Mercoledì 26 Settembre 2018 - 12:27

Portici, ecco i contributi per i canoni di locazione

PORTICI. Giovani, contributi integrativi ai canoni di locazione per under 35. A Portici sono previsti 25 contributi da 400 euro, di importo aumentabile in caso di domande inferiori a 25. L'avviso pubblico scadrà alle ore 12 dell' 1 febbraio 2016. L'iniziativa prevede la concessione di contributi integrativi ai canoni di locazione in favore dei giovani cittadini di Portici titolari di contratto di locazione ad uso abitativo, debitamente registrato, per immobili ubicati sul territorio comunale e che non siano di Edilizia Residenziale Pubblica. La misura è destinata anche a coloro che stipuleranno il contratto di locazione entro la data di scadenza del bando. «Essere giovani – dichiara l’assessore alle Politiche giovanili Valentina Maisto – non è soltanto un periodo della vita o uno stato d’animo, ma anche la necessità  di essere supportati in una fase di transizione anzitutto sociale, specie in un periodo storico come quello attuale di forte crisi e precarietà».

Il gran cuore di Casamarciano: raccolta alimentare record
a Natale

CASAMARCIANO. Raccolta alimentare record a Casamarciano, che vince così l'Oscar della solidarietà. Ben 40 famiglie in difficoltà economiche hanno potuto così trascorrere un Natale puiù tranquillo grazie alla mobilitazione all'insegna dell'aiuto ai più deboli promossa dall’amministrazione comunale e dall’associazione Arica. «Grazie di cuore a quanti si sono spesi per questa iniziativa - dichiara l’assessore alle Politiche sociali Carmela De Stefano -. Un plauso all’associazione Arica ed ai volontari che nei giorni di festa hanno messo le esigenze degli altri al primo posto occupandosi di raccogliere il più possibile per arricchire le tavole di chi ha bisogno».

Sorrento, con i fondi Ue adeguamento dell'isola ecologica e un nuovo automezzo

SORRENTO. Lavori di adeguamento del Centro di Raccolta comunale dei rifiuti differenziati, e fornitura di un nuovo automezzo per il trasporto dei materiali differenziati. Sono il frutto dell'utilizzo effettuato dal Comune di Sorrento dei fondi finanziati con il Programma Europeo Por Campania 2007-2013. «Mi corre l’obbligo di ringraziare gli uffici comunali ed i professionisti impegnati, che sono riusciti a ultimare nei tempi previsti tutte le procedure per la realizzazione degli interventi, compresi gli adempimenti burocratici indicati dalla Regione Campania per ottenere i 282.460,00 euro di finanziamento – ha dichiarato l’assessore Raffaele Apreda –. Due interventi che confermano l’impegno rivolto al potenziamento delle attività legate alla raccolta differenziata dei rifiuti. In particolare il Centro di Raccolta Comunale è ora dotato di una ampia zona coperta dove potranno essere collocati i rifiuti pericolosi». Per la realizzazione dello stesso Centro di Raccolta comunale di via San Renato,  negli ultimi anni il Comune di Sorrento ha beneficiato di finanziamenti pari a 500mila euro.

Pistola carica e pronta all'uso sequestrata dai carabinieri

NAPOLI. Una pistola carica, nascosta nel vano ascensore e riconducibile al clan della "Vanella Grassi". I carabinieri durante un controllo a Scampia hanno sequestrato un revolver con il tamburo pieno di cartucce calibro 38 special, pronto all’uso. Sono stati i militari del nucleo operativo della compagnia Stella, ispezionando il vano all'interno di un edificio del complesso di edilizia popolare del “lotto k” hanno trovato e sequestrato la pistola insieme a un coltello a serramanico, un paio di guanti da lavoro. Proseguono le indagini per accertare chi abbia nascosto l’arma, che nel fratetmpo è stata inviata al Racis per vberificare se sia stata utilizzata in occasione di fatti di sangue o intimidazione.

Sassaiola contro bus Anm a Barra, finestrino in frantumi

NAPOLI. Sassaiola contro un bus dell'Anm della linea 195 e finestrino in frantumi in via Luigi Volpicella, nel quartiere Barra di Napoli: l'autobus, che al momento del raid non trasportava passeggeri, è stato preso di mira da una baby gang. Il conducente M.C. di 48 anni ha subito avvisato la centrale operativa dell'Anm che ha attivato il protocollo aziendale sottoscritto con le forze dell'ordine. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia per verificare l'accaduto e raccogliere la denuncia del conducente. Nei quartieri periferici della città sono frequenti gli episodi di violenza contro il personale e mezzi dell'Amn. «Sono stati circa 130 gli atti vandalici e le aggressioni al personale dall'inizio del 2015 - fa sapere Adolfo Vallini del coordinamento provinciale Usb - in netto aumento rispetto al 2014. Proprio per questo motivo chiediamo che sia attuata, da parte della Questura e della Prefettura, una strategia che garantisca maggiore sicurezza a bordo dei mezzi tanto per il personale che per gli utenti del servizio».

Marigliano, ladri alla scuola Aliperti: rubati 9 pc portatili

MARIGLIANO. Ignoti nel cuore della notte si sono introdotti all’interno del palazzo scolastico Aliperti, facendo irruzione prima scavalcando i cancelli di recinzione e poi forzando una porta finestra posta al pian terreno, da li si sono recati al primo piano, dove in un aula multimediale erano stipati 9 personal computer portatili. I malviventi fatto incetta del materiale informatico a loro disposizione si sono dileguati sena lasciare tracce, almeno apparentemente.

Ad Acerra scattano le targhe alterne

ACERRA. Dopo le grandi città d’Italia anche la città di Pulcinella cerca di porre rimedio alle emissioni nocive e lo fa con due diversi provvedimenti: l’ordinanza numero 42 del 28 dicembre e l’ordinanza numero 43 emessa ieri. La prima, che ha durata fino al 10 gennaio, cerca di limitare l’utilizzo dei riscaldamenti nella casa comunale, nelle scuole e negli uffici. Viene inoltre fatto divieto di effettuare combustioni all’aperto. La seconda ordinanza, che prevede la stessa scadenza (10 gennaio) è stata emessa per limitare l’utilizzo dei veicoli, utilizzando il sistema delle targhe alterne.

Botti illegali, 5 arresti nell'area Torrese

NAPOLI. I carabinieri della locale tenenza ieri pomeriggio hanno denunciato a piede libero Un 33enne napoletano, di Poggioreale, sorpreso in possesso 400 ordigni artigianali denominati 'Diabolik', per un peso complessivo di 25 kg, più altri 3 kg di fuochi pirici di v categoria. L'uomo stava trasportando il materiale nella sua auto, quando una pattuglia lo ha fermato e trovato in possesso del grosso quantitativo di materiale pirico illegale. Probabilmente il 33enne stava andando a fare una consegna a domicilio. A Ercolano i carabinieri della tenenza, nella serata di ieri, hanno arrestato quattro persone, responsabili, in concorso, di detenzione illegale di materiale esplosivo. In due circostanze diverse i quattro uomini sono stati fermati e perquisiti a bordo delle rispettive auto dove sono stati rinvenuti auto 1.000 ordigni tipo ''rendini'' per un peso complessivo di circa 50 kg. A Volla i Carabinieri della locale stazione hanno denunciato a piede libero un 50enne del luogo, già noto, perché ritenuto responsabile di detenzione illegale di materiale esplodente. I militari hanno fatto irruzione nel garage del 50enne trovando circa 20 kg di fuochi pirici di iv e v categoria che l'uomo vendeva illegalmente. 

Infine a Torre del Greco i carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia hanno denunciato un 28enne del posto, già noto alle forze dell'ordine, responsabile di detenzione illegale di materiale esplosivo. I militari hanno perquisito la sua abitazione trovando circa 15 kg (600 artifizi) di preparazione artigianale. Continua la campagna di prevenzione sull'uso dei 'botti killer' fatta nelle piazze del capoluogo e dei comuni della provincia da parte degli artificieri antisabotaggio dell'arma e l'attività di contrasto con la continua ricerca e individuazione dei venditori illegali di fuochi pericolosi.

Castellammare di Stabia, nel regno del crimine un Circolo per la legalità

CASTELLAMMARE DI STABIA. Negli uffici comunali di Palazzo Farnese è nato il primo Circolo della Legalità della Campania, un'iniziativa partorita dalle associazioni di Libera ed Sos Impresa-Rete per la legalità con il Commissario Straordinario, dott. Claudio Vaccaro. A patrocinare il progetto, Luigi Cuomo di Sos Impresa-Rete per la legalità ed Antonio D’Amore coordinatore provinciale di Libera “Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, presente anche una delegazione del presidio area stabiese di Libera. I soggetti coinvolti hanno approfondito il tema della costituzione del “Circolo della Legalità” intercomunale dell’area stabiese, territorio in cui è rilevante l’esigenza di rafforzare gli impegni civili di  prevenzione e lotta al fenomeno della criminalità organizzata, in tutti i suoi molteplici aspetti. Il Circolo della Legalità di Castellammare di Stabia, che vedrà la collaborazione di associazioni ed istituzioni locali, sarà tra le prime applicazioni in Italia di tale strumento di antimafia civile e interistituzionale. L’area stabiese, caratterizzata da una storica emergenza sociale ed occupazionale, terreno fertile per numerosi e ramificati gruppi criminali (come dimostra l’ultima relazione della direzione investigativa antimafia), ma allo stesso tempo territorio dalle grandi potenzialità, potrebbe rappresentare il contesto ideale per la sperimentazione di uno strumento innovativo come quello di un presidio di legalità, capace di colmare il vuoto dell’assenza, nell’area sud della provincia di Napoli, di una rete costituita di associazioni antimafia ed antiracket. L’iter intrapreso oggi a Palazzo Farnese, fortemente sostenuto dal Commissario Vaccaro, si perfezionerà nei prossimi giorni. Gli obiettivi del primo Circolo della Legalità, sono: incentivare e sostenere azioni di prevenzione del fenomeno dell’usura e del racket; accompagnare le vittime alle denunce; costituirsi parte civile nei processi per estorsione ed usura; promuovere iniziative culturali tese a diffondere i temi della legalità democratica nelle scuole e nei luoghi di cultura; promuovere iniziative tese a diffondere la cultura del riuso sociale dei beni confiscati e volte al recupero della memoria delle vittime innocenti di criminalità; promuovere iniziative tese a rinsaldare il patto sociale tra cittadini ed istituzioni per un fronte civile antimafia.

“L’avvio di un percorso che porterà alla costituzione del primo Circolo della Legalità a Castellammare è il frutto di una fattiva ed utile sinergia tra le forze migliori che in questa città vogliono e possono dare un contributo concreto.” ha dichiarato Luigi Cuomo di Sos Imprese-Rete per la legalità. 

Antonio D’Amore, per l’associazione LIBERA ha dichiarato: “C’è bisogno di rimettersi insieme, ognuno per le proprie competenze e aggredire su più fronti la cultura delle mafie e coloro che la diffondono, un popolo intero deve prendere coscienza che con le mafie non c’è sviluppo, lavoro, crescita. Il circolo della legalità vuole essere questo lievito, capace di ridare dignità e competenza ad un territorio che ha voglia di futuro, riscoprire la ricerca e lo studio del diffondersi della violenza e della criminalità, costruire giustizia attraverso un nuovo paradigma di cittadinanza”

Torre Annunziata, iniziati i lavori al Penniniello

TORRE ANNUNZIATA. Sono cominciati i lavori al quartiere Penniniello di Torre Annunziata compresi nel Contratto di Quartiere 2; gli interventi sono di carattere straordinario e hanno l’obiettivo di recuperare quell’area. Il budget totale dei lavori è di 12 milioni di euro, di cui dieci erogati dal Ministero delle Infrastrutture, e due dall’Amministrazione Comunale di Torre Annunziata. Gli interventi riguardano la ristrutturazione di sette fabbricati e la creazione di un incubatore sociale a disposizione della attività del quartiere. «L’avvio della seconda tranche dei lavori al Penniniello – dice il sindaco Giosuè Starita – conferma la grande attenzione dell’Amministrazione verso i quartieri in cui è più presente il disagio sociale. Su questa zona, già interessata dal Contratto di Quartiere 1, per il quale ci sono altri 4 milioni di euro da spendere in ristrutturazioni, in totale sono stati investiti 15 milioni di euro, che ne cambieranno definitivamente il volto e daranno il via ad una vera rigenerazione sociale».

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno