Martedì 23 Ottobre 2018 - 9:00

Marano, Liccardo fa dietro front: resta sindaco

MARANO. Il sindaco Angelo Liccardo (nella foto) trova nuovo sostegno in maggioranza e riparte con la sua amministrazione. Questa mattina, dopo un vertice con i suoi fedelissimi, il primo cittadino ha ritirato le dimissioni. Qando all'orizzonte via era lo spettro di un nuovo commissariamento, ecco l'appoggio di quattro consiglieri: Franco Migliaccio, eletto con Città in Movimento a sostegno del candidato a sindaco Mauro Bertini de l'Altra Marano e poi dichiaratosi subito indipendente dopo le elezioni e che era rimasto fino ad oggi all'opposizione, Michele Palladino, candidato sindaco con Italia dei Valori. A loro si aggiungono due dei 6 "dissidenti" che hanno fatto rientro alla base e cioè Giorgio Sansone e Salvatore Licciardiello. 

Rubano cibo all'Auchan, arrestata coppia

NAPOLI. I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di "Napoli Poggioreale" hanno arrestato per furto aggravato, Antonio Lopez, 41 anni, residente in via Stadera e Rosaria Veneruso, 50 anni, residente a Torre del Greco, entrambi già noti alle forze dell'ordine.
La coppia è stata bloccata in via Argine mentre tentava la fuga immediatamente dopo aver rubato dal vicino centro commerciale “Auchan” diversi generi alimentari che avevano nascosto in uno zaino, dopo aver rimosso i sistemi di sicurezza antitaccheggio con un attrezzo da scasso che gli è stato sequestrato. La refurtiva, per complessivi 142 euro, è stata restituita all’avente diritto. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

Furto con la tecnica della "ruota bucata", due fratelli in manette

NAPOLI. Furto con il trucco della "ruota bucata": due arresti. Icarabinieri del nucleo operativo della compagnia "Napoli Poggioreale" hanno arrestato con l'accusa di furto aggravato, Carmine Prisco, 41 anni, residente in via Comunale Ottaviano e il fratello Salvatore, 39 anni, residente in via Ponte dei Francesi, entrambi già noti alle forze dell'ordine. I due fratelli sono stati notati sul viale delle Metamorfosi mentre avvicinavano l’auto in sosta di un 87enne del luogo, nel frattempo allontanatosi per andare nella vicina farmacia, forandogli un pneumatico per poi, approfittando della distrazione della vittima, rubargli dall’auto, un borsello contenente effetti personali e 200 euro in denaro contante. alla vista dei carabinieri hanno tentato di disfarsi della refurtiva, venendo bloccati e il maltolto recuperato e restituito all’avente diritto.
gli arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati accompagnati nelle loro abitazioni in attesa del rito direttissimo.

Dramma di Ferragosto,
Iazzetta non ha la patente

CASALNUOVO. Non ha mai conseguito la patente di guida il 46enne Raffaele Iazzetta, indagato con l’accusa di omicidio colposo per la morte della moglie Antonella Renga e della suocera Raffaella Ciardiello. La scoperta è stata fatta nella stessa serata dello scorso 15 agosto dagli uomini della polizia locale di Acerra, che hanno provveduto a sanzionare il conducente della station wagon, avvisando nel contempo il pubblico ministero delegato all’indagine, Giuseppe Visone. Ora si attendono le determinazioni dell’organo inquirente, che probabilmente potrebbe sentire l’unico indagato di questa tragedia già nel corso delle prossime ore. Tuttavia è anche atteso l’esito delle controanalisi per chiarire definitivamente, se l’uomo avesse assunto sostanze stupefacenti di tipo oppiacee, che sono state poste in evidenza dalle analisi ematiche effettuate nell’immediatezza dei fatti dai sanitari del presidio ospedaliero acerrano.

Consumi boom di pesce fresco. Il consorzio: attenti alle frodi

NAPOLI. Agosto e settembre sono il periodo d'oro del pesce campano. In tutti i mercati e nei ristoranti della Campania il pesce fresco è tutto - o quasi - stato catturato nelle acque nostrane. Da inizio agosto è infatti imposto il fermo biologico a tutto il Mare Adriatico che terminerà il 6 settembre per i prodotti pescati dal Trieste a Rimini e fino al 27 settembre per il pesce da Pesaro a Bari. Per i pescherecci campani il fermo si avrà dal 19 settembre al 18 ottobre. Il fermo biologico è voluto dalla Unione Europea per consentire la riproduzione del pesce ed evitare l'impoverimento della risorsa ittica. Con i mercati a corto di prodotti freschi provenienti dall'Adriatico quindi questo è il periodo in cui si può trovare abbondanza di pesce azzurro del Tirreno come le alici e le meno pregiate, ma altrettanto buone aguglie, oppure le palamite e lo sgombro. È anche il periodo dei richiestissimi saraghi. Ma proprio perché si è in un periodo particolarmente favorevole per i pescatori della costa campana che è facile trovare la frode, spacciando per pesce fresco i prodotti congelati. 
"Non c'è un unico metodo per riconoscere il pesce fresco rispetto a quello di qualche giorno o, peggio, decongelato - spiega Fulvio Giugliano, presidente del Consorzio pescato Campano - Ci sono vari accorgimenti da adottare a seconda delle circostanze e non limitandosi solo alle apparenze. Il pesce fresco profuma di mare e l'occhio deve essere vivido e gonfio. La pelle deve essere brillante. Le squame non si devono staccare con facilità dalla pelle che è avvolta dal muco cutaneo. Le branchie del pesce sono di un colore rosso brillante. Infine, se si scuote il prodotto e rimane rigido vuol dire che è fresco. Al di là di queste osservazioni è necessario acquistare il pesce nelle pescherie di fiducia. I prodotti del Consorzio Pescato Campano, ad esempio, sono seguiti dal momento della cattura fino a quando vengono portate al distributore al dettaglio. Il nostro marchio è presente nel punto vendita".

Camorra, chiesto arresto anche per i ras Antonio Masiello e Antonio Economico

NAPOLI. La Direzione antimafia di Napoli ha chiesto l'arresto per il boss Ciro Mazzarella e altre 33 persone, tra le quali il ras Antonio Masiello detto "o' nnu" dei Quartieri Spagnoli e Antonio Economico dei Missso del rione Sanità, il primo libero e il secondo già detenuto. L'accusa è di associazione camorristica e riciclaggio di soldi sporchi. Convolti insospettabili imprenditori. Il gip ha rifiutato la richiesta dei pm, ma ora la battaglia legal si sposta davanti al Tribunale del riesame. LEGGI SUL ROMA IN EDICOLA O CLICCA QUI PER ACQUISTARE LA TUA COPIA DIGITALE

Torre del Greco, beccato con 13 chili
di sigarette di contrabbando

TORRE DEL GRECO. I carabinieri di Torre del Greco hanno arrestato per contrabbando di tabacchi lavorati esteri Salvatore Scognamiglio, 41 anni, già noto alle forze dell'ordine. I militari dell'Arma, al comando del maggiore Michele De Rosa, hanno sorpreso l'uomo in largo Santissimo mentre esponeva per la vendita pacchetti di sigarette di varie marche estere di contrabbando. Con successiva perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti, complessivamente, 655 pacchetti di sigarette, per complessivi 13,10 chili. L'uomo è stato posto ai domiciliari in attesa del processo.

Portici, firmato il protocollo per il Museo del mare

PORTICI. Osservatorio del Golfo di Napoli e "Turtle Point", il sindaco di Portici, Nicola Marrone, e il Presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn, Roberto Danovaro, questa mattina nella casa comunale in via Campitelli hanno firmato il protocollo d’intesa che da il via alla collaborazione tra il Comune di Portici e la Stazione Zoologica di Napoli. Portici diventa ufficialmente "Centro Ricerche - Osservatorio Golfo di Napoli" e "Turtle Point".

Allarme Campi flegrei, sotto c'è un lago di magma

POZZUOLI. Il sollevamento del suolo, avvenuto nell'area dei Campi Flegrei tra il 2012 e il 2013, è stato causato dalla ripresa dell'attività del magma del supervulcano, sotto l'area urbana di Napoli. Il magma è risalito fino alla profondità di 3 chilometri e ha generato un piccolo lago sotterraneo del raggio di 2-3 chilometri che ha fatto sollevare il suolo di circa 10 centimetri. Pubblicata sulla rivista Scientific Reports, la scoperta si deve all'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e al Consiglio Nazionale delle ricerche (Cnr) ed è basata su dati satellitari e Gps. Secondo gli autori il magma nel lago sotterraneo può raffreddarsi rapidamente e potrebbe renderlo meno capace di produrre eruzioni. In precedenza, il sollevamento del suolo (bradisisma) dell'area era legato all'immissione di fluidi idrotermali (acqua e gas) nelle rocce della caldera e non all'attività del magma. Quella dei Campi Flegrei è la struttura vulcanica più pericolosa d'Europa, capace di eruzioni molto violente ma per fortuna rare. Negli ultimi 10 anni il suolo si è sollevato di quasi 30 centimetri, tanto che nel 2012, il Dipartimento della Protezione Civile ha innalzato dal verde (quiescenza) al giallo (attenzione) il livello di allerta dei Campi Flegrei. ''La previsione delle eruzioni vulcaniche nelle caldere come quella di Campi Flegrei presenta, a volte, difficoltà maggiore rispetto ad altri vulcani'', sottolinea D'Auria. ''La risalita e l'intrusione del magma all'interno del lago sotterraneo - aggiunge - potrebbe essere il normale ciclo di vita delle caldere''. Il lago sotterraneo di magma è probabilmente comune ad altre caldere (ad esempio Yellowstone negli Stati Uniti) e secondo D'Auria, ''era già presente nel sottosuolo dei Campi Flegrei e probabilmente è stato attivo durante le crisi bradisismiche degli scorsi decenni''. Lo studio è stato possibile grazie ai dati del programma COSMO-SkyMed (sviluppato da Agenzia Spaziale Italiana (Asi) e Ministero della Difesa) e dai ricevitori Gps dell'Ingv-OV.

Trans napoletane cacciate da un campeggio in Calabria

CAPO RIZZUTO. Estromesse da un campeggio in Calabria solo perché trans. A denunciare l’episodio sono tre ragazze napoletane che, dopo uno ‘schiuma party’, si sono viste convocare dalla direzione della struttura, che ospita gruppi di naturisti, che comunicava la decisione di espellere il gruppo perché considerati sgraditi dai responsabili del campeggio. Il fatto è avvenuto alla vigilia di Ferragosto. “Siamo allibite – afferma Stefania La Gatta, una delle sfortunate protagoniste della vicenda – soprattutto perché il tutto è avvenuto al camping Pizzo Greco di Capo Rizzuto dopo una serata di festa che ci ha visto coinvolte con tutti gli ospiti”. L’evento che ha provocato la decisione di estromettere le trans dalla struttura era una festa “a tema”, uno “schiuma party” in spiaggia. “Erano tutti nudi – precisa Stefania – tranne noi che, proprio per tenere un comportamento tranquillo, avevamo deciso di tenere un piccolo costume addosso per rispettare la presenza di alcuni bambini. La serata è stata molto divertente. Tanta simpatia e sorrisi nei nostri confronti. Poi, la mattina dopo, la doccia freccia della ‘espulsione’ per atti osceni. Un provvedimento davvero immotivato e assurdo”. “Siamo nel 2015 e ci troviamo ancora di fronte a  situazioni di questo tipo – dice Stefania Zambrano, organizzatrice di Miss trans Europa - sono rammaricata per quanto accaduto alla mia  collaboratrice: è una battaglia che portiamo avanti da anni e ora è necessario continuare”.
Stefania si è rivolta alle associazioni trans che si sono subito messe al lavoro per tutelare le ragazze protagoniste di questa incredibile vicenda.
 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis