Mercoledì 26 Settembre 2018 - 6:24

Arzano, ladro d'auto inseguito ed arrestato

ARZANO. Domenica scorsa, approfittando del buio serale, insieme a un complice stava tentando di rubare una fiammante Peugeot 208, parcheggiata lungo il corso d'Amato, ad Arzano. Si tratta di Massimiliano Fenderico, 33enne di Casoria, già noto alle forze dell'ordine, arrestato in flagranza dai carabinieri per tentato furto aggravato, resistenza a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli. Una pattuglia del Nucleo Radiomobile di Casoria in transito ha notato l'uomo che armeggiava sotto al volante. Fenderico è fuggito con un complice a bordo di una un’Alfa 147. I carabinieri li hanno innseguiti fino a quando i fuggitivi hanno perso il controllo della 147 e sono andati a tamponare, per fortuna senza conseguenze, l’auto di un malcapitato cittadino arzanese. I due ladri sono scappati a piedi. I militari, sopraggiunti, sono riusciti a bloccare uno dei due, Fenderico. Proseguono le indagini per l’identificazione del complice.

Pollena Trocchia, spaccia mentre è ai domiciliari

POLLENA TROCCHIA. I carabinieri della tenenza di Cercola hanno arrestato in flagranza Salvatore Guadagni, 37enne di Pollena Trocchia, già noto, sorpreso a cedere cocaina a un giovane acquirente locale. Una pattuglia impegnata in un servizio per il controllo el territorio va a fare una delle solite ispezioni a casa del Guadagni (agli arresti domiciliari per reati in materia di armi), ma il controllo si trasforma in un arresto per spaccio di stupefacenti. In pratica gli operanti invece di suonare dal citofono esterno, come di consueto, trovando casualmente il portone dello stabile già aperto, sono saliti direttamente al piano, sorprendendo il detenuto sull’uscio della porta di casa cedere cocaina ad un giovanissimo acquirente di quella zona (identificato e segnalato alla prefettura quale assuntore).

 

 

 

Giugliano, la Prefettura ordina lo sgombero del centro d'accoglienza

GIUGLIANO. La prefettura di Napoli ha ordinato lo sgombero del centro di accoglienza per gli immigrati di Giugliano. Secondo l'autorità prefettizia, infatti, la struttura, che si trova nell’albergo Sabbia d’Argento, «non sarebbe idonea» a tale scopo. I poliziotti del commissariato di Giugliano hanno eseguito lo sgombero, e i 38 occupanti del centro saranno ora riassegnati ad altre strutture.

Un boato, Napoli al buio da mezzanotte alle due

NAPOLI. Attimi di paura a Napoli poco dopo la mezzanotte tra lunedì e martedì. A causa di un sovraccarico nei cavi dell’alta tensione la città è rimasta per lunghissimi minuti al buio. Il black out ha coinvolto sia la città che la periferia. I cittadini della zona flegrea segnalano di aver udito un fortissimo boato a cui ha fatto seguito l’abbassamento della tensione. I tecnici Enel sono immediatamente entrati in azione per ripristinare l’energia elettrica che è ritornata a singhiozzo in alcune parti della città. Nel centro storico e nella zona di Materdei è stato registrato solo un repentino abbassamento di tensione che ha provocato disagi alla linea telefonica e lo spegnimento dei televisore. Maggiori problemi nella zona collinare. A Posillipo e in molte parti del Vomero il guasto è durato per ore. Soccavo e Pianura al buio fino alle due e 10. Il centralino dei vigili del fuoco è stato letteralmente preso d’assalto da parte di tantissimi cittadini terrorizzati rimasti bloccati in ascensore. Mentre i principali nosocomi partenopei non hanno riscontrato problematiche di rilievo – anche a causa della presenza dei gruppi elettrogeni dedicati – tante le segnalazioni di ammalati legati ad apparecchi salvavita in difficoltà. Solo dopo circa un ora e mezza dal black out il guasto è stato riparato e l’energia elettrica, lentamente, è ritornata in tutte le zone della città. Il guasto – sulle cui cause si farà luce nelle prossime ore – non ha riguardato solo il territorio metropolitano della città di Napoli. Segnalazioni di abbassamenti di tensione arrivano anche da Giugliano, da Pozzuoli, dall’aversano e dal nolano.  A Somma Vesuviana diversi abbassamenti di tensione si sono susseguiti fino all’una e mezza dopo la mezzanotte.

 

 

Casoria, in migliaia per i funerali di Teresa Tufano

CASORIA. In migliaia si sono ritrovati a Casoria, nella chiesa di San Benedetto, per l'ultimo saluto a Teresa Tufano, la storica imprenditrice ottantenne morta l'altra sera. Il megastore di Casoria chiuso, saracinesche a metà e tv rigorosamente spenti per i negozi di tutto il gruppo disseminati nella regione. In una chiesa stracolma tantissimi i volti noti e meno noti provenienti da tutta la regione. La cerimonia solenne è stata celebrata dal cardinale di Napoli Crescenzio Sepe, che ha ripercorso l'impegno sociale ed economico di una donna che ha definito non a caso «umile e generosa». Accanto ai sette figli, ai parenti e agli amici, presenti anche numerosi amministratori, magistrati, esponenti del mondo istituzionale e anche il vicepresidente del Napoli, Edoardo De Laurentiis.

L'aeroporto di Capodichino festeggia il 6milionesimo passeggero

NAPOLI. Oggi  21 dicembre, l’Aeroporto Internazionale di Napoli ha festeggiato il suo 6milionesimo passeggero. La fortunata passeggera, è stata la sig.ra Concetta Matteo di Napoli in partenza da Napoli con la figlia Morena Casaburi di 5 anni, con il volo Turkish Airlines delle 11.45 per Istanbul con destinazione finale New York. 

La signora Concetta, visibilmente emozionata e felice assieme alla piccola Morena, che trascorrerà le festività natalizie con i parenti trasferitisi ormai da anni nella Grande Mela - è stato premiata dell’Amministratore Delegato di Gesac Spa – società di gestione dello scalo di Napoli Armando Brunini, alla presenza del Direttore di Aeroporto (Enac) Ing. Gennaro Bronzone, con un biglietto aereo omaggio per 2 persone e la Card “Fly You Privilege” con accesso illimitato al servizio fast track (imbarco veloce) e sala Vip. La premiazione si è conclusa con un bel brindisi al gate prima della partenza.  

“Questo risultato è frutto del lavoro svolto negli ultimi due anni sulle rotte internazionali. L’importante traguardo conseguito oggi, ci incoraggia a continuare su questo percorso di sviluppo e di miglioramento del servizio al passeggero”, ha detto Armando Brunini – Amministratore Delegato Gesac Spa

Più che significativa la crescita del traffico internazionale registrata dal 2013 ad oggi, pari a circa il 40%, grazie all’incremento soprattutto del network dei voli (nel 2015  sono state ben 53 le destinazioni internazionali collegate a Napoli con volo di linea diretto).

L’Aeroporto Internazionale di Napoli chiuderà il 2015 superando l’importante traguardo dei 6milioni con una stima di traffico pari a circa 6,2 milioni di passeggeri (tra arrivi e partenze)con un incremento del 3,3% rispetto al 2014.

Torre del Greco, successo per gli eventi di "I Sedili di Napoli"

TORRE DEL GRECO. Grande successo per gli eventi natalizi a Torre Del Greco dove L’Associazione I Sedili di Napoli, la maggiore aggregazione di Associazioni del Centro Storico di Napoli, in collaborazione con la giovane redazione torrese DeArte, realizza una serie di eventi, nell’ambito del vasto programma dell’Assessorato alla Cultura del Comune vesuviano. Dopo le esibizioni del fine settimana appena trascorso - tra le quali quella del più famoso gruppo mandolinistico degli artisti della Posteggia: Mastro Masiello Mandolino - domani, dalle ore 17 alle ore 19, è prevista la grande anteprima della “Banda Musicale I Sedili di Napoli – Scuola della Moda Partenopea”, con i nuovi e preziosi costumi in stile storico rinascimentale. Al termine della performance, nella ex palestra Gil, sarà inaugurata una suggestiva mostra di gigantografie panoramiche, realizzate dalla giovanissima artista Leandra Trinchillo; saranno 12 gli scatti panoramici dedicati alla nostra “montagna” il Vesuvio! Nel corso della presentazione, DeArte intervisterà il giovane ma già affermato attore e regista Francesco Albanese.

Mercoledì 23 dicembre, alle ore 19, sempre nella ex Palestra GIL, accompagnata da un coro di voci bianche, la famosissima amata attrice e cantante Angela Luce, dedicherà all’indimenticabile Principe della Risata, Totò alcune canzoni scritte proprio dal grande Totò.

Contributi alle televisioni private, assolto Gianni Festa

NAPOLI. Concorso in truffa e falso per la concessione di contributi statali ad emittenti televisive private. Per questi capi di imputazione, 'perche' il fatto non costituisce reato' il gip del tribunale di Napoli, Isabella Iaselli, ha assolto l'ex presidente del Corecom Campania, Gianni Festa (nella foto) e altri otto componenti dell'organismo di vigilanza del sistema radiotelevisivo della regione. Secondo la Procura ci sarebbero state irregolarita' nella concessione dei contributi alle emittenti private assegnati nel 2010 in base alla legge 448, rispetto alla quale furono prodotti ricorsi in ordine all'attribuzione dei punteggi alle singole emittenti televisive che avrebbero poi ricevuto i contributi dal ministero dell'Economia nel dicembre del 2011. Il gip ha ritenuto che la condotta di Festa e del Corecom non era illegale come aveva invece sostenuto l'accusa. 

Legge Severino: Il Tribunale decide su De Luca

NAPOLI. La Prima sezione Civile del Tribunale di Napoli potrebbe decidere già oggi sul giudizio di merito proposto dagli avvocati di Vincenzo De Luca, il presidente della regione Campania, contro la legge Severino, ovvero il decreto del Governo che dispone la sospensione dalle cariche istituzionali di soggetti condannati. De Luca infatti è stato condannato in primo grado dal Tribunale di Salerno a un anno per abuso di ufficio e per effetto della legge la sua carica a governatore della Campania sarebbe dovuta decadere. L'udienza di merito si è discussa la scorsa settimana e il Tribunale si è riservato sulla decisione. I giudici hanno tre possibilità: potrebbero disporre un ulteriore rinvio, sospendere ancora la decisione in attesa della pronuncia della Corte Costituzionale, oppure emettere la sentenza di merito. Gia' a luglio lo stesso tribunale, ma con composizione diversa, con un provvedimento di urgenza sospese la decisione e lascio' in carica De Luca. Nello stesso procedimento che pende davanti alla Prima sezione c'e' anche il ricorso presentato dagli avvocati da un gruppo di ex consiglieri regionali del centrodestra e del Movimento per i diritti del cittadino che chiedono l'applicazione della Severino e la sospensione di De Luca. Nel collegio giudicante non fa piu'’ parte Anna Scognamiglio, la quale e' indagata dalla Procura di Roma per presunte irregolarita' nella decisione a favore di De Luca, in concorso con il marito che ambiva ad una carica da manager sanitario in Campania. Per questa inchiesta lo stesso De Luca e'indagato.

Camorra, condannato a 10 anni il boss di Fuorigrotta

NAPOLI. Il boss Vitale Troncone è stato condannato a dieci anni di reclusione mentre sette anni li ha incassati Vincenzo Esposito, suo fedelissimo. Per approfondimenti vai in edicola o compra subito la copia on line http://www.ilroma.net/abbonamenti

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno