato un furgoncino tipo scuolabus che risultava visibilmente in sovraccarico e con il motore stranamente sotto sforzo, sebbene presente a bordo il solo autista. La pattuglia ha seguito il mezzo nel suo itinerario fino a quando lo stesso si è fermato nei pressi di un cortile nella frazione Nocelleto di Carinola. Nell'area veniva improvvisata una "stazione di rifornimento" abusiva di carburante di contrabbando per autotrazione, con pistola erogatrice e "conta litri" professionale. Al termine del servizio, i finanzieri hanno rinvenuto all'interno del furgoncino, abilmente ricavata tra due file di sedili posteriori, una cisterna metallica della capacità di circa 1.000 litri piena di gasolio sprovvisto di documentazione. E' stata trovata l'attrezzatura necessaria per allestire un distributore di "contrabbando" ambulante, provvisto di relativo dispositivo elettro-meccanico per l'erogazione del carburante. L'autista del furgoncino e un acquirente sono stati denunciati. E' emerso che la pistola erogatrice aveva gia' effettuato rifornimenti di gasolio di contrabbando per diverse migliaia di litri, perpetrando un'evasione delle imposte pari ad oltre mezzo milione di euro. 

Comune di Napoli, approvato il Bilancio

Il Consiglio comunale di Napoli ha approvato il Bilancio consolidato relativo al 2016. Il Bilancio è stato approvato con 21 sì, mentre le opposizioni, al momento del voto, sono uscite dall'aula. L'assessore al Bilancio del Comune di Napoli Enrico Panini è intervenuto in Consiglio ribadendo "la valenza tecnica dell'atto" e sottolineando che "dopo decenni in cui la narrazione associava pubblico a perdita, con la necessità di rivolgersi al mercato per arginare questa deriva, il consolidato del Gruppo Comune Napoli mostra una tenuta economica,  mostra che il pubblico costa, sì, ma comporta valori economici e  sociali assolutamente importanti".​

 "Le opposizioni criticano ed è fisiologico, fanno il loro lavoro. Io invece sono molto soddisfatto che il Comune abbiamo rispettato i tempi, che la Giunta abbia fatto il suo lavoro e che la maggioranza abbia tenuto in maniera ottimale". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris commenta l'approvazione, da parte del Consiglio comunale di Napoli, del bilancio consolidato 2016.  "Questa amministrazione - aggiunge de Magistris - andrebbe ringraziata e sostenuta da chi sta in Parlamento perché finalmente ci possa essere una manovra economico-finanziaria diversa. In questi anni abbiamo fatto un lavoro incredibile per tenere i bilanci, per non far fallire le aziende partecipate, per risparmiare, per non licenziare nessuno e per non mettere sul mercato i servizi essenziali con un Comune in predissesto, indebitato e con i tagli mostruosi messi in campo".  Ora, sostiene de Magistris, "si apre una fase importante con il Governo e con il Parlamento. Non possono non sostenere le istanze dei Comuni che sono per garantire servizi più efficienti, dai trasporti ai rifiuti, per ridurre le disparità nel nostro paese. Non sono istanze mie, ma di tutti i sindaci. Su questo vorremmo più coesione. Noi - conclude de Magistris - facciamo la nostra parte, abbiamo tenuto tanti incontri in questi giorni e altri ne farò nei prossimi, per portare a casa un grande risultato nell'interesse di Napoli e dei napoletani".

Assaltarono il botteghino degli scavi
di Pompei, sgominata banda
specializzata di rapinatori

Sgominata una danda di rapinatori specializzati negli assalti ai furgoni blindati e portavalori. Per gli inquirenti, i colpi messi a segno dalla banda erano tutti finalizzati al compimento di una rapina nella regione Renania-Palatinato in Germania che avrebbe fruttato oltre dieci milioni di euro. I componenti del gruppo erano originari del Napoletano, dell'Agro nocerino-sarnese e del Foggiano, in particolare di Cerignola. Per nove di loro, il gip di Nocera Inferiore ha disposto il carcere, per otto ha concesso i domiciliari, mentre in due hanno l'obbligo di firma.

È la stessa banda che aveva messo a segno rapine a banche di Solofra, Acerra e Foggia, oltre  all'assalto armato compiuto ai danni del botteghino degli Scavi di Pompei.

L'indagine e' stata coordinata dalla procura nocerina in sinergia con le autorita' tedesche ed Eurojust. L'organizzazione era pronta in Germania a utilizzare armi da guerra, kalashnikov e Ak-47, per assaltare un blindato particolarmente robusto tanto da sembrare un carrarmato, sfruttando anche la tecnologia 'jammer', utile a inibire segnali Gps, radio e cellulari.

L'inchiesta e' partita a febbraio scorso, dopo la rapina a un blindato dell'istituto di vigilanza Cosmopol sul raccordo Salerno-Avellino, all'altezza di Fisciano, nel Salernitano.  Mediante intercettazioni telefoniche, ambientali e riprese video, e' stato accertato dagli inquirenti che il basista era un dipendente della Cosmopol e che i componenti del sodalizio criminale, in caso di arresto o di ferimento, sarebbero stati sostituiti con grande velocita' da altre persone.

Trasporti, l'opera di Kapoor a Monte Sant'Angelo

"In Campania e' di nuovo all'opera un cantiere bloccato dal novembre 2012. Un intervento importante da 230 milioni di euro che servira' a connettere la metropolitana con la Cumana e che, con l'opera architettonica di Anish Kapoor, arricchisce il patrimonio d'arte contemporanea della citta' di Napoli". Cosi' da Fuorigrotta, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Una stazione decisiva per connettere la metropolitana con la cumana, al servizio dell'Universita' (Monte Sant'Angelo) e al servizio di quartieri popolosi come San Paolo e via Terracina. La fermata - ha concluso De Luca - sara' funzionante nel 2019 e colleghera' la linea 6 della metropolitana con Cumana e Circumflegrea". L'opera di Kapoor e' stata allestita all'ingresso della fermata della metropolitana nel campus universitario dopo essere stata lasciata in un deposito a Pozzuoli. De Luca ha anche evidenziato il via a lavori "della stazione del Parco San Paolo della linea 7. Un'opera delicata per la profondita' dello scavo e che sara' di raccordo tra le diverse linea della rete Eav a servizio degli studenti e dei cittadini di un'area densamente popolata". La stazione di Parco San Paolo sara' pronta per la fine del 2021.

Pimonte, spari contro un imprenditore

PIMONTE. Attimi di terrore stamane a Pimonte, dove un imprenditore è rimasto ferito da due uomo che prima lo hanno picchiato selvaggiamente e poi gli ha esploso contro un colpo di pistola che ha ferito l'imprenditore di striscio a una gamba. La vittima, un ristoratore di Pimonte, è stato medicato all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia e non rischia la vita. In un primo momento si era fatta strada l'ipotesi di una tentata rapina, ma il fatto di sangue potrebbe essere un raid punitivo per qualche lite esplosa in precedenza. Ritrovata una macchina degli aggressori con il lunotto e il vetro di un finestrino in frantumi.

Ponticelli, donna uccisa dal nipote per una lite

Una donna morta e la sorella ferita e' il tragico bilancio di una lite in famiglia accaduta nel quartiere di Ponticelli. Il fatto è accaduto in serata in via Botteghelle di Portici quando al 112 e' arrivata la segnalazione di una 61enne ferita, R.V., all'interno della propria abitazione, poi deceduta durante il trasporto all'ospedale Villa Betania. La telefonata segnalava anche un uomo che fuggiva dall'abitazione, sui tetti, brandendo un coltello. I militari dell'Arma lo hanno bloccato proprio sul tetto di un palazzo poco distante. L'uomo ha gettato l'arma ed e' stato immobilizzato. I carabinieri hanno scoperto che era ferita anche la sorella 71enne della donna morta. L'uomo è il nipote delle vittime, un 39enne gia' ai domiciliari per reati contro il patrimonio.

Preso con addosso un etto di cocaina

CASTELLO DI CISTERNA. Arrestato dai carabinieri Luigi Giannini, un 44enne del luogo già noto alle forze dell'ordine, aveva nel giubbotto un etto di cocaina pura mentre a Castello di Cisterna Camminava in pubblica via ed è stato notato dai carabinieri dell’aliquota operativa della locale compagnia. Si è reso conto del controllo imminente ed è salito sull’auto di un conoscente che stava passando di là fingendo di prendere un passaggio. I militari li hanno immediatamente inseguiti e giannini ha tentato il tutto per tutto lanciato il “sottovuoto” dal finestrino. Vano ogni tentativo di farla franca, è stato arrestato e dovrà rispondere di detenzione di stupefacente a fini di spaccio. È stato posto agli arresti domiciliari.

Pagine

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica